Canna da riva: XXII° TROFEO AMO D’ORO Colmic vincono Pantani e Collavoli della SPSD Lo Squalo Colmic di Martellago.

Canna da riva:  XXII° TROFEO AMO D’ORO Colmic vincono Pantani e Collavoli della SPSD Lo Squalo Colmic di Martellago.

Domenica 28 gennaio sulle scogliere in località Vesima, tra Genova Voltri ed Arenzano, si è disputata l’ormai tradizionale edizione del Trofeo Amo d’Oro Colmic, gara Nazionale di canna da riva a coppie, organizzata dall’omonima società Torinese.

Questo appuntamento, nel corso degli anni, si è ritagliato una sempre maggiore importanza tanto da diventare, ormai, la gara di apertura ufficiale della stagione della canna da riva.

Tempo meraviglioso, sole caldo e mare calmo, quest’anno hanno permesso buone catture e comunque le classifiche sono state sufficientemente veritiere.
Quarantatre le coppie iscritte arrivate da Piemonte, Lombardia, Veneto, Toscana e Liguria, più due coppie provenienti dalla vicina Francia.
Il campo di gara è una scogliera bassa di grossi massi che degradano dolcemente fino a trenta/quaranta metri da riva, per fondali che vanno dai due ai quattro metri.

In questa fascia si può pescare sia a fondo, con lunghe teleregolabili o a lancetto, che in superficie per la cattura di muggini, salpe e castagnole (a canna fissa e bolognese).
Alla fine le bilance danno ragione alla coppia Fabio Pantani e Jacopo Collavoli della società Lo Squalo Colmic di Martellago con 3.650 punti, totalizzati con una bella pescata di salpe di buona taglia.
Al secondo posto Andrea Moscetti e Matteo Marullo della LNI Daiwa Stonfo di Spotorno con 2.270 punti, terzi Davide Mora e Federico Segato della Mestrina Colmic con 2.160 punti, quarta la coppia Claudio Mattiuzzo e Gabriele Giacopello della Blue Marlin Ggianty di Roma con 2.130 e quinti Mauro Bertoni e Fernando Valvassura (coppia mista) con 1.610 punti (questi i vincitori dei 5 settori).

A fine gara, in attesa della premiazione, come ormai consuetudine, si è svolto un apprezzatissimo pranzo ottimamente approntato dall’organizzazione.
Quindi la grande premiazione finale che ha visto la consegna dell’ambito trofeo, composto da due quadri, a tema “marinaro” dipinti dall’artista Gianni Boerio, alla coppia vincitrice Pantani – Collavoli.
Alla fine, grazie ad un sontuoso monte premi offerto dalla collaborazione del negozio Eridania Pesca di Torino con la ditta Colmic, sono stati premiati proprio tutti, con materiali da pesca.

Come ormai succede da diversi anni questa sponsorizzazione è stata determinante per allestire un monte premi che ben difficilmente si può riscontrare sui campi di gara e la prova è che la partecipazione è sempre importante, soprattutto se si pensa che la gara viene effettuata in pieno inverno.
Per quanto invece riguarda l’aspetto organizzativo, una nota di merito alla passione ed all’impegno dei soci dell’amo d’Oro di Torino, capitanati da Massimo Boerio che si sono prodigati affinché tutto riuscisse al meglio e che da anni riescono ad essere “perfetti” anche se giocano a circa 200 chilometri da casa.

Fernando Valvassura

 

2018 ASSOLUTA_12TROFEO_AMODORO

2018 SETTORI_12TROFEO_AMODORO

2018ACQUADOLCE_12TROFEO_AMODORO

2018SOCIETA_12TROFEO_AMODORO

di Fernando Valvassura