INCONTRO FIPSAS PER PRESENTARE I NUOVI TROFEI DI SERIE A 2019

INCONTRO FIPSAS PER PRESENTARE I NUOVI TROFEI DI SERIE A 2019

Venerdì 11 maggio si è svolto a Reggio Emilia presso la sede della società Gatto Azzurro un incontro tra gli agonisti ed alcuni rappresentanti della FIPSAS per presentare il progetto della prossima serie A2 2019, che nelle modifiche coinvolgerà anche la serie A1 ed A3.

Erano presenti molte persone interessate a queste novità ed erano presenti diversi rappresentanti della Federazione tra i quali il presidente provinciale di Reggio Emilia e responsabile acque di superficie Emilia Romagna Antonio Rivi, Antonio Fusconi del comitato di settore acque di superficie e responsabile dell’agonismo, Mauro Tinti presidente comitato regionale Fipsas Emilia Romagna, Maurizio Bellini responsabile regionale dei giudici federali e Sileno Poles componente comitato pesca di superficie e responsabile delle attività del settore giovanile pesca al colpo.

Da tempo giravano voci su una modifica dei trofei di serie A e questa è stata l’occasione per fare chiarezza e presentare il progetto elaborato dalla Federazione per il 2019.

La nuova serie A2 coinvolgerà le società della Toscana, Emilia Romagna e Liguria. Il Veneto non farà più parte della A2 ma andrà a far parte della serie A1 con Lombardia e Piemonte. Le squadre partecipanti ai nuovi tornei di serie A1 ed A2 saranno 60 e saranno rivisti ovviamente i quorum per le promozioni e le retrocessioni.

Antonio Fusconi ha introdotto la novità spaziando su una serie di molte argomentazioni e dissolvendo tutti i dubbi che potessero sorgere tra i presidenti delle varie società partecipanti.

Ampio dibattito svoltosi con serietà e pacatezza in un clima estremamente positivo, segno tangibile che questi incontri fanno davvero bene a tutto il movimento.

Alcune perplessità sono poi scaturite riguardo le prove sul canale Scolmatore a Vicarello e su questo tema la Federazione ha espressamente ribadito che ad oggi, non avendo la Toscana un campo gara che possa contenere tutte e 60 le squadre partecipanti alla prossima A2 ad esclusione dello Scolmatore, questo dovrà essere reso accessibile in tutta sicurezza e pare che ci saranno anche novità sui regolamenti di questo campo gara ma ovviamente saranno subordinate al rispetto del discorso accessibilità e quindi rimandate ufficialmente ad un momento successivo.

A detta di molti è stata una serata molto positiva e quando Antonio Fusconi ha lasciato aperta la porta ad eventuali cambiamenti al calendario sulla base delle richieste delle società ha siglato, o meglio ha rafforzato, l’accordo tra le varie realtà che partecipano a questi trofei contribuendo a migliorare ulteriormente la strada propositiva intrapresa negli ultimi anni.