Un altro prodotto studiato dalla giapponese Marukyu fa capolino sul mercato italiano.

Un altro prodotto studiato dalla giapponese Marukyu fa capolino sul mercato italiano.

Stavolta si tratta di un mix di prodotti ben conosciuti dai pescatori italiani che da anni ne fanno uno dei principali ingredienti per le loro pasturazioni.

Partendo dalla base di diversi tipi di pane appositamente selezionati, vi si è aggiunto una parte di amidi, sempre derivanti dal pane, e alcune tra le spezie più catturanti in assoluto come la cannella e il finocchio.

Il profumo fortemente speziato è proprio caratteristico degli estratti derivati da tali stimolatori d’appetito da decenni inseriti in molti tra i più performanti mix.

Il colore bianco latte molto acceso, denota l’alta qualità degli sfarinati utilizzati evitando accuratamente di inserire le parti più scure e leggere del pane, che ne varierebbero la meccanica in negativo.

Questo speciale mix infatti, ha un potere collante estremamente uniforme ma sopratutto adattabile a molteplici scopi semplicemente variando il quantitativo di liquido immesso durante la sua preparazione.

Se lasciato leggermente asciutto sarà un method mix davvero incredibile per esplosivita’ e diffusione.

Bagnato leggermente di più permette di rimanere in pesca più a lungo ma sempre mantenendo una sofficita’ estrema grazie alle particelle leggerissime.

Aggiunto alle pasture in diverse percentuali permette di variare il grado di coesione e i tempi di scioglimento, aggiungendo quell’attrazione in più che solo il pane sa sviluppare.

Se poi continuassimo con un ulteriore aggiunta di acqua e lo modelliamo con le dita, assume la consistenza di una pastella gommosa e compatta in grado di essere applicata sia direttamente sugli ami piuttosto che su appositi paste cage, paste stop o addirittura per ricoprire qualsiasi esca.

Pressato ulteriormente è in grado di resistere a lungo anche in forti correnti tipiche dei fiumi del piano.

Adatto a tutte le specie che adorano cibarsi di questo nutriente e naturale prodotto sia d’acqua dolce che salata, le sue applicazioni in pesca sono davvero tutte da scoprire.

Pensando a cavedani, pighi, savette, carpe, muggini, salpe, boghe ecc, non vediamo l’ora di provarlo in pesca!