MATCHFISHING WINTER CUP: IL RE DEL TEVERE E DEI CAVEDANI E’ FRANCESCO VASELLI

MATCHFISHING WINTER CUP: IL RE DEL TEVERE E DEI CAVEDANI E’ FRANCESCO VASELLI

Novanta sono stati i concorrenti che in questa domenica 11 novembre 2018 si sono presentati ad Umbertide per partecipare alla gara “Matchfishing Winter Cup“, che si è potuta realizzare grazie alla disponibilità di Sandro Antognoloni in primis, alla gestione organizzativa e mediatica di Luigi Belli e alla Sezione Fipsas di Perugia che ha concesso il campo gara del fiume Tevere di Umbertide.

Un ringraziamento particolare alla figlia di Luigi Belli che ha dato una mano in veste di fotografa e cameramen (molto brava!!) e agli sponsor MKquattro e Fishdream Pasture di Qualità che hanno offerto i premi per arricchire il montepremi di questa gara.

Quella di oggi è stata una giornata autunnale con temperature sulla media di periodo e la condizione del fiume perfetta per una pescata a cavedani tipica per questo corso d’acqua.

I concorrenti accorsi sono stati fatti pescare nelle zone di “strettoia”, “fili”, e “campo sportivo” e tutti si aspettavano di vedere tante mangiate come era successo nei giorni precedenti quando le belle pescate avevano lasciato presagire un’altra domenica di festa per la pesca in fiume.

Invece la situazione si è rivelata più difficile del previsto con il pesce che fin dalle prime battute ha mostrato una certa reticenza probabilmente per la condizione della temperatura che giorno dopo giorno tende ad abbassarsi e il colore dell’acqua che assume di conseguenza una maggiore trasparenza tale da rendere più difficile la pescata.

Se a tutto questo aggiungiamo la pressione di pesca di novanta agonisti e che ad essere insidiati sono sempre i furbi ed astuti cavedani il cerchio è chiuso.

Però i più esperti pescatori di cavedani in fiume, soprattutto quelli di scuola toscana con il fiume Elsa a fare da palestra, hanno saputo trovare la chiave per far girare la gara a loro favore e prova ne è stata la performance di un certo Francesco Vaselli, pescatore affezionato alle gare organizzate da Matchfishing, avendo in passato vinto diverse gare e che anche oggi mette il suo timbro con 8820 punti.

I novanta concorrenti, che ringraziamo ancora per la partecipazione, hanno affrontato questa gara con approcci diversi, chi ha pescato sul fondo e chi a sfiorare ma non sono mancati anche chi ha cercato il pesce sulla fiondata con lenze super sottili a passare a mezz’acqua.

Il fondo in questo periodo è tappezzato di foglie ed è difficile praticare la classica pesca con appoggio a meno che non si esegua una sorta di stop&go o imprimere alla lenza delle continue trattenute per far saltellare l’esca e invogliare così i cavedani ad abboccare.

In questo periodo i cavedani sono in piena attività, sentono i primi colpi di freddo e sanno che tra poco il generale inverno arriverà portando fame e carestia e in ragione di questo fenomeno cercano di incamerare più calorie possibili per le sue regole di sopravvivenza.

In ogni caso anche di fronte a queste necessità i cavedani di Umbertide hanno la laurea e sanno come evitare il bigattino appeso all’amo e quello libero da ferraglie da ingoiare.

Chi sceglie Umbertide e il suo Tevere conosce i rischi di una pescata difficile o le opportunità che solo chi le sa cogliere può essere protagonista come lo sono stati oggi i primi classificati dei nove settori.

Francesco Vaselli 8820

Edoardo Minelli 7960

Marco Mazzoni 7200

Daniele Grappolini 6160

Massimo Capitini 5090

Massimo Coccolini 4770

Andrea Rossi 4730

Paolo Bartolini 4040

Massimo Valbruccioli 3620

L’evento agonistico “Matchfishing Winter Cup” è riuscito molto bene e sarà certamente riproposto a beneficio di tutti coloro che amano questo fiume e la sua caratteristica modalità di pesca.

1 Classifica

2 Settori

GALLERIA FOTOGRAFICA DI LUIGI BELLI

per rivedere interviste e commenti video su questa gara clicca qui