CAMPIONATO ITALIANO INDIVIDUALE FEEDER: AD OSTELLATO LA PRIMA PROVA

CAMPIONATO ITALIANO INDIVIDUALE FEEDER: AD OSTELLATO LA PRIMA PROVA

Che giornata ragazzi!
ad Ostellato, come in altre zone d’Italia, quella del 10 settembre è stata una domenica caratterizzata dalla pioggia abbondante e dal forte vento già previsti peraltro alla vigilia dai siti specializzati.

Al raduno più di una persona auspicava l’annullamento della gara con recupero sul Canalbianco a Loreo il sabato prima della seconda prova a metà ottobre.

Alla fine però tutto si è risolto solo con un leggero ritardo permettendo così la realizzazione della gara.

Ore 12.45 il diluvio

Pubblicato da Match Fishing Italia su Domenica 10 settembre 2017

Si è iniziato sotto la pioggia e si è terminato nel primo pomeriggio con un leggero miglioramento del meteo che ha permesso di far su la roba senza disagi ulteriori.

La pioggia non è riuscita a rovinare la gara agli specialisti della peschetta corta anche se la differenza oggi l’ha fatta la pesca sulla lunga distanza.

Comunque chi ha fatto la peschetta a testa bassa, come nel caso di Mario Casale, alla fine non è andato male.

Il forte agonista di casa Tubertini ha sfiorato i 10000 punti.

Quasi due ore di gara e questa è una super cattura di Mario Casale, catturata sulla corta distanza.

Pubblicato da Match Fishing Italia su Domenica 10 settembre 2017

Alla fine ne è venuta fuori una bella gara, con punte di pescato superiori ai 20 chili, anche se la media è stata di 5643 punti per 146 concorrenti partecipanti.

Era previsto e atteso un vento superiore ai 30 chilometri e più di qualcuno ha pensato di partire su una linea compresa tra i 45 metri e i 60 metri.

I più audaci e aggressivi hanno scelto subito la lunga distanza a uno/due metri dalle cannelle opposte.

Li prima o poi i pesci entrano e quando arrivano è sempre una festa perchè le mangiate sono sempre “franche”.

Pescare dall’altra parte costringe ad avere precisione nel lancio per poter far cadere il pasturatore sempre nesso stesso posto.

Oggi poi con il vento che spirava da sud est era molto difficile essere precisi e questo ha influito sulla resa del pescato.

All’uscita di un timido sole il pesce ha iniziato a mangiare deciso, soprattutto le breme, e se ne sono viste uscire diverse anche di taglia notevole.

L’esca che pare abbia reso di più è stato il bigattino nel pasturatore e il vermone all’amo con un pò di pastura nocciola a chiudere.

Terminali dello 0,18 con amo 12 in talune situazioni non sono bastati.

Infatti c’è chì ha perso pesce per slamatura oppure per rottura del terminale.

Il concorrente che ha fatto registrare il maggior peso è stato Gionata Migliorini già campione italiano a coppie con Andrea Giannini poche settimane fa con la stessa impostazione di pesca adottata oggi nell’individuale.

Gionata ha preso tante breme, in alcuni momenti con frequenza continua, una carpa e qualche carassio, pescando ad un metro dalle canne dando bachi incollati nel pasturatore e verme sull’amo.

La parola ai protagonisti- 1ª prova campionato italiano feeder Ostellato- primo di giornata Gionata Migliorini

Pubblicato da Match Fishing Italia su Domenica 10 settembre 2017

Stessa tecnica di pesca e stesso approccio per il giovanissimo di belle speranze Lorenzo Sinibaldi di Roma che vince il settore con oltre 11000 punti anche lui bissando il successo conquistato solo poche settimana fa, sempre ad Ostellato vecchio, in occasione del match fishing cup feeder.

Come ha pescato Lorenzo ce lo dice in questo video..

Intervista a Lorenzo Sinibaldi 16 anni da Roma 2 gare 2 primi ad Ostellato. Complimenti !!

Pubblicato da Match Fishing Italia su Domenica 10 settembre 2017

Al termine della gara sono state stilate le classifiche che hanno stabilito gli 80 pescatori che si affronteranno nella seconda prova sul canalbianco a Loreo tra 15 giorni.

E poi sarà gran finale sul bacino di Corbara.

classifica finale 1 italiani ind. feeder

GALLERIA FOTOGRAFICA DI SABRINA CONVERSO

GALLERIA FOTOGRAFICA DI NATASCIA BARONI