ECCELLENZA FEEDER NORD EST – OVEST – CENTRO SUD: I RISULTATI DELLA SECONDA PROVA

ECCELLENZA FEEDER NORD EST – OVEST – CENTRO SUD: I RISULTATI DELLA SECONDA PROVA

I tre gironi Nord Est, Nord Ovest e Centro Sud, hanno disputato oggi la seconda prova del trofeo di Eccellenza di pesca con il feeder, articolato su tre prove per ogni girone, che porterà alla qualificazione al C.I.S..

ECCELLENZA FEEDER 2° PROVA NORD EST

ECCELLENZA FEEDER PROGRESSIVA 2° NORD EST

ECCELLENZA FEEDER 2° PROVA NORD OVEST

ECCELLENZA FEEDER PROGRESSIVA 2° NORD OVEST

ECCELLENZA FEEDER 2° PROVA CENTRO SUD

ECCELLENZA FEEDER PROGRESSIVA 2° CENTRO SUD

Il girone Nord Est ha pescato sul Circondariale di Ostellato “vecchio”, il Nord Ovest sul canale Fiuma Mandria al posto del canale di San Siro, e il girone Centro Sud ha pescato sul fiume Arno Pisano.

NORD EST

classifiche 1 prova Piantamelon nordest

NORD OVEST

Il canale Fiuma Mandria ha ospitato le 20 squadre dell’Eccellenza feeder nord ovest e i concorrenti fin dai giorni di prova si sono trovati di fronte ad un canale difficile che richiedeva una pescata molto tecnica.

In questo campo gara i pesci bisogna saperli prendere, e come dice il nostro amico Luca Pera sono pesci che non si attaccano da soli.

Due gli approcci per fare gara; il primo a centro canale per insidiare i tipici carassi da 150 grammi presenti in queste acque e il secondo pesca delle grosse breme sotto i piedi vicino a riva che qui sono davvero enormi  e pensate che un concorrente oggi ne ha salpata una da 3600 grammi.

Vince la gara il Team collaudato LBFItalia Preston Innovations con 8 penalità grazie ad una pescata proprio sui pesci di taglia con Christian Gadda cbhe riesce a prenderne 3 e Angelo de Pascalis due.

Chi invece ha preferito fare la pescata sui pesci piccoli, ad esempio Luca Pera del Team Lanza Fishingitalia.com ha catturato 40 carassi pescando tutta la gara a centro canale dando solo terra e fouille innescando vdv o al limite un cagnotto.

L’altra alternativa per fare gara era quella di pescare sotto canna dall’altra parte del canale con terminali dello 0,10 e ami piccolissimi.

Essendo che la corrente muoveva molto poco i concorrenti hanno potuto utilizzare pasturatori tipo bullet da 20 grammi a centro canale e 30 grammi dall’altra parte.

Anche per chi ha pescato sotto riva, alla ricerca delle grosse breme, dopo il buon fondo iniziale, ha pescato con pasturatori piccoli e leggeri adatti per fare poco rumore per non spaventare il pesce.

In attesa della prossima gara che si disputerà sul Fissero ricordiamo che la classifica progressiva vede al comando la squadra A del team Lanza Fishigitalia.com composta da Pera, Cipolla, Pizzi e Bonaveri mentre al secondo posto troviamo la squadra C composta da Vezzalini, Lombardi, Rallo e Gatti.

Al terzo posto il team LBFItalia Preston Innovations con la squadra A dei fratelli de Pascalis.

classifiche 1 prova Peschiera nordovest

CENTRO SUD

La formazione del Pellicano Colmic oggi quarta assoluta ma annovera la vittoria del primo assoluto individuale con massimo Maestrini bravo a catturare oltre 40 chili di pescato.

Giornata molto dura con caldo afoso nella fossa di Calcinaia Nuova e Castelfranco dove i concorrenti delle 22 squadre si sono impegnati nelle cinque ore di gara per insidiare i pesci gatto e qualche carpa.

I pesci gatto di peso compreso tra i 2 e i 3 etti, come media, hanno permesso di realizzare pesi incredibili con alcuni concorrenti che hanno superato facilmente i 30 chili.

Ad esempio Pierpaolo Marini, leader del Pellicano Colmic, nostro corrispondente dal campo gara, ha chiuso la sua gara con un bel secondo di settore grazie a 160 pesci catturati per quasi 32 chili di pescato.

Una società giovane quella marchigiana, soli due anni di vita alle spalle ma già protagonista in questa Eccellenza feeder centro sud, con grandi ambizioni in termini di obiettivi futuri.

In attesa del commento ufficiale del nostro Marcello Corbelli che ci racconterà nei prossimi giorni la storia di questa gara sull’Arno Pisano, vi ricordiamo che la classifica progressiva parla ancora toscano con la squadra A dell’Oltrarno Colmic a seguire il Team LBF Centro Italia Preston Inmovations e terzi appunto il Pellicano Colmic squadra A.

La gara viene vinta dalla Lomcer Montecatinese Colmic con 8 penalità molto bravi a sfruttare al meglio il campo gara di casa, se così possiamo dire.

In ogni caso i concorrenti hanno pescato con gli stessi prodotti che solitamente si utilizzano per le gare al colpo, ovvero pastura rossa alla fragola tagliata con altra pastura gialla di granolumetria piuttosto generosa, mais per innesco su un amo del 10 e terminale dello 0,25. Pasturatori tipo cage anche chiusi con del nastro adesivo per non disperdere il carico durante la discesa, e la distanza di pesca è stata quella dei classici 15 metri.

Il segreto in cotanta pescosità è quello di tenere un ritmo regolare e frequente di lanci e tempi di attesa che non devono mai essere interrotti e la precisione che in questo campo gara è determinante per il buon esito della pescata.

classifiche 1 prova Corbara centrosud