BEPPE SEGARELLI E TFC INCONTENIBILI ANCHE IN RIOLO!

BEPPE SEGARELLI E TFC INCONTENIBILI ANCHE IN RIOLO!

Ancora una perla nella virtuale bacheca 2018 del Tubertini Fishing Club di Bologna, con il Titolo a squadre ed individuale conquistati domenica 5 agosto con l’ultima prova del Provinciale feeder di Bologna.
Anche in questa torrida domenica di agosto si sono dimostrati davvero incontenibili, quest’anno, i ragazzi del Presidente Cavicchi, ieri riserva di lusso nella squadra avendo inserito assieme a Giancarlo Plazzi, Claudio Giaconi e Beppe Segarelli quel Liviu Moldovan che é andato a vincere con sicurezza il proprio settore, che dopo il Titolo nell’Eccellenza Nord hanno vinto ieri anche l’ultima prova a squadre del Provinciale disputata in Riolo con sole 6 penalità.

Ciliegina sulla torta il poker di vittorie individuali di Giuseppe Segarelli nelle quattro gare disputate, risultato migliore di tutti i tempi in questa manifestazione, che é valso all’agonista di Loreo l’ambito Titolo provinciale individuale davanti ad un regolarissimo Stefano Finotti della CastelMaggiore Maver, secondo con 5 punti, e al compagno Giancarlo Plazzi, terzo con 6 penalità, che precede l’ottimo Daniele Finessi della CastelMaggiore Maver per il peso maggiore complessivo.
Il dominio nella graduatoria individuale di TFC e CastelMaggiore Maver fotografa pure la situazione della classifica finale a squadre, letteralmente dominata da queste due Società; ci ha provato fino alla fine Molinella, ieri meritatamente seconda di giornata, ad inserirsi nella lotta per il podio ma contro i Cavicchi boys e la corazzata rossoblu della CastelMaggiore Maver non c’é stato nulla da fare.
L’organizzazione é stata curata dal GPO Tubertini, che ha disegnato il campo di gara per contenere i 48 partecipanti a quest’ultima manche (davvero tanti considerando periodo e meteo!!!), con la Direzione di gara dell’instancabile Enrico Landi coadiuvato da una decina di Soci, e la parte tecnico/federale garantita dal G. di G. Fabrizio Rizzatti.
Il giudizio sul campionato e la sua nuovissima formula lo potete sentire dall’intervista al Presidente della Sezione provinciale di Bologna Alberto Rossi, il cui giudizio é condiviso appieno dal sottoscritto; un dato su tutti, comunque, fotografa la situazione del feeder bolognese per questo 2018: una presenza media di oltre 45 agonisti per gara, con un incremento del 150%, é una cifra che parla da sola
Per finire alcune considerazioni sul campo gara, che anche ieri ha ribadito le sue difficoltà in termini di qualità delle acque (tanti pesci morti si sono visti galleggiare sull’acqua trasportati dalla leggera corrente…) e dove le carpe, anche di taglia notevole, sono sempre determinanti per il risultato finale; al termine qualcuno chiedeva di non scegliere più il canale di Malalbergo come location di una gara di questo provinciale: a costoro, che capisco per lo sfogo di una pescata difficile e spesso fatta di poche catture, vorrei comunque rispondere che personalmente ritengo si debbano sfruttare, almeno a livello provinciale, anche i campi gara che si hanno a disposizione, anche perché di grosse e valide alternative in giro non ce ne sono poi tante…
Bologna a disposizione, oggi, ha i Laghi SAPABA, il Riolo e poco altro; si potrebbe pensare alle Acque Alte come alternativa, per praticare quella peschetta in velocità che sempre più spesso ci si trova a dover affrontare, ma é una ipotesi tutta da valutare. Speriamo in futuro che il ventaglio delle possibilità si possa ampliare.
Il feeder bolognese, però, non si ferma qui ma, almeno per le prime 4 squadre della classifica finale, ci sarà un prosieguo a fine stagione, ai Laghi SAPABA, dove si svolgerà il “TEAM ONE FEEDER BOLOGNA”, gara a box che attribuirà questo nuovo Titolo ma, soprattutto, grande evento con grigliata finale che vuole consolidare il clima di amicizia e sportività tra i feederman felsinei, che sono tutti invitati!
Buone ferie a tutti!

Angelo Borgatti

 

Camp_Prov_Feeder_Finale

Camp_Prov_Feeder_prova4