NOTIZIA BOMBA: STEFANO PREMOLI APPRODA IN TRABUCCO

NOTIZIA BOMBA: STEFANO PREMOLI APPRODA IN TRABUCCO

Il campione Stefano Premoli, dopo un lungo e proficuo periodo di permanenza lascia l’Oltrarno Colmic e da oggi è ufficialmente un atleta tesserato per il team Ravanelli Trabucco.

A Soresina l’arrivo di Stefano Premoli alla Ravanelli è stato colto con estremo entusiasmo, in quanto la sua figura contribuisce ad innalzare ulteriormente il livello tecnico di una formazione che già si era rafforzata con le recenti acquisizioni e che ora si colloca di diritto fra i Top Team in grado contendersi lo scettro del campionato Italiano di Società, che nelle ultime stagioni è stato saldamente nelle mani della Lenza Emiliana Tubertini.

Marco Ferrari dunque, dopo la triste scomparsa di Walter Zangani, un vero e proprio pilastro che per anni ha guidato la società di Soresina, guarda avanti con ritrovata fiducia per cercare di tornare protagonista sul palcoscenico della pesca al colpo, quello stesso palcoscenico che ha visto il team Ravanelli Trabucco trionfare più volte sia a livello nazionale che internazionale.

Stefano grazie alla grande esperienza maturata con gli anni di militanza in nazionale e nei più grandi club italiani quali Oltrarno, Lenza Emiliana e Longobardi, il suo inserimento in Ravanelli Trabucco ricompone dunque, un vero e proprio Dream Team, come ai tempi d’oro quando le campane a Soresina spesso suonavano a festa.

Il Team Ravanelli squadra A, capitanato dal “veterano“ Gianluigi Sorti, colonna indiscussa della società da quasi trent’anni, è dunque composto anche da Stefano Bosi, Paolo Cauzzi, Michele Naro e adesso Stefano Premoli.

Una squadra a cinque, la quale è affiancata dalla formazione B della quale fanno parte Andrea Trabucco, Dantona, Riglietti e Fracassi, un unico gruppo da nove atleti per sfruttare al meglio le varie insidie che ogni campo di gara potrà riservare.

L’arrivo di Stefano in Ravanelli, è condizionata anche da scelte lavorative maturate solo negli ultimi giorni che lo hanno portato a entrare a far parte dell’azienda Trabucco in qualità di agente di commercio.

Una nuova sfida, anche lavorativa, con stimoli e nuove responsabilità che lo vedranno partecipare attivamente nell’organigramma dell’azienda Trabucco, con particolare riferimento al settore della pesca al colpo.

Dopo diversi anni, Stefano lascia dunque l’Oltrarno e l’azienda Colmic e raggiunto da noi telefonicamente, ha tenuto in modo particolare a ringraziare il Patron Andrea Collini e tutti i componenti dell’azienda fiorentina, così come i suoi compagni di squadra in Oltrarno, in primis Jacopo Falsini, Andrea Fini, Francesco Reverberi, Rudy Frigeri, Christian Matteoli, Giampaolo Schiesaro e Filippo Beltrami.

Stefano sul podio individuale del campionato italiano del 2010 in Fiuma