CARP FISHING: PRIMI GIORNI DI MARZO, PRIMI GIORNI DI SOLE, PRIMI GIORNI DI PESCA.

CARP FISHING: PRIMI GIORNI DI MARZO, PRIMI GIORNI DI SOLE, PRIMI GIORNI DI PESCA.

 

Tra il 2 e il 3 marzo si è svolta la manifestazione sportiva WINTER CARP 2019, da tempo manifestazione che apre le danze a molti pescatori dopo il torpore invernale; questa manifestazione a volte è stata caratterizzata da freddo, pioggia, neve, ghiaccio ma per questo anno le temperature sono state fuori dal comune passando da 0 a 20 gradi nelle ore più calde.

Era il 2 di Febbraio quando, per una alluvione dovuta al maltempo, tutto sembrava perduto, dato che il fiume Reno che costeggia i laghi, esondando, portava il livello idrico fuori dai limiti, inondando tutta l’area circostante i laghi.

Passa il tempo e tutto fila per il meglio. Il meteo ci prende a braccetto e rende le cose tutte più semplici, dalla gestione impeccabile della Fipsas di Bologna – gestore della struttura – alla sistemazione delle poste e picchettamento alla gara stessa.

Solita routine: ore 7 ritrovo per il sorteggio e per sorseggiare il primo caffè della mattina, preparato sul posto e con i saluti a tutti i concorrenti che ormai da anni si conoscono e si portano rispetto; 3-2-1- e in un attimo parte la gara; stranamente e inaspettatamente iniziano le prime catture per fare scaldare gli animi dei pescatori. In un attimo arriva il pomeriggio con il primo calo delle temperature, ma per fortuna gli organizzatori previdenti hanno in serbo una gradita e calda sorpresa per tutti i partecipanti, di nome “vin brulé”, preparato sul posto dallo staff del club organizzatore.

I partecipanti non smettono di muoversi, segno che il pesce è in piena attività dal risveglio invernale… Con le nostre amiche carpe arriva a salutarci anche uno splendido amur del peso di 9kg.: non enorme ma, considerato il periodo, è sicuramente la cattura meno aspettata.

Come arriva velocemente la sera, anche la mattina arriva in un lampo. La seconda giornata di pesca inizia con uno splendido albeggio, segno che anche oggi ci sarà il sole a scaldare gli animi. Come si supponeva, la notte ha portato molte catture, e tutti i partecipanti, un po’ stanchi, sono pronti ad alzare l’asticella per andare a vincere la gara; sì, perché le prime 4 coppie in testa si giocano la vittoria veramente per pochi chilogrammi.

Ore 17: ora fatidica della premiazione; un po’ tutti esausti dalle varie fatiche; pescatori e organizzatori si ritrovano per i saluti finali, premiazioni, foto, abbracci per quelli arrivati da più lontano, e sicuro un arrivederci per poi ritrovarsi, chi in riva ad un lago, chi in riva ad un fiume ma uniti sempre dalla stessa stupenda passione: La Pesca.

Qualche piccolo ringraziamento: alla sezione Fipsas di Bologna; a Dino Rosa, gestore e tutto fare dei laghi, tassello fondamentale per la buona riuscita della gara; al negozio Fisherman’s Partner per i buoni premio; all’azienda Fishcon per i premi di consolazione; a tutto lo staff Bigfishingteamfelsineabologna, che come sempre rende le cose semplici con un affiatamento al TOP .

Maurizio Onofri