MAVER DAY 2018: UN GRANDE SUCCESSO!

MAVER DAY 2018: UN GRANDE SUCCESSO!

Si è rinnovato l’appuntamento del Maver Day il giorno successivo l’Italian master sul campo gara di Ostellato all’interno delle oasi delle Vallette.

Gli sponsorizzati Maver non hanno voluto mancare a questo importante appuntamento ufficiale di casa Pirazzini e numerosi hanno occupato tutti i posti disponibili per gareggiare chi nella pesca al colpo e chi nel feeder ma questi ultimi hanno virato sul tratto denominato Cavalli.

Le coppie iscritte sono state ben 93 coppie, un numero decisamente superiore alle edizioni passate a dimostrazione di come il marchio nero verde di Bologna stia aumentando anno dopo anno il rapporto con le società di pesca.

Ottima la resa del campo gara con diverse catture sia nella pesca al colpo che nella pesca con il feeder.

Ovviamente la specie più collaborativa è stata quella della breme ma non sono mancati anche carassi di taglia superiore al chilogrammo e anche le classiche placchette hanno collaborato se pescate con il classico fouille e ver de vase.

A tutti i concorrenti è stata regalata, grazie alla Paioli Sport, oltre ad un asciugamano a marchio Maver anche una confezione di pastura Fish Dream specifica per la pesca delle breme.

Le premiazioni come sempre sono state effettuate presso il palazzetto dello sport di Ostellato dove la ditta di via del Vetraio aveva allestito uno stand
con tutte le novità per la pesca al colpo, passata e feeder del 2019.

Importante il montepremi rappresentato da prodotti Maver composto da due roubaisienne ENIGMA MATCH MAVER, che sono andate alla coppia mista formata da Massimo Pilati della Cannisti Castel Maggiore Maver e Fabio Sirolesi della Tolentino Maver, che hanno fatto registrare un peso di kg. 10,550.

Al secondo posto la coppia della Borghigiana Pellicano Maver formata da Francesco Frosini e dal pluricampione Roberto Torri che con kg 7,885 si sono aggiudicati le due roubaisienne DYNASTY BLACK.

Terzo posto per Piero Poppi e Marco Bernardi della Castel Maggiore Maver con kg. 7,530 a cui vanno le due canne inglesi MV-R MATCH LIGHT 4,20 mt..

Due nasse MV-R EASY FLOW sono andate ai quarti classificati con kg. 6,420 Roberto Barison e Marco Portara del Club Sampey Maver.

I due rulli FLAT BED ROLLER in palio per la quinta coppia classificata sono andati a Gian Marco Ippoliti e Marco Monteverde della Blue River Maver con kg. 6,095.

Le altre coppie che hanno vinto il settore sono state nell’ordine: Filippo Andreotti e Mirko Giovacchini della Alap Tau Lucca Maver kg. 5,620.

Cevenini Elvira e Defendi Stefano della Cannisti Castel Maggiore Maver kg. 5,200.

Rimondi Erik e Saetti Giacomo della Cannisti Castel Maggiore Maver kg. 4,040. Bassi Andrea e Ferretto Mattia della Pescatori Norest Maver kg. 3,625.

Importante anche il montepremi per la specialità feeder dove a prevalere per l’ennesima volta è stato i pluricampione inglese Tom Pickering facendo registrare un peso di kg 3,440.

A seguire nell’ordine Giovanni Draghetti (Cannisti Castelmaggiore), Fabio Munerato (Club Sampey) e Moreno Pandini (Cannisti Castelmaggiore) quest’ultimo ripescato per la premiazione grazie alla rinuncia  a ritirare il premio da parte del campione inglese.

La premiazione nel feeder consisteva in canna SIGNATURE FEEDER 12 Ft., la MV-RCOMMERCIAL SERIES 12 Ft.,  canna REALITY FEEDER 12 Ft.

Il Patron di casa Maver, massimo Pirazzini, ha salutato e ringraziato tutti i partecipanti con un arrivederci alla prossima edizione del Maver 2019.