AGONISMO SAN MARINO: AL VIA IL CAMPIONATO A SQUADRE NEL SEGNO DELLA LENZA BIANCAZZURRA

AGONISMO SAN MARINO: AL VIA IL CAMPIONATO A SQUADRE NEL SEGNO DELLA LENZA BIANCAZZURRA

Lo scorso fine settimana sul Po di Volano a Medelana si è disputata la prima prova del campionato nazionale a squadre.

Le breme hanno risposto molto bene tanto che i pesi realizzati sono stati davvero notevoli e tra queste anche qualche carpa come nel caso di Ivan Biordi bravissimo a portare a guadino una super carpa.

Vince la prova con 20 penalità la società Lenza Biancazzurra Tubertini mentre al secondo posto si è piazzata la Cannisti Dogana Colmic con 21 penalità.

La Lenza Biancazzurra riparte alla grande anche in questo 2018 dopo avere vinto l’edizione del CIS colpo del 2017 che gli consentirà di partecipare al prossimo campionato del mondo per club.

In merito a questo successo di Medelana Jacopo Angelini, capitano della squadra, ha così commentato:
“La nostra Squadra della Lenza Biancazzurra è composta da 5 pescatori Biordi Ivan, Reggini Stefano, Biordi Massimo, Angelini Jacopo, Lazzarini Alfio.
Il canale già dal sabato in prova si è presentato in ottime condizioni con acqua che muoveva leggermente e con temperatura dell’acqua che rispetto alle settimane scorse si era scaldata, quindi col pesce che era molto attivo sia con breme che clarius.
La domenica quindi abbiamo impostato la pescata a prendere tutto con delle lenze che andavano dai 4 ai 10 grammi montate con dei galleggianti Sting e Pro 91 di Tubertini ed ami della serie 26 sempre di Tubertini che ti permettono di innescare tutte le esche e vanno bene per breme ma anche per i clarius e che quindi ti permettono di pescare sempre in sicurezza qualsiasi pesce si agganci, come anche una carpa presa da Ivan Biordi che superava i 6 kg di peso.
Abbiamo impostato la gara su due linee di pesca sotto a 5 pezzi e fuori a 13 mt. con un fondo iniziale per tutte e due le linee composto da pastura Turbo black di Van Den Eynde tagliata con terra di fondo Van Den Eynde con l’aggiunta di caster e morto e terra di somma e di fondo sempre Van Den Eynde con fouils data a scodello, abbiamo anche usato la bigattina incollata e dei vermi taglaiti.
Il pesce era ben distribuito su tutto il campo gara e si son registrati pesi molto alti con una media pescato di circa 17 kg a pescatore quindi era importante prendere in maniera costante cercando di non perdere i pesci di taglia che ogni tanto si agganciavano e che erano determinanti per la classifica finale.
Vinciamo la prova con 20 penalità (2 Biordi Ivan, 4 Biordi Massimo e Angelini Jacopo, 5 Lazzarini Alfio e Reggini Stefano) per un solo punto sul Dogana che ne fa 21, siamo molto soddisfatti di questo risultato anche se il campionato è solo alla prima gara, perché sapevamo che il Dogana su questo campo gara si era preparato molto bene e c’era una pesca che gli si addiceva.
Quest’anno la Federazione di San Marino ha cambiato il format del campionato a squadre con dei settori più lunghi da 10 componenti, con spazi più ampi tra un pescatore e l’altro, già lo scorso anno erano state introdotte le squadre da 5 che sono state confermate anche quest’anno, inoltre per la regolarità sono state introdotte delle civette che pescano agli estremi del campo gara”.

La carovana di San Marino si trasferirà da Medelana a Novi di Modena sul Cavo lama dove il 13 maggio andrà in scena la seconda prova del CIS colpo.

Foto da FB di Ivan Biordi.