PLASTIC FREE: LIBERARE LA NATURA DALLA PLASTICA E’ UN DOVERE DI TUTTI NOI!!

PLASTIC FREE: LIBERARE LA NATURA DALLA PLASTICA E’ UN DOVERE DI TUTTI NOI!!

Il Canalbianco è il principale corso d’acqua del territorio del Basso Polesine ed è affare di tutti.

I pescatori ci vanno per divertirsi e per praticare questa passione portano fatturato alle tante attività economiche presenti sul territorio quindi è un patrimonio da preservare.

Il Canalbianco ogni anno attira da diverse regioni d’Italia migliaia di pescatori sempre disponibili a sfidare centinaia di chilometri, ma cosa si trovano quando arrivano sugli argini?

Un canale bello e pescoso SI!!  ma anche un tantino pericoloso per la sua conformazione che nessuno può cambiare, ma qualcosa è possibile cambiare….

L’immagine del canale dalla notevole quantità di detriti di plastica presenti sugli argini portati dalle maree che tipiche di questo canale.

Noi possiamo fare qualcosa a costo ZERO!!

Liberare il Canalbianco e tutti gli altri campi gara d’Italia dai rifiuti di plastica vagante destinata al mare con l’ambiente e i pesci che ne pagano drammatiche conseguenze.

Sul Canalbianco nei prossimi fine settimana ci sono gare importanti quale migliore occasione per cominciare a fare pulizia da ogni rifiuto di plastica.

Portiamo da casa un sacco e in pochi minuti ripuliamo il nostro spot di pesca da ogni plastica abbandonata.

In passato abbiamo lanciato un altra campagna di sensibilizzazione contro la devastazione della fauna ittica da parte dei cormorani, si chiamava Save The Fish.

Oggi iniziamo questa nuova battaglia di sensibilizzazione, anche se non ce ne sarebbe bisogno, e la chiamiamo PLASTIC FREE.

Con questo messaggio rivolto a tutti gli amici pescatori d’Italia cerchiamo di sensibilizzare le coscienze.

Facciamo qualcosa per questo mondo che sta andando in rovina.

Non ci vuole nulla, solo un pò di senso civico e un grande rispetto per la natura e l’ambiente che frequentiamo.

Ripuliamo i nostri corsi d’acqua e i nostri campi gara da tutta la plastica presente, facciamo vedere che i primi ecologisti o ambientalisti VERI siamo noi pescatori.

Grazie a tutti!!

Poche ore fa anche il Parlamento Europeo ha preso una decisione, di abolire dal 2021 la plastica monouso e gradualmente anche altri prodotti di plastica generica che in moltissimi casi finisce in mare e inquina l’ecosistema marino .

I dati che riguardano questo materiale sono sconcertanti, oltre l’80% dei rifiuti che si trovano in mare sono proprio di questo materiale, che rimane moltissimi anni nei mari e negli oceani.

La lenta decomposizione della plastica porta ad un accumulo e a problemi per la fauna dei mari, tanto che sono sempre più le immagini e i video che si possono vedere su internet in cui si mostrano uccelli incastrati in plastica da imballaggi, tartarughe con lo stomaco ricolmo di buste e pesci intossicati da questo materiale.

A mettere in allarme la popolazione europea è anche un recente e inquietante studio che mostra come anche nel sale da cucina siano presenti rimasugli di plastica.

Tale ricerca mostra quindi come il nostro corpo sia in costante contatto con questa sostanza.

Per questi gravi motivi dobbiamo darci da fare TUTTI!!

PLASTIC FREE!!!