1° PROVA TROFEO ECCELLENZA NORD: SANTARCANGIOLESE, PADRONI DI CASA!

1° PROVA TROFEO ECCELLENZA NORD: SANTARCANGIOLESE, PADRONI DI CASA!


Gara bagnata, gara fortunata.
Potremmo iniziare così la cronaca di questa prima prova del Trofeo di Eccellenza nord svoltasi quest’oggi sul Circondariale di Ostellato Vallette.

Una domenica straordinaria, quella vissuta dai ragazzi dell’Amo santarcangiolese Colmic, che replicano con autorità il podio conquistato solo poche domeniche fa in occasione del Memorial Van Den Eynde.

Questi romagnoli, capitanati da un emiliano che risponde al nome di Gino Govi, realizzano 6 penalità (3 primi e 1 terzo) sorprendendo perfino lo sponsor tecnico Colmic nella persona del Patron Andrea Collini che si vede costretto a rinnovare i complimenti a questi terribili “cecchini” delle breme.

La sfida interminabile, Milan – Juventus, pardon Colmic – Tubertini è ripresa da dove si era conclusa lo scorso anno quando a prevalere al termine di una logorante e avvincente stagione agonistica aveva visto prevalere la formazione toscana.

Da quest’anno però pare che tra i due “litiganti” voglia inserisi anche la formazione romagnola e se il buon giorno si vede dal mattino mi sa tanto che quest’anno ne vedremo delle belle.

Infatti anche la Lenza Emiliana Tubertini parte con la quarta e a tutto gas, incurante dei costi del carburante, spinge sull’acceleratore per far capire a tutti che stare davanti in classifica è sempre meglio che vedere le targhe altrui.

Gabba e soci hanno sfoderato una prestazione da professionisti della pesca, dimostrando grandi doti tecniche anche in situazioni difficili come quelle offerte oggi dal canale ferrarese.

Ma il dominio della via Emilia continua con il terzo posto conquistato dalla “B” della Lenza Parmense Maver la quale intende ritagliarsi tutte le soddisfazioni possibili fin dal primo ballo e anche per loro il palcoscenico 2012 sarà un ambiente sicuramente amico.

D’altra parte, 9,5 penalità non arrivano per caso, e quindi onore ai ragazzi bianco verdi di Parma per aver saputo interpretare nel modo migliore questa prima prova.

Ed eccoci ai campioni d’Italia in carica, la squadra A della Polisportiva Oltrarno Colmic di Firenze, i quali mettono il sigillo su questa prova con le 11 penalità che assicurano comunque un quarto posto, tanto basta, per far sentire il fiato sul collo alle lepri in fuga.

La squadra dei mondiali Frigeri, Falsini, Fini e Premoli sfodera una prestazione maiuscola, come sempre su questo canale, ma non sufficiente per salire sul podio di giornata.

Ma si sa i ragazzi toscani, hanno una alimentazione a diesel e quindi li vedremo alla massima velocità quando il motore del campionato sarà ben caldo.

Poi seguono le solite note, ASD S.P.S. F.lli Campana (Maver)5°, S.P.S. Ravanelli (Trabucco) 6°, ASD Longobardi (Milo) 7°, Polisportiva Oltrarno B (Colmic) 8°, S.P.S. Ravanelli (Trabucco) 9°, SPS Gatto Azzurro (Colmic) 10°, pronte ad approffitare di qualche defaiance, strada facendo, dei fuggitivi.

La gara fin dalle prove si era capito che non sarebbe stata di facile gestione, poco pesce in una strategia di gara tradizionale e qualche jolly a “casaccio”, che poteva essere rappresentato da pesci di taglia importante in mezzo a qualche minuscola bremetta.

Pronti via a roubaisienne e poi subito fuori all’inglese alla solita distanza compresa tra i 35 e 40 metri.

Galleggianti da 18 a 22 grammi con poco appoggio e tanta pastura e terra a macchiare (pafff) con tanto fouillis in mezzo per assicurarsi qualche toccata.

Chi invece gradiva un’altro rumore (plumb) è ancora la sul canale ad aspettare la mangiata.

Innesco a girare con fili di VDV, oppure un bigatto con alcuni fili di VDV.

Le hanno provate tutte, tant’è che durante la gara, si sono visti alcuni ricercatori di orologi per cercare di scapottare e altri addirittura hanno pensato che sottoriva a volte passa qualche convoglio grigio chiamato siluro e fosse che fosse….

Stefano Bosi ne ha incocciati frontalmente due ma ad avere la peggio sono stati i pesci perchè il buon Stefano ci era andato armato per il verso giusto con puntone da carpa, elastico cavo da traino, filo deciso della serie “non si rompe mai”.

Bigatto a mano sottosponda sulla cinque pezzi e per innesco un bel fiocco di larve di mosca carnaria e avolte succede che funziona.

Bravo Stefano ad averci creduto.

L’acqua è andata per due ore abbondanti, sia sopra che sotto, per poi fermarsi nella parte finale di gara e proprio da quel momento alla fine per qualcuno sono iniziate le mangiate necessarie per raddrizzare la gara.

Pensate che il campione del mondo Andrea Fini per le prime due ore di gara aveva la nassa ancora asciutta ma poi ricordandosi di essere quello che è, ha tirato fuori il coniglio dal cilindro inventandosi alcuni pesci sulla lunga distanza pescando sul bigattino incollato.

La gara è stata come sempre ben gestita dal giudice Antonio Fusconi coadiuvato nell’organizzazione dalla società Bianco Azzurri Maver di Ferrara.

Antonio in ossequio alle direttive del CONI ha fatto effettuare ad inizio gara un minuto di raccogliemnto in memoria del calciatore Morosini tragicamente deceduto ieri durante una partita di calcio.

Anche noi di Match Fishing ci uniamo al sentimento di cordoglio espresso per questo tragico fatto.

La prossima gara di Eccellenza Nord si svolgerà sul Brian il 6 maggio prossimo e anche lassù saranno match road e waggler per cercare di insidiare scardole o carassi.

E ancora una volta noi ci saremo per provare a raccontare fatti e parole di questo che rimane pur sempre, per noi patiti di pesca, il più bel campionato del mondo.

A breve su questa pagina troverete foto e interviste realizzate ad alcuni protagonisti durante e dopo la gara.

classifica 1 prova squdre eccellenza nord 2012

classifica giornata 1 prova individuale eccellenza nord

settori 1 prova eccellenza nord

statistiche 1 prova eccellenza nord 2012

IL GRUPPO DELL’AMO SANTARCANGIOLSE COLMIC, OGGI “PADRONI” DI CASA CON 6 PENALITA’!

LA LENZA EMILIANA TUBERTINI 2° A PARI MERITO CON 6 PENALITA’

LENZA PARMENSE MAVER SQ. B, 3° CLASSIFICATI

POL. OLTRARNO COLMIC SQ. A, 4° DI GIORNATA CON 11 PENALITA’

ASD S.P.S. F.lli Campana (Maver) SQ. B 5° CON 13 PENALITA’

6° CON 14 PENALITA’ S.P.S. Ravanelli (Trabucco)

a fine gara si discute: la squadra dell’Oltrarno commenta il risultato.

PANORAMICA CAMPO GARA IN 3 ZONA

I PROTAGONISTI