IL PARADISO DEI CARASSI – IL VIDEO

IL PARADISO DEI CARASSI – IL VIDEO

Finalmente è disponibile il video di questa bellissima giornata di pesca, trascora insieme a  Diego Da Riol, account manager per l’Italia di Fox International e Matrix.
Un video da non perdere, perchè oltre alle specifiche tecniche dei materiali e la cattura di alcuni superbi e stupendi carassoni, dalla livrea impeccabile, indice della qualità e della purezza di queste acque, vi sono immagini di rara bellezza che possono, anche se solo in parte, rendere l’idea della indescrivibile bellezza di questo paradiso della pesca, buona visione.

Prossimamente pubblicheremo altri video per completare la gamma dei prodotti Matrix, tutti realizzati seguendo le direttive tecniche di uno dei massimi esperti del Feeder Fishing anglosassone “Richy Teale“.

matrix copia

Il reportage

Ci sono posti incontaminati dove la pesca dei sogni diventa realtà. In Italia, precisamente in Veneto, esiste un’oasi naturalistica di 62 ettari dei quali ben 42 riservati ad acqua, che si chiama Oasi Cà del lago, è in provincia di Venezia nei pressi di Portogruaro sul confine  con il Friuli V.G.

1

2

3

Nata negli anni 60 come cava per l’estrazione di ghiaia necessaria per la costruzione dell’autostrada Milano Udine nel trascorrere degli anni ha trovato un suo equilibrio naturale tra ecosistema flora e fauna e chi la gestisce oggi è riuscito trasformarla con amore in un ambiente bello, pulito, accogliente, con il verde ben curato, tanta acqua e soprattutto tanti pesci.

4

Qui si possono praticare tutte le tecniche di pesca perché sono presenti diverse specie ittiche ma il feeder fishing e la pesca al colpo trovano la massima esaltazione perché il pesce da gara come carassi e scardole sono presenti in quantità industriale e tutti di taglia over size.

Ci siamo stati qualche giorno fa in compagnia di Diego Da Riol, responsabile commerciale per il mercato italiano di Fox International, per testare alcune attrezzature del range da feeder e match fishing Matrix.

Come già sapete il Direttore generale, responsabile dello sviluppo dei prodotti, è inglese e risponde al nome di Ricky Teale, ed ha firmato canne e accessori molto interessanti.

ricky-1-1

Per metterli alla prova abbiamo scelto un’Oasi naturalistica tra le più importanti in Italia, Oasi Cà del Lago.

Arriviamo di buon mattino, l’aria è frizzante, il lago è calmo e la vasta popolazione di uccelli presente riempie l’aria di canti tanto da rendere allegra la giornata con una insolita colonna sonora in sottofondo.

La pescata prevede la sfida tra le due tecniche principali da una parte Diego che si cimenta con il feeder fishing e dall’altra Alessandro con il method fishing.

Il posto prescelto per questa sfida è una piattaforma in legno allocata su una delle sponde più belle del lago, un balcone sull’acqua dove attraccano le barche.

I pesci saltano in superficie e sembrano attendere le esche dei due pescatori.

matrix1

matrix3

Diego per la sfida si prepara una canna specifica per il feeder fishing, la Horizon S Class nella versione 11″ – 50 gr casting weight, montate con mulinelli di taglia 4.000 della serie Ultron Reel.

horizon s class

 

REFLEX 4000

Alessandro invece per il method fishing ha montato due canne Matrix della linea Carpmaster, una 8 piedi Carpmaster Little Pig e muinello Ultron 3.000 e una 10 piedi Carpmaster MKII montata con mulinello top gamma  del tipo Reflex nella taglia 4.000, un mulinello a testa molto larga che favorisce precisione ed accuratezza nel lancio unite a grosse capacita’ e fluidita’ di gittata nella lunga distanza.

IMG_4798

IMG_4805

In bobina il filo specifico da mulinello del tipo Submerge Sinking Mono nello 0.20 mm (5lb breaking strength), un filato da bobina a bassissima elasticita e molto tenace, mentre per terminale i due hanno usato il morbidissimo nylon di ultima generazione Power Micron, nei diamteri 0.16, 0.145 e 0.135 mm.

IMG_4822

La pescata ha lo scopo di mettere alla prova anche i numerosi accessori geniali creati dal vulcanico Ricky, i pasturatori da feeder e da method che in Italia stanno trovando un largo consenso tra gli appassionati.

La pescata ha inizio, il pesce tarda ad entrare in pastura, ma non ci preoccupiamo perché sappiamo che il “pinnuto”, rimossa la diffidenza iniziale, si avvicinera’ e inizierà a collaborare con mangiate continue.

In una pescata, racconta Diego, si possono raggiungere pesi stratosferici tra carassi e scardole, anche 50 kg in una sola sessione di pesca.

Detto fatto, la canna si piega decisa e la ferrata di Diego è immediata, la canna Horizon S Class è micidiale, ammortizza le sfuriate del pesce che lotta duramente e quando arriva a pochi metri dal guadino si scorge la livrea dorata di questi pesci straordinari, in lenza Diego ha un carassio vicino al chilo e mezzo.

IMG_4828

diego

Diego cattura pesce su pesce con l’innesco di vermi mezzani innescati alla Brian come si usa fare con la pesca all’inglese sul vicino canale veneto.

Alessandro fatica ad entrare in pesca, per richiamare il pesce usa del micropellet da 1 mm e della pastura da method mentre sull’amo a inserito un pellet da 6 mm dello stesso gusto della pastura.

IMG_4816

Finalmente anche la canna di Alessandro parte sul feeder arm e la ferrata è decisa, il pesce ha mangiato nella carp master da 10 piedi, un gioiellino che diventa quasi assente in mano regalando la massima sensibilità nel contatto con il pesce.

IMG_4849

L’azione della canna Carp Master è diversa dalla Horizon, segno evidente della due concezioni specifiche per i due diversi tipi di pesca, la canna da method nata per pescare pesci di media e grossa taglia si inarca fino al lungo  spigot posto  sulla base molto vicino alla placca porta mulinello e mette in risalto la sollecitazione del corpo centrale della canna costruito in unico pezzo.

matrix6

matrix42

E’ interessante notare il method utilizzato da Alessandro che presenta caratteristiche uniche rispetto agli altri method presenti sul mercato.

La genialità di casa Matrix prevede che in pochi secondi il pescatore, anche quello meno pratico, possa cambiare il method passando da una gramamtura ad un’altra senza rifare la lenza e passare dal method al pellet feeder o al piombetto senza problemi.

matrix47

Pescare utilizzando il method feeder non e’ mai stato cosi’ rivoluzionario! Per questo Matrix ha voluto proporre il nome Evolution System ai propri method feeder.

Evolution si basa su un concetto di intercambiabilita’ istantanea mai conosciuto prima.

GUARDA IL VIDEO

Tramite un foro passante posto sotto il telaio del pasturatore ed un taglio sul supporto del conetto antitangle, il feeder angler ha la possibilita’ di cambiare in pochi secondi il proprio feeder, passando da uno di differente grammatura ad un pellet feeder od addirittura ad un piombino tramite l’ultitzzo dell’Evolution Safety Clip senza dover distruggere la montatura originale oppure cambiare canna.

L’ideanasce dall’esigenza di adottare differenti strategie in base al corso della pescata riuscendo sempre a colpire lo stesso spot di pesca!

IMG_4873

Matrix ha riservato al mercato italiano del feeder fishing i prodotti tra i migliori della categoria grazie alla vasta esperienza del suo product  manager e ai consigli dell’agonista di fama internazionale Arjan Klopp, già membro del team Olanda di feeder fishing.

Anche gli ami da pesca sono costruiti con i migliori acciai e le forme sono il risultato di anni e anni di ricerca e miglioramenti continui per la pesca a fondo con l’alimentatore e oggi è difficile trovare di meglio sul mercato.

IMG_4839

Per la strategia a method feeder mi sono avvalso della comodita’ dei ready rig Hooks to Nylon, nei modelli Feeder Rigger Hair Rigs e Carp Rigger Hair Rigs nelle misure 18, 16 e 14, terminali già montati e pronti all’uso, costruiti esattamente con la stessa componentistica disponibile sui normali scaffali dei negozi.

air righ matrix

Ami affilati chimicamente e di spessore robusto per garantire la piu’ alta percentuale di pesci portati a guadino, lunghi esattamente 4 pollici (cioe’ 10 cm), corti quanto basta come da manuale del method feeder fishing per una ferrata profonda nella bocca del pesce.

Diego invece si e’ avvalso di terminali da lui costruiti, di differente lunghezza in base alla risposta dei pesci in pastura compresa tra circa 60 e 90 cm, mantando su Power Micron dello 0.145 e 0.135 la serie di ami Super Match nelle misure 12,14 o 16 in base al tipo di innesco che i pesci gradivano.

Per il filo e i trecciati vale lo stesso discorso, anni di ricerca e miglioramenti continui fanno risultare questi prodotti tra i più utilizzati dagli agonisti italiani.

I pasturatori da feeder sono molto validi con una gamma molto vasta per poter gestire le particolari situazioni ambientali che si possono trovare andando a pesca.

IMG_4868

Su tutti mettiamo in evidenza i cage con la particolare forma del piombo che assicura all’alimentatore in fase di volo una traiettoria diritta e regala metri in distanza nel lancio.

feeder1

L’atro alimentatore è di nuovissima produzione, trattasi di un open end con alette, che servono per pescare in luoghi con fondali molto fangosi. Le alette infatti faranno rallentare la discesa del pasturatore verso il fondale il quale si adagerà senza piantarsi nel fango.

alette

IMG_4870

Ed infine non possiamo non mettere in evidenza i panieri Matrix, costruiti per durare nel tempo ma soprattutto per assicurare al pescatore una piattaforma stabile e sicura ma nello stesso tempo un accessorio pratico come tutte le cose nate dalla filosofia inglese.

Diego ha usato il top di gamma Matrix Superbox 1, mentre Alessandro che da un po’ di tempo si è dedicato al feeder fishing ha voluto provare il fratello minore Feeder Box della famiglia Match Master destinato in particolr modo al feeder fishing.

superbox-main-photol

Capacità di ingombro ridotte, leggerezza, genialità della struttura che consente a ciascuno di personalizzare il proprio paniere a piacere, accessori studiati per durare e soddisfare.

gmb065l

Tornando alla pescata all’Oasi Cà del lago va detto che i pesci durante la giornata di pesca hanno risposto molto bene come da giuste aspettative.

A metà giornata ha fatto visita anche Mauro Boem, del negozio Centro Pesca & Sport di San Donà di Piave (Email: centropescasport@hotmail.it – Tel: 0421/43841)  il quale, essendo rivenditore autorizzato dei prodotti Matrix , non ha saputo resistere e ha ben presto spodestato dalla postazione Diego per provare l’emozione di qualche cattura dei carassi.

IMG_4855

Mauro ha messo in mostra le sue doti di ottimo pescatore lanciando alla perfezione e catturando alla grande con le Horizon s class Matrix ed ha aiutato Diego nel riempire la nassa di carassi.

IMG_4856

IMG_4857

IMG_4858

IMG_4864

“questa pesca mi piace e non escludo che in futuro possa dedicarmi a questa tecnica che sta crescendo davvero bene in Italia. Il merito di questo successo va dato alla necessità minima per la preparazione di una gara e al buon risultato in fatto di catture. Per quanto riguarda i prodotti Matrix devo dire che nel mio negozio si possono trovare tutti gli articoli presenti in catalogo e se non li trovate è perché stanno andando a ruba tanto sono ricercati dai pescatori. Sono sicuro che con Matrix si va direttamente al meglio per il feeder fishing”.

Il pranzo cucinato da Lucina presso l’agriturismo del lago, con prodotti preparati dalla gestione familiare di Stefano Secco , è stato ottimo e ha chiuso nel modo migliore la giornata di pesca.

Le foto della pescata danno meglio l’idea di come è trascorsa la giornata di pesca.

IMG_4881

IMG_4882

Un frammento di vita trascorso nell’oasi della pesca, il paradiso dei carassi, con Diego Da Riol, account manager per l’Italia di Fox International (Email: ddariol@foxint.com), Alessandro Scarponi di Match Fishing e Mauro Boem del Centro Pesca & Sport di San Donà del Piave in compagnia della miglior compagna di pesca, MATRIX!

matrix26

IMG_4887

IMG_4830

timthumb