HYDRA CUP 2019: SODDISFAZIONE PER LE NOVITA’ E PER LA GARA DI OSTELLATO

HYDRA CUP 2019: SODDISFAZIONE PER LE NOVITA’ E PER LA GARA DI OSTELLATO

Un fine settimana, quello appena trascorso ad Ostellato, all’insegna del successo per il marchio Hydra.

Domenica 3 novembre, sulle splendide acque del Canale Circondariale di San Camillo di Ostellato (cavalli) si è svolta l’edizione 2019 dell’Hydra Cup, manifestazione che si associa allo splendido evento di chiusura della stagione agonistica denominato Italian Master.

Queste le parole di Giancarlo Armiraglio al termine della manifestazione:


“Vorremmo, innanzitutto, ringraziare tutti coloro che – con la loro presenza – ci hanno permesso di realizzare questa festa: gli amici agonisti che sono stati presenti, gli amici di Match Fishing senza i quali l’evento non ci sarebbe stato e tutti coloro che sono stati presenti sia sulle sponde del canale che allo stand tra sabato e domenica….GRAZIE. Ci rivediamo il prossimo anno!!!”

Possiamo dire che l’azienda milanese ha potuto registrare diversi attestati di apprezzamento per i prodotti esposti caratterizzati dalla rinomata qualità Hydra  ma anche per lo svolgimento della gara Hydra Cup sul campo gara di Ostellato Cavalli dove tutti hanno potuto divertirsi catturando diversi pesci soprattutto placchette.

Un campo gara che viene riesumato in poche occasioni durante l’anno e una di queste è proprio in occasione dell’Italian master con le gare delle aziende.

Match Fishing per far trovare il campo gara accogliente ha provveduto a spese proprie a far sfalciare tutto il campo gara e a cercare di renderlo agibile nonostante le condizioni meteo che a causa delle piogge dei giorni precedenti hanno reso complicato l’accesso alle auto.

Peccato perchè a detta di tutti questo tratto di campo gara si colloca al vertice dei gradimento di tutti i pescatori per via della sua conformazione naturale con la banchina a raso acqua che agevola molto chi pesca a RBS.

Basterebbero pochi ma risolutivi interventi in alcuni punti, come l’ingresso dove lo sterrato privo di erba, in caso di pioggia, aumenta il rischio di piantarsi con l’auto nella fanghiglia.

Poi ci sono altre due zone a rischio, una è a monte dell’ingresso e l’altro è a valle e anche in questi punti  con un minimo di manutenzione da parte di chi ha l’autorità di poterlo fare risolverebbe un grosso problema e consegnerebbe ai pescatori 2 chilometri di canale fruibile per tutto l’anno.

Il canale è ricco di pesce, dalle placchette, alle breme di taglia enorme e carassi dal chilo in su, non mancano carpe e i classici perca di peso importante.

Per quanto riguarda la gara a coppie della Hydra i risultati del podio assoluto sono stati i seguenti:

1° coppia assoluta Giancarlo Armiraglio – Walter Bonetti kg. 9,420
2° coppia assoluta Fabrizio Daltin – Mauro Cauduro kg. 5,540
3° coppia assoluta Luca Armiraglio – Alessandro Pavan kg. 5,000

Tutti hanno pescato con la RBS alla distanza di 13 metri e le catture di placchette si sono susseguite per tutto l’arco della gara.