PROV. BOLOGNA: OSTIGLIA “OSTICO”… MA NON PER TUTTI!

PROV. BOLOGNA: OSTIGLIA “OSTICO”… MA NON PER TUTTI!

Il Canal Bianco in località Ostiglia ha ospitato la seconda prova del Campionato Provinciale Individuale di Bologna di pesca al colpo.

Il canal Bianco in questo tratto mostra in pieno tutta la sua bellezza poiché si tratta di un tratto di canale con una accessibilità straordinaria e che sembra disegnato apposta per disputarci gare di pesca.
Purtroppo però il pesce non ha risposto come ci si aspettava e le catture sono state davvero difficili in tutti i settori.

L’acqua muoveva in maniera abbastanza decisa così i circa 60 agonisti impegnati hanno optato tutti per la pesca con la roubasienne alla massima lunghezza ma mentre alcuni hanno pescato “da fermo” con vele da 4/6 e anche 8 grammi, altri hanno deciso di fare una pescata “a passare”; i risultati hanno dato ragione un po’ a tutte e due le impostazioni, l’importante era praticarle nel modo più corretto, segno chiaro che (come sempre) non esiste un solo modo per vincere ma l’importante è coordinare perfettamente tutte le fasi della propria impostazione di pesca.

Le breme, presenti in gran numero in questo tratto, si sono fatte desiderare e le catture sono state per la maggior parte carassi di peso di circa 100/150 grammi con qualche raro esemplare over size.

La presenza di poche breme e tanti carassi farebbe pensare ad una pescata impostata tutta sui bigattini e non sulle larvette rosse ed invece i carassi sembravano gradire molto di più una impostazione con terra e fouilles (ed anche un po’ di pastura), a differenza dei giorni di prova quando i bigattini l’hanno fatta da padrone.

Bisognava stare molto attenti alla pasturazione con queste larvette poiché vi era una grande presenza di piccoli clarius e goujon che una volta entrati nel picchetto rendevano davvero complicata la pescata.

Al termine delle tre ore di gara il più bravo di tutti è stato Andrea Antolini della Minerva Rossoblù Team Bazza che con 3650 punti ha realizzato l’assoluto di giornata, ma da sottolineare è anche la prova dei ragazzi della Lenza Emiliana Tubertini capaci di trionfare in ben 3 settori su 6 con Marco Corazza, Polesi Andrea e Biancoli Maurizio. Gli altri settori sono stati vinti da Melloni Gianluca del Team Crevalcore Tubertini e da Bordin Moreno della Castelmaggiore Maver.

La Classifica progressiva vede al comando Biancoli Maurizio della Lenza Emiliana Tubertini che conduce a punteggio pieno un campionato davvero difficile. Biancoli, che nella vita lavora con l’azienda Tubertini, ha già vinto in passato questo campionato per ben tre volte e questa sua performance lo conferma senza timore di smentita come uno tra gli agonisti più forti di tutta la provincia. Da ricordare che nel provinciale di Bologna a competere ci sono tantissimi agonisti di fama nazionale ed internazionale e quindi ogni prestazione di successo in questo trofeo va valutata con estrema serietà.

Dietro al fortissimo Biancoli un altro atleta della Lenza Emiliana Tubertini che risponde al nome di Polesi Andrea, altro volto molto noto e che con i suoi 3 punti frutto di un primo ed un secondo posto conferma il livello altissimo di questo campionato. Dietro i due atleti del Team di Bazzano un quartetto di atleti tutti con 4 penalità: Antolini Andrea della Minerva Rossoblù Team bazza, Pezzuto Carlo del GPO Tubertini, Corazza Marco (altro atleta della Lenza Emiliana) e Bordin Moreno della Castelmaggiore Maver.

CLASSIFICA SECONDA PROVA

CLASSIFICA PROGRESSIVA

SETTORI