ITALIAN MASTER 2017: AD OSTELLATO ESPLODE LA FESTA DELLA PESCA

ITALIAN MASTER 2017: AD OSTELLATO ESPLODE LA FESTA DELLA PESCA

Non c’è niente da dire, quella del 2017 sarà ricordata come una tra le più belle edizioni dell’Italian Master che come è noto a tutti è giunto alla sua ottava edizione.

I concorrenti iscritti, tra pesca al colpo e feeder, sono stati 704 e tutti hanno espresso grandi attestati di compiacimento per l’insieme dell’evento ben organizzato dalla società Cannisti Castelmaggiore Maver.

All’interno del Palazzetto dello sport, location perfetta per svolgere questo tipo di manifestazione grazie all’ambiente caldo e pulito, le aziende Tubertini, Colmic, Maver, Trabucco, Betti Sport Preston e Matrix hanno esposto le novità del 2018 in fatto di attrezzature da pesca. Novità molto apprezzate dai tanti pescatori intervenuti anche durante il giorno.

Ovviamente per la migliore riuscita della partecipazione era necessaria la pescosità del canale e in questo momento il Circondariale di Ostellato è risultato molto generoso grazie alle breme e ai carassi che hanno collaborato sia nel colpo che nel feeder.

A questa kermesse hanno preso parte tanti campioni italiani del colpo e del feeder e su tutti la nazionale italiana della pesca al colpo campione d’Europa al gran completo, la nazionale italiana di feeder campione del mondo e a livello individuale Giuliano Prandi campione europeo individuale, Marco Genovesi campione italiano individuale e Giuseppe Cipolla campione italiano individuale di feeder.

L’Italian Master piace molto anche all’estero e lo hanno dimostrato diversi concorrenti arrivati da diversi paesi come Francia, Svizzera, Slovenia, Serbia, Ungheria, Rep. Ceca, Polonia, Ucraina, insomma un quasi campionato del mondo.

Abbiamo visto Pottelet (Francia), Radovic (Serbia), Tamas (Ungheria) solo per citarne alcuni.

I campioni in carica, usciti dall’edizione 2016 di Adria, erano i ragazzi polacchi del Team Gorek i quali hanno dovuto consegnare lo scettro ai connazionali del Fishing Team Poland Tubertini Sport i quali totalizzando 2 penalità si aggiudicano l’Italian Master 2017.

Niente male per i polacchi se solo si pensa che per loro era la prima volta che pescavano ad Ostellato.

Seconda sul podio la Lenza Emiliana Tubertini sq. B, terza la Pasquino  Colmic entrambe con 3 penalità.

Le sculture che sono state consegnate come trofei alle squadre vincitrici sono stati realizzate a mano, quindi pezzi unici di grande valore artistico, da una scultrice dell’Università di Pesaro Urbino.

I trofei sono stati messi in palio dalla direzione di Italian Fishing TV canale 811 di Sky presente con Maurizio Gambini e Cristiano Stocchi che alla fine hanno consegnato i premi ai vincitori.

Ovviamente l’evento è stato filmato dall’operatore Daniele Cribari della televisione della pesca e sarà trasmesso in TV nelle prossime settimane.

L’Italian master colpo aveva anche aveva un’appendice con la gara delle coppie singole dove era vietato l’uso del fouille e del ver de vase.

Le 50 coppie iscritte hanno pescato ad Ostellato vecchio nella parte alta del campo gara e a vincere è stata la coppia del GP Carrara formata da Muzio Mannelli e Daniele Mucci con 4850 punti.

I due amici si portano a casa come premio una bella vacanza in Austria presso l’Aktive Hotel di Gargantini.

Invece nella sezione Italian Master Feeder, che ha pescato nel tratto San Camillo, ha prevalso la quadra bolognese della Medicinese Tubertini che batte per pochissimi etti i fortissimi agonisti del Team Hungary di Walter Tamas.

Terza la squadra B del lenza Club Riccione Artico di Salvatori Domenico.

Per gli amanti del feeder era stata organizzata anche una sezione riservata alle coppie singole alla quale hanno partecipato tanti concorrenti.

Anche per loro un bel premio offerto da Francesco Gargantini  presente per la consegna dei premi, una bella vacanza di pesca in Carinzia.

Vincono la gara delle coppie individuali i ragazzi del Val di Magra ASD Colmic nelle persone di Paolo Tringalli e Ugo Alberti bravi a realizzare una pescata da 11000 punti in prossimità del km 7 ad Ostellato vecchio.

Al termine delle premiazioni all’interno del Palazzetto dello sport si è giocato ancora una volta con il lancio della pastura riservato ai campioni delle aziende.

Chi faceva centro con il numero maggiore di palle su venti palle da buttare nel secchio posto ad una distanza di 11 metri vinceva il cesto dei prodotti tipici locali .

La sfida dei campioni era relegata tra Andrea Santoni (Colmic), Fabrizio Calosi (Matrix), Massimo Vezzalini (Preston), Aaron Ferretti (Maver),  Maurizio Fedeli (Trabucco) e Marco Genovesi (Tubertini).

Ancora una volta ha vinto Fabrizio Calosi della Matrix bravo a mettere il numero maggiore di palle nel secchio.

Il pubblico si è molto divertito nel seguire questa sfida tra i campioni e poi tutti hanno voluto sfidarsi per vincere un pacco di pastura offerto dalla ditta Fish Dream di Sergij Burdak.

Questa è la prima nota sull’evento ma non mancheremo nei prossimi giorni di tornare con tante foto, video e interviste sui protagonisti dell’Italian master 2017.

Tutto è andato bene, compreso il tempo meteo che ha regalato a fine ottobre una giornata davvero gradevole.