COLMIC PRESENTA: GALLEGGIANTI KEEL

COLMIC PRESENTA: GALLEGGIANTI KEEL

La breme da pescare in acqua corrente è una realtà che riguarda ormai quasi tutto il continente europeo, Italia compresa. Universalmente riconosciuto dagli agonisti come pesce “tecnico”, questo simpatico pinnuto sarà molto probabilmente il protagonista di buona parte dei futuri eventi competitivi; eventi che riguarderanno appunto anche le acque di fiumi e canali con grande portata d’acqua. Colmic, sempre attenta a recepire i segnali che provengono dal mondo delle gare, ha studiato un galleggiante a vela che dovrebbe in pratica risolvere le problematiche derivanti da questa pesca, cercando di far collimare due aspetti che da sempre sono un po’ la chimera in questo genere di specialità, e cioè unire la sensibilità alla tenuta.

Ebbene, il nuovo Colmic Keel è praticamente la risposta a quanto esposto sopra. Un galleggiante molto simile al Navy, ma con delle caratteristiche pensate ad oc proprio per contrastare la naturale diffidenza di questi pesci. La peculiarità principale del Keel è quella di avere un asta molto più sottile (completamente in fibra di vetro) e la seconda quella di averla assai più lunga rispetto al modello citato prima. La prima caratteristica sposa alla perfezione la richiesta di sensibilità estrema, mentre la seconda (grazie proprio al fatto che il corpo galleggiante è immerso più in profondità) consente una miglior trattenuta e quindi un azione di pesca pressoché perfetta.

Ovviamente, le misure dell’antenna variano a seconda della portata del galleggiante, ma il concetto resta il medesimo.

Dove c’è un idea, Colmic c’è

Disponibili nelle misure: 1.00 – 1.50 – 2.00 – 3.00 – 4.00 – 5.00 – 6.00 – 8.00 – 10.00 – 12.00 – 15.00