CANALE BRIAN (VE): HOTEL AL BARCO

CANALE BRIAN (VE): HOTEL AL BARCO

Hotel Al Barco: per lavoro, per piacere e per pescare nelle tante acque interne che caratterizzano questa regione.

Chi soggiorna presso l’Hotel Al Barco ha la possibilità in pochi minuti di percorrenza di poter pescare sul Fiume Piave, Fiume Malgher, Canale Taglio Novissimo, Canale Cavetta, Canale Revedoli, Canale Idrovia Veneta, Canale Grassaga, Fiume Naviglio Brenta, Canale Brian, Cave Praello, Piave Vecchia – Sile e fiume Livenza.

Un patrimonio idrico unico dove poter soddisfare tutte le tecniche di pesca.

L’Hotel Ristorante Al Barco, che richiama nel nome l’ampio porticato dove un tempo i contadini depositavano il raccolto dei campi, vi ospita in un ambiente totalmente nuovo, immerso nella natura, dove originalità e tradizione hanno saputo incontrarsi interpretando, in chiave moderna, le atmosfere del passato.

L’eleganza e l’ospitalità di tutti i nostri ambienti sapranno accogliervi per regalarvi momenti d’impareggiabile relax, sia che siate in viaggio di lavoro o di piacere.

L’Hotel Ristorante è situato nelle vicinanze del canale Brian famoso campo di gara dove hanno sede le più importanti competizioni di pesca al colpo nazionali e regionali.

ESTERNO DELL’HOTEL AL BARCO

HOTEL AL BARCO

Santo Stino di Livenza Via Morer delle Anime, Santo Stino di Livenza (Venezia) – Italy

Tel. 0421/311021 – Fax 0421/460354

info@hotelalbarco.it

WWW.HOTELALBARCO.IT

PARTICOLARI DI INTERNI DELL’HOTEL AL BARCO

UN AMBIENTE TIPICO

BRIAN …un pò di storia

Questa località, divisa tra il comune di Eraclea e quello di Caorle, è la più antica del paese.

Esisteva sicuramente in epoca romana, come dimostrano i ritrovamenti fatti nel 1957 nella tenuta Romiati.

Presso Ca’ Sorian, verso la spiaggia, vennero portate alla luce: le fondazioni di mattoni ”sequispadales” di un grande edificio con muri rinforzati da lesene contrapposte, lungo 40 metri e largo 20; il pavimento di un cortile ad esedra in mattoni; un pozzo in laterizi profondo 6 metri; alcuni frammenti di vetro.

Questi ritrovamenti indicano un luogo legato ai traffici marini .

Si trattava del “ Portus Liquentiae ” citato da Tito Livio e da Plinio il Vecchio nella sua “Naturalis Historia”.

I confini della Mappa Brian frazione sono il canale Revedoli, il Largon , la Livenza Morta e il canale Brian che, fino alla fine del 1940, è stato un importante nodo per la navigazione interna.

Nel 1874 a Venezia fu costituito il “ Consorzio di difesa Brian ” (nel 1906 divenne “Consorzio speciale di Bonifica di Prima Categoria Brian”), che aveva per oggetto l’attuazione e il funzionamento di un sostegno in località Brian “perché i più bassi terreni fra Piave e Livenza migliorassero per coltura ed igiene escludendone le acque marine”.

Così recita la lapide posta a ricordo.

 

Il canale Brian

DA VEDERE

In territorio di Caorle, sulla riva destra del canale Revedoli, esiste la chiesa più antica tra quelle presenti in questo comune (le altre sono state rifatte).

Venne eretta nel 1678 dal vescovo Francesco Antonio Boscaroli ed è dedicata a Santa Maria Elisabetta . Nella pala dell’altare maggiore è raffigurata la Vergine Maria col Bambino.

Alla festa del 2 luglio partecipavano molti fedeli con i canonici e i sacerdoti della Cattedrale di Caorle.

La chiesa ha subito dei restauri nel 1732-33 e nel 1890.

Durante la Guerra 1915-18 rimase indenne.

Il I ottobre 1963, quando si costituì la parrocchia di Santa Maria Elisabetta , il vecchio edificio risultò troppo angusto e perciò si decise di costruire una nuova chiesa .

I lavori iniziarono il 13 novembre 1964.

PANORAMICA DEL CAMPO GARA CANALE BRIAN

QUESTA STRUTTURA E’ CONSIGLIATA DA