SUL PO DI VOLANO A MEDELANA UNA PESCATA DA APPLAUSI!

SUL PO DI VOLANO A MEDELANA UNA PESCATA DA APPLAUSI!

Il Po di Volano a Medelana in questa parte della stagione sembra dare il meglio di se con tanto pesce disposto a collaborare con i pescatori che affollano i suoi argini.
Oggi 9 marzo la giornata di pesca è stata da cornice con le breme che hanno risposto molto bene sulla linea dei 12 metri e con l’acqua che richiedeva l’uso di vela da 4-5 grammi.
Questo stupendo campo gara viene utilizzato di frequente per ospitare l’agonismo di provincia sia per la pesca al colpo che per il feeder e sarebbe bello se un giorno potesse ospitare ancora gare nazionali, come la serie A o Club Azzurro perchè le caratteristiche che lo contraddistinguono costringono gli agonisti ad un elevato approccio tecnico.
La presenza di clarius è notevole ma sono ancora le breme ad essere la specie più numerosa anche se non mancano i siluri sempre pronti ad entrare in gioco e a far rallentare il ritmo della pescata.
i carassi. Rare le grosse carpe che solitamente stazionano a ridosso della sponda opposta sotto qualche frasca della vegetazione presente.
Ancora una volta tra Luca Caslini e Alessandro Scarponi è stata sfida.
Una semplice pescata ogni volta si trasforma in un braccio di ferro e come sempre l’esito finale è stato incerto.
A far da Giudice di gara ci ha pensato “il Palo” Emiliano De Carli il quale ha giurato per una vittoria di Alessandro anche grazie alla cattura di una bella carpa.
La pesata è stata affrontata con la tecnica della RBS con galleggianti a vela montati sulle lenze.
Alessandro ha utilizzato il nuovo RUN della Maver simile per caratteristiche al TEK di casa Tubertini un galleggiante con antenna in fibra di vetro e deriva in acciaio, molto sensibile, adatto sia per questo canale che Luca ha pensato bene di preferire.
Pasturazione tradizionale con alcune bocce a mano per fare un buon fondo e poi alimentazione rigorosamente a scodella e pescata con lenza ferma e canna in barra.

Le abboccate si sono viste fin da subito e come detto sono state tante le breme catturate di taglia compresa tra i 50-100 grammi fino a mezzo chilo e anche qui, come accade sul canalbianco a Loreo, è stata la ritmica della pasturazione a dare continuità alle mangiate.
Alessandro nonostante alcuni anni di applicazione totale al feeder tornava alla pesca con la RBS con grande naturalezza come se non avesse mai cessato anche se al mattino prima della gara era Luca il grande favorito.
Senza la carpa di Alessandro avrebbe vinto Luca ma le gare sono a peso e la bilancia non mente.
I due per non avere prodotti migliori o peggiori hanno optato per la stessa pastura e le stesse esche quindi pastura scura scarica di esche per evitare di mettere in circolazione i clarius e all’amo del 16 si sono innescati due bigattini stirati.
La giornata di pesca è proseguita per tutto il pomeriggio e il caffè finale al bar di Medelana ha fatto calare il sipario su questo Po di Volano da applausi.

VELA TEK Tubertini
Realizzato in materiale R, il corpo ha dimensioni contenute per ottenere le migliori caratteristiche idrodinamiche. La posizione della deriva, in acciaio per maggior stabilità, del guidafilo, in carbonio, per non sbilanciare il galleggiante e dell’antenna in vetro, molto sensibile, sono state accuratamente studiate per ottimizzare l’azione in pesca. peso Tek g: 3,00 – 4,00 – 6,00 – 8,00 – 10,00 –  12,00 – 15,00 – 20,00 – 25,00 – 30,00 – 40,00

Vela RUN Maver
Il Run è ideale quando si pesca in corrente con la lenza a passare o con una trattenuta non esasperata. La lunga antenna in fibra di vetro garantisce una sensibilità estrema, una caratterizzata necessaria per la pesca delle Breme.
Peso compreso tra 0,50 a 30 grammi.

Vela ROUND Maver
Classico galleggiante a disco con profilo altamente idrodinamico. Lo Spin è ideale quando si necessita di pescare in forti correnti con la lenza in forte trattenuta o praticamente da fermo. La sua sagoma consente di pescare bloccati con il segnalatore perfettamente stabile. Deriva in acciaio e lunga antenna in plastica