Campionato Italiano di Pesca Sportiva Disabili Mare Talamone

Campionato Italiano di Pesca Sportiva  Disabili Mare Talamone

E quattro !!! Quarto Campionato Italiano Disabili Mare FIPSAS, di fila organizzato dalla Sezione Provinciale FIPSAS di Grosseto a Talamone nei giorni del 2 e 3 settembre 2017.

Ormai è certo, tra questi ragazzi speciali e la Maremma è scoppiata un’amicizia di quelle vere e intense, che nessun problema potrà mai scalfire, e di problemi quest’anno ne abbiamo avuti diversi primo fra tutti il tempo.

Il tempo condiziona tutte le gare ma in quelle da natante è prioritario. Possiamo garantire che mettere una carrozzella con il pescatore sopra su una barca, con il mare che balla, è un’ avventura.

Tutto questo a Grosseto è ormai routine e pur con poco tempo a disposizione abbiamo portato a compimento una manifestazione eccellente.

E a conferma, che era bellissima c’erano i sorrisi dei partecipanti alla premiazione, pur provati dalle difficili condizioni del mare, sorrisi che ci ripagano del tantissimo lavoro che questa gara comporta .

Si è cominciato al mattina di sabato 02 con la canna da riva, dove i concorrenti si sono dati battaglia nella parte interna del porto di Talamone catturando in continuazione, orate e salpe, chi ha trovato la continuità ha poi prevalso.

Ottima la prova di Fabio Coscia della Lenza Orvietana, già campione Italiano Categoria Disabili di Acque Interne, che si cimentava per la prima volta in questa difficile disciplina ma con l’attenta regia del Presidente Emerito Mario Benucci non ha sbagliato una mossa portando al peso una quantità notevole di oratelle, secondo l’Avv. Amantini Enrico portacolori APSO del gruppo MPS di Grosseto, che è giunto secondo a poca distanza, terzo Pareti Antonio.

Fino a questo punto le condizioni meteo erano andate più che bene ma alla gara del pomeriggio di Surf Casting le condizioni hanno girato al peggio con onde di oltre 2 metri.

Le onde non hanno pero’ spaventato il portacolori dell’APSO GR Paolo Rossi noto vero signore del Surf Casting provinciale, che ha deciso che i tre secondi nelle edizioni precedenti potevano bastare, ed è partito in una gara d’attacco, totalizzando alla fine quasi un metro di prede, (nel surf moderno si pratica il No Kill, e i pesci misurati vengono immediatamente rilasciati) una quantità che qualcuno non prende nemmeno in un annata di gare.

Grandissima oltre ogni aspettativa la prova di Luigi Sacchini da sempre presidente della Fipsas di Arezzo, che si è avvalso delle capaci mani dei bravissimi ragazzi dell’Etruria del Presidente Casetti, così che il grande Capannoli sempre attento e ordinato, dopo una partenza in bianco, ha inventato da par suo, tanti di quei pesci che quasi arrivava il bravissimo Paolo Rossi, terzo Pareti Antonio Pescatori Silenziosi.

Domenica 3 Settembre si è svolta la prova da Natante con il patema degli organizzatori sul tempo.

Gli 11 partecipanti (tantissimi per questa specialità) si sono imbarcati sulle barche messe a disposizione dal Circolo Nautico Talamone, con equipaggi formati dai proprietari, che moltissimo si sono spesi per far divertire i partecipanti, e si sono diretti fuori da quelle zone dove l’onda lunga di scaduta alla mareggiata del pomeriggio e della notte precedente formava una risacca che tanto dava fastidio alla pesca e allo stomaco.

Ha vinto la cosiddetta SQ. dei Parchi del Presidente Luigi Sacchini (Già Presidente Parco Foreste Casentinesi) della Lenza Aretina già campione nazionale Natante Disabili 3 anni fa, sempre in queste acque, coadiuvato dal bravissimo Beppe Anselmi (Parco della Maremma), che hanno trovato diversi fragolini (dentici Prai) di taglia, i quali in una giornata povera di pesce si sono dimostrati la scelta vincente.

Terzo ancora una volta il persistente rappresentate dei Pescatori Silenziosi Pareti Antonio. Al rientro facce tirate per la fatica ma soddisfatte e tutti a pranzo al circolo il Faro, ospiti del Consorzio Porto di Talamone guidato dal Dott. Vadi Cristiano.

E’ intervenuta TV 9, e Rai Tre, per dare maggiore risalto ad una manifestazione unica, dove lo sport, il sociale, l’amicizia, e solidarietà si fondono.

Un grandissimo grazie va al circolo Nautico di Talamone del Dott. Paolini, anche medico di gara, che ha messo a disposizione le barche, alla Ditta Solbat. dell’ Ing. Mansi, che è pure intervenuto alla premiazione, e anche quest’anno ci ha offerto una gamma dei sui prodotti, alla Capitaneria di Porto del comandate Preziosi che come al solito non ci ha fatto mancare il suo indispensabile supporto,

all’amico Orlandi Antonio Signore di Talamone, al Giudice di Gara FIPSAS Marco Marchetti grandissimo come sempre, al Presidente del Comitato Regionale FIPSAS Vinicio Berti sempre vicino, e grandissimo amico della manifestazione, agli sponsor tecnici Tubertini, Stonfo, e Betti Sport, e per ultimi ma solo per ordine alfabetico il Segretario di Gara Fiorello Giuseppe e i due dirigenti Grossetani Filabozzi e Ricci che a Talamone ci hanno fatto stradello per far si che la manifestazione riuscisse al meglio, un grazie anche alla Cantina del Cristo che ha offerto i suoi prodotti.