C.I.S. COLPO: LA LENZA EMILIANA TUBERTINI CAMPIONE D’ITALIA

C.I.S. COLPO: LA LENZA EMILIANA TUBERTINI CAMPIONE D’ITALIA

Una Lenza Emiliana stratosferica si laurea Campione d’Italia 2014, una cavalcata vincente sin dalla prima prova, che ha portato gli alfieri dell’azienda di Bazzano, a dominare questo spettacolare campionato, riuscendo a conquistare l’ambito titolo con una giornata di anticipo, grazie anche alle sette penalità della prova odierna, in un Ostellato che ha fatto registrare l’assoluto di giornata con oltre 35 chili.

Il pensiero di tutto il team della Lenza Emiliana e del suo Patron Glauco Tubertini è sicuramente rivolto al cielo all’inidirzzo del compianto Simone Carraro, a cui questo ennesimo successo è dedicato.

A breve, appena il nostro Alessandro sarà arrivato a casa, pubblicheremo la cronaca di questa vittoria, con le foto e le classifiche, che vedrà il suo atto finale domani.

LENZA EMILIANA TUBERTINI

Eccoci qua cari amici, oggi ho assistito alla parte finale della gara nel campo gara delle Vallette e mi sono subito reso conto di trovarmi di fronte ad un Ostellato  molto strano.

Mi soffermo nel settore di Jacopo Falsini e alcuni spondisti mi riferiscono che la pesca è stata davvero scarsa, un pesce, cappotto, un pesce preso a mezz’ora dalla fine, una plaquette, insomma miseria nera, a confermare quanto già si era visto durante i giorni delle prove.

Poi decido di andare a valle verso il tratto degli animali e subito incontro Luigi Belli che mi riferisce di un canale difficile per chi è capitato in quei tratti senza pesce mentre chi il pesce ce l’aveva ha fatto una gara a sé.

Le classifiche parlano chiaro, c’è chi ha chiuso la gara con un pesce e chi di pesci ne ha presi 150, c’è chi ha fatto 100 grammi di peso e chi ha chiuso con 35 chili.

Un canale che per quello che si è visto ha falsato la gara perché nulla poteva fare chi è capitato in quei picchetti senza pesce.

Quali siano state le cause di questa situazione è difficile dirlo ma si pensa che il pesce si sia raggruppato in certe zone dove ha trovato una qualità dell’acqua migliore e soprattutto dove è stato più facile trovare larve di chironomo.

Da controlli effettuati sul fondo del canale si è notata una elevata concentrazione di chironomi a dimostrazione che il pesce, sfruttando anche la notte molto luminosa per via della luna piena, trova cibo in abbondanza che mangia durante le ore della notte e così all’alba, quando si verifica lo sbalzo della temperatura, il pesce si ferma e rifiuta qualsiasi esca.

Chi ha trovato pesce sulla roubaisienne ha continuato fino al termine mentre altri hanno cercato pesce con l’inglese sulla solita distanza dei 35 metri.

Probabilmente il segreto per catturare qualche pesce in più con l’inglese è stato il modo di pasturare che doveva essere prima di tutto preciso e poi far arrivare la palla sul galleggiante senza fare troppo rumore.

Chi ha pescato con l’inglese ha montato dei galleggianti da 20 grammi con il così detto “fischione” per vedere meglio l’affondata e ha messo sul fondo mezzo metro di terminale.

Sull’argine oggi si sono visti tanti accompagnatori ma anche diversi “tifosi” assiepati dietro ai campioni della lenza Emiliana Tubertini i quali sono stati davvero grandi a non farsi condizionare dalla pressione e dall’ansia da prestazione.

Le 10 penalità di vantaggio sulla diretta inseguitrice (47 contro 57) non facevano restare tranquilli i Patron Tubertini oggi presenti con padre e figlio (Lele e Glauco) e hanno fatto bene perché chi doveva far bene nelle retrovie non ha lasciato nulla di intentato.

Alla fine sono tornato sul picchetto di Umberto Ballabeni mentre stava smontando la sua postazione di pesca e con lui ho trovato la mamma e il papà di Simone Carraro che aiutavano Umberto a sistemare le ultime cose.

La signora Wanda l’ho vista passare il ver de vase e sistemate il fouille rimasto con cura proprio come faceva con Simone dopo ogni gara ed è stato proprio al grande compianto campione prematuramente scomparso che è andato il pensiero di tutti.

Una vittoria che è stata costruita fin dalla prima gara grazie al valore degli atleti della lenza Emiliana, alle attenzioni dello sponsor tecnico Tubertini, e alla presenza costante di Simone che ha dato quell’aiuto a tutto il gruppo per vincere lo scudetto dopo cinque anni e far si che la felicità di questa vittoria mitighi la tristezza per la mancanza del grande Simone Carraro.

Domani sarà disputata l’ottava ed ultima prova ma ormai i giochi sono fatti e quindi la gara probabilmente perderà quel fascino agonistico ma lascerà posto ad un clima più disteso e festoso.

Il nostro Luca Caslini e Peppe Trani saranno presenti  per svolgere il servizio TV per Italian Fishing TV e per Tubertini Video e ovviamente ci sarà anche match fishing per poter raccontare l’ultima gara del CIS colpo del 2014.

A domani.

Alessandro

 

 

IMG_7456

A
IMG_7457

CLASS PROGRESSIVA DOPO 7 PROVA
a

b
A
IMG_7462

A
IMG_7464

A
IMG_7463

ALCUNI SETTORI CON PESI INCREDIBILI
IMG_7465

IMG_7466

LA MEDIA PESCATO E’ STATA MOLTO ALTA
IMG_7467

ALCUNE FOTO DELLA GARA ODIERNA
IMG_7368

IMG_7369

IMG_7370

IMG_7371

IMG_7372

IMG_7373

IMG_7374

IMG_7375

IMG_7376

IMG_7379

IMG_7380

IMG_7382

IMG_7384

IMG_7386

IMG_7387

IMG_7390

IMG_7392

IMG_7393

IMG_7394

IMG_7396

IMG_7397

IMG_7398

IMG_7399

IMG_7400

IMG_7401

IMG_7403

IMG_7404

IMG_7405

IMG_7406

IMG_7407

IMG_7409

IMG_7410

IMG_7412

IMG_7413

IMG_7414

IMG_7415

IMG_7417

IMG_7418

IMG_7420

IMG_7422

IMG_7423

IMG_7424

IMG_7427

IMG_7429

IMG_7431

IMG_7432

IMG_7434

IMG_7435

IMG_7438

IMG_7440

IMG_7442

IMG_3109

IMG_3110

IMG_3111

IMG_3112

IMG_3113

IMG_3114

IMG_3115

IMG_3116

IMG_3117

IMG_3118

IMG_3119

IMG_3120

IMG_3121

IMG_3122

IMG_3123

IMG_3124

IMG_3128

Ippoliti 1° class sett A prima zona domenica

Sdrubolini Luca 2° class sett E 2 zona sabato

IMG_7468