SPIGOLE, ORATE E OMBRINE SULLA SCOGLIERA DI RAVENNA

SPIGOLE, ORATE E OMBRINE SULLA SCOGLIERA DI RAVENNA

Quando il freddo arriva e l’aria si fa tagliente sulle scogliere di Ravenna di Marina di Ravenna e Porto Corsini si possono insidiare spigole, orate e ombrine.

METADATA-START

 

Per raggiungere le postazioni più favorevoli occorre munirsi quanto meno di una bicicletta, meglio se elettrica, per raggiungere gli scogli della struttura artificiale formata da due bracci lunghi 3 km che si spingono in mezzo al mare.

A volte sono centinaia i pescatori che armati di bolognese si danno appuntamento lungo i due bracci della diga formati da massi ciclopici e tripodi frangiflutti sia di giorno che di notte e la quasi totalità di questi temerari pesca con la classica bolognese con galleggiante scorrevole, altri non disdegnano pure la tecnica del surf casting, due tecniche che in questo spot la fanno da padrone.

MARINA ROMEA

 

METADATA-START

METADATA-START

I posti migliori per pescare sono certamente quelli in punta in mare aperto dove solitamente si realizzano le catture migliori che avvengono in concomitanza con i cambi di marea.

METADATA-START

All’inizio dei due bracci che formano la diga è presente un ampio parcheggio che permette di lasciare l’auto in sosta.

Le esche che si utilizzano per la maggiore in questo spot di pesca sono due: il verme coreano e il gamberetto vivo. Entrambi si possono reperire presso i negozi specializzati per la pesca in mare.

METADATA-START

gamberetti

il-coreano-è-un-verme-da-occhiata

Per pescare a bolognese occorre salire sui tripodi restando in bilico su piccoli ripiani e per questo molto pericolosi con rischio di scivolamento.

METADATA-START

METADATA-START

Una volta trovata la posizione che spesso è solo eretta senza possibilità di potersi sedere, si deve lanciare distanti una ventina di metri e trovare la scia migliore della corrente.

E’ consigliato l’uso di un lungo guadino (almeno 6 metri di manico), una bolognese da sei metri (strong) per lanciare galleggi da 20 grammi circa, una canna da surf casting da almeno 4,40 mt per un casting da almeno 170 grammi mentre in assenza di corrente basta un piombo da 100 grammi.

METADATA-START

 

METADATA-START

 

METADATA-START

Le mangiate sono decise e il galleggiante parte a razzo affondando senza tanti problemi, la ferrata deve essere decisa , personalmente quando vedo il galleggiante affondare aspetto qualche secondo, inizio a recuperare un pò di pancia al filo e poi ferro con forza per riuscire a conficcare un amo del 4 nella bocca del pesce.

ale ombrina

La battaglia è molto sportiva e riuscire a portare a guadino una spigola di un paio di chili dalle profondità di 7-8 metri è molto impegnativo.

METADATA-START

Attenzione però ai giorni NO!

Non è sempre festa e sono decisamente maggiori le giornate passate senza vedere nessuna tocca rispetto a quelle positive.

L’importante è non avvilirsi e anche quando le cose vanno male potrete sempre dire di aver passato un paio d’ore in mezzo al mare a respirare aria buona che fa bene alla salute.

ale spigola