NAZIONALE ITALIANA SENIORES: PROVE TECNICHE DI MONDIALE

NAZIONALE ITALIANA SENIORES: PROVE TECNICHE DI MONDIALE

ERRATA CORRIGE: per una dimenticanza non voluta non sono stati citati in questo articolo, tra gli assenti,  Marco Solfanelli e Massimo Vezzalini, componenti della Nazionale. Ci scusiamo con gli interessati.

Ciao Alessandro lo sai che ad Ostellato ci sono alcuni componenti della nazionale italiana che sta pescando in vista del mondiale…?

Ma come con questo caldo?

Si, si sono messi all’inizio del campo gara all’interno delle Vallette, ma non ci sono tutti, mancano il CT Rodolfo Frigeri, Ferruccio Gabba e Angelo Sorti.

Sai cosa ti dico? che non me li posso perdere, vedere pescare questi campioni da vicino è pur sempre uno spettacolo, sei che ti dico? se mi cercano digli che io sono la…

Nonostante il caldo torrido e le 12 ore di pesca fatte il giorno prima sul Fissero, non potevo mancare a questa occasione, vedere pescare Jacopo Falsini, Umberto Ballabeni, Stefano Defendi, Stefano Premoli, Andrea Fini, Marco Manni e Moreno Ravaglia è sempre uno spettacolo unico.

Arrivo di buon mattino, loro sono già sul campo gara a scaricare l’attrezzatura agli ordini di Gino Govi, braccio destro di Rudy Frigeri, e pian piano prendono posto.

Trovo un campo gara abbellito, la strada è rifatta a nuovo che sembra un viale di una villa di Arcore, le vecchie buche non esistono più e noto perfino che sotto la ghiaia è stato messo il catrame che incolla tutto; speriamo che duri il più a lungo possibile.

Dopo pochi minuti inizia lo “strapanamento” per mescolare la pastura e i primi villeggianti, che non hanno avuto occasione prima d’ora di vedere da vicino la preparazione di una pescata in canale, si soffermano curiosi per capire le ragioni di questi matti che forano il terreno.

Tutto è pronto, i nazionali proveranno nelle quattro ore a disposizione altre soluzioni diverse da quelle messe in pratica il giorno prima.

Ah…, il sabato… primo giorno di pesca… grandi pesi per tutti con pesi minimi e massimi compresi tra i 20 e i 30 chili a testa.

Niente male per un canale che solo pochi mesi fa, nella stessa posizione, costrinse il Ct a rinviare la gara del club azzurro per “zeru” pescosità.

Sotto questo sole  pazzesco, con assenza di vento totale, non si riusciva a tenere la canna in mano perchè rovente come un ferro da stiro, tant’è che i nostri hanno dovuto proteggersi da un’ustionatura sicura, con guanti di cotone senza copertura nelle dita.

Il pesce tarda oggi ad entrare in zona pesca, ma è giusto così, dopo lo sforacchiamento inflittogli il giorno prima se ne guarda bene dall’avvicinarsi.

Ma i nostri ne sanno una più del diavolo, altrimenti che nazionali sarebbero, e poco dopo iniziano a macinare pesce.

Il clima è goliardico con Ravaglia e Fini a provocare discussioni infinite e risate che da lontano le fanno sembrare più una riunione di condominio che una pescata dei vice campioni del mondo.

Ma i nostri quello che dovevano provare l’avevano già fatto al sabato e anzi qualcuno è andato anche oltre la pesca come un certo Umberto Ballabeni che ricordandosi che certe giornate sono ideali per la pesca dei tonni in mare aperto  si inventa una cattura di un pescetto da 30 chili, così giusto per fare un pò di traina.

Comunque in prova due c’è chi pesca in un modo, e chi in un altro, con la pastura a primeggiare rispetto alla terra in fatto di resa.

Alle 14 termina la pescata, Gino Govi effettua una verifica con ciascun pescatore per ascoltare le impressioni e trova anche la forza per allungare la canna di Falsini per cercare di insozzarsi le mani con alcune bavose.

Alla fine si chiude l’attrezzatura e si apre un cocomero fresco che rigenera tutti.

Bravi ragazzi, la vostra tenacia, lo spirito di gruppo, e la voglia di dominare, ci porterà lontano.

Credo che siamo sulla strada giusta.

Adesso l’appuntamento con la nazionale è fissato per fine il 31 luglio e 1 agosto con il Centenario Paioli e poi il lunedì 2 e martedi 3 agosto ci sarà la sfida amichevole Italia-Belgio.

Poi le Vallette saranno chiuse per tutto agosto e riaperte per la settimana dei mondiali quando numerosi come non mai grideremo Grande Italia, Forza Azzurri.

MARCO MANNI

ANDREA FINI

STEFANO DEFENDI

MORENO RAVAGLIA

UMBERTO BALLABENI

JACOPO FALSINI

STEFANO PREMOLI

SI SCODELLA CON FREQUENZA

UNA BELLA CATTURA

STEFANO DEFENDI DAL FREDDO DELLA POLONIA AL CALDO DI OSTELLATO

CONTRO IL CALORE ECCESSIVO SI SONO USATI GUANTI PROTETTIVI

UN BEL PESCE MA ALLA FINE SI SLAMERA’ PERCHE’ PRESO FUORI

GINO GOVI SOTTO TORCHIO DALLA STAMPA

IL MITICO UMBERTO BALLABENI CON UNA BELLA BREME

IL CAMPIONE JACOPO FALSINI SEMPRE IN PESCA

PARTICOLARE DELLA PIOMBATURA DI FALSINI

E ADESSO TOCCA A GOVI SOTTO I CONSIGLI DEL GRANDE JACOPO

FOTO DI GRUPPO A RICORDO PER MATCH FISHING

GINO GOVI

Abbiamo incontrato Gino Govi sul canale di Ostellato alla vigilia dei prossimi mondiali per nazioni. Con lui troviamo anche alcuni componenti della nazionale seniores impegnati a provare con iniziativa autonoma il campo di gara.

vedo che il campo di gara ha risposto molto bene con una pescosità tornata ai livelli di pre cisi con tante catture effettuate sia prova 1 che in prova 2.

Vedo i ragazzi molto carichi e in ottima forma e queste sono le premesse giuste per affrontare un grande mondiale…

Sicuramente sono stati due giorni molto positivi con un gruppo di persone contente vogliose di far bene, si vogliono giocare le sue carte in un mondiale che sarà in casa, e vedo che anche la federazione sta preparando un campo di gara all’altezza della situazione e non certamente come il campo di gara che abbiamo visto in Polonia per l’Europeo, campo gara bellissimo, ma mancava la materia prima il pesce.

I ragazzi hanno fatto le prove che dovevano fare, tornano a casa soddisfatti, non sono stati due giorni buttati via, anzi,

Mancava il CT Frigeri oltre ad alcuni pescatori che vestono la maglia azzurra nel 2010…

Si oltre a Frigeri, manca ache Fumagalli e alcuni pescatori azzurri come Sorti, Gabba, impegnati in altra manifestazione e Solfanelli e Vezzalini.

Avete programmato altre uscite ufficiali con la nazionale prima del mondiale?

Credo di no, anche se affronteremo le sfide Italia Belgio e il centenario Paioli tra pochi giorni.

Per te Gino il mondiale inizierà qualche giorno prima visto che sarai in terra toscana a seguire in veste di Commissario tecnico dell’under 22 il mondiale di categoria..

Si per i giovani sull’Arno pisano il mondiale inizierà qualche giorno prima dei seniores e speriamo di raccogliere gli stessi risultati ottenuto l’anno scorso sul Fissero.

Gino sei il Ct dell’under 22, hai tra le mani un gruppo di pescatori monto validi ad iniziare da un certo Corradi che pare stia andando molto forte quest’anno..

Sicuramente abbiamo un gruppo di ragazzi molto validi, anzi abbiamo solo l’imbarazzo della scelta, un gruppo di 10 persone che si equivalgono e per noi doverne scegliere solo 5 su 10 è un fatto doloroso.

Speriamo di portare i 5 più meritevoli anche se le scelte tecniche sono sempre molto personali e quindi discutibili, però penso di avere tra le mani un gruppo di persone molto qualificate.

Bene Gino ti ringrazio per queste parole e speriamo di far sventolare alta la bandiera tricolore.

IL SILURO CATTURATO DA UMBERTO BALLABENI