AGONISMO PIEMONTE: NEL REGIONALE SI IMPONE LA CON.PE.DI.VER TUBERTINI

AGONISMO PIEMONTE: NEL REGIONALE SI IMPONE LA CON.PE.DI.VER TUBERTINI

6/10/2019 Nelle acque dei fiumi Tanaro e Bormida si è disputata l’ultima prova del campionato Regionale Piemontese.

La prova , denominata Memorial Mauro Stevano , indimenticabile e forte agonista di Asti , che per volere dei figli sempre lo si ricorda in questa occasione , è stata organizzata ottimamente dalla società Gloria Tubertini di Asti impegnando i seguenti campi , Castello di Annone , Masio e Castelnuovo Bormida.

Sia il Tanaro che il Bormida si sono presentati con acque lente e chiare , proprio per questa condizione si pensava che il pesce, re di questi fiumi , il cavedano, avrebbe fatto la parte del Leone , invece , ancora tanti barbi e alborelle hanno riempito le nasse dei pescatori sul Tanaro.

Alborelle triotti e qualche cavedano hanno fatto capolino dalle acque del Bormida , dove anche la cattura di qualche bel Siluro ha vanificato il piazzamento a chi si è prodigato nella difficile e ritmica pesca dell’alborella.

Partiamo proprio da Castelnuovo: qui come già detto la pesca e stata per molti quella dell’alborella, il piccolo ciprinide, che nelle giornate di prova era molto attivo e la media del pescato superava i 5.5 grammi per pesce catturato , non è stato costante su tutto il campo e la sola alternativa ad una pesca di velocità sembrava fosse la pesca profonda di triotti , barbetti e alborelle che variavano dai 10 grammi ai 30 grammi fatta con canne da 5/6/7 metri armate con galleggianti tipo Tessè da 1.0 a 3.0 grammi.

Ma l’incognita era sempre il pesce di taglia , che se catturato poteva fare la netta differenza , cosi in un settore Zarantonello Maurizio dei Malandrini Pescatori Chivasso realizza 3800 punti grazie alla cattura di un Siluro e relega al secondo posto Mossimo Elio del Gloria Tubertini che con la sola alborella realizza 2230 punti , anche Bertolino Simone del Team Novarese Hydra con la cattura di alcuni Siluri realizza 3740 punti lasciando alle spalle Cattelan Gianluca dei Albatros Fishing Club 92 Maver che con la pesca dell’alborella fa fermare la bilancia 1780.

Nei due settori dove i siluri non sono stati catturati l’alborella ha avuto la meglio sulla pesca mista , Valter Soffia dei Diavoli Torino Tubertini che realizzava 2110 punti e staccava di soli 30 grammi Claudio Montini dei Cannisti Casale Colmic che realizza 2080.

Fogliati Massimiliano del Barriera Nizza Tubertini realizza un primo di settore con 1760 punti catturando anche qualche cavedano con la pesca a galla superando Manzini Roberto del Team Novarese Hydra che ferma il peso a 1660 senza catturare nessun cavedano.

La Zona di Masio è stata divisa dalle situazione di pesca: nel primo settore l’alborella viene pescata da tutti concorrenti e la spunta Lucarno Giuseppe Gloria Tubertini con 2900 punti e secondo si piazza Pezzolla Giuseppe degli Albatros Fishing Club 92 Maver con 2060 punti.

Nel terzo settore la pesca si e dovuta alternare dall’alborella al pesce come barbo e cavedano , qui la cattura in zona “cesarini” di un grosso clarius ha permesso a Pelizzola Fabio dei Diavoli Torino Tubertini di fare 5050 punti staccando Renzetti Stefano della Lenza Astigiana Tubertini che realizza 3640 punti di pesce di taglia media .

A Castello di Annone la pesca è stata tutta al pesce , in prevalenza barbi e qualche cavedano.

Qui i clarius hanno smesso di essere massicciamente presente nella pesca , l’alborella si è fatta catturare sul finire della gara con canne da 5/6 metri sul fondo , il primo settore è stato vinto da Boroni Riccardo dei Garisti Vercellesi con 2555 punti e secondo si piazza Tonelli Enzo del Team Novarese Hydra con 1965, nel settore tecnico vince Alberto Varesini della cannisti casale Colmic realizzando 1845 punti e secondo si piazza Manassero Antonio del Gloria Tubertini con 1505 punti , nel terzo settore ha avuto la meglio su tutti Musso Piero della Lenza Astigiana Tubertini che ferma la bilancia a 2615 e il secondo lo realizza Pasquale Giacosa del Gloria Tubertini con 1835 punti .

Analizzando i pesi che sono stati fatti su tutti i campi gara sono stati sostanzialmente equi , la sola cattura di esemplari grossi di siluro e clarius hanno modificato una classifica che poteva essere “etichettata” come “ il più bravo vince “.

Ma sappiamo che molti si sono schierati pro e altri contro la pesca a questi “grossi” predatori dei fiumi , visto la formula di questo campionato forse sarebbe il caso di vietare la cattura dei siluri , per vedere se il non alimentarli potrebbe essere un viatico per la cattura di questa specie e visto le date che sono state usate per le gare antecenti , forse fine settembre e inizio ottobre sarebbero date buone per organizzate delle gare nei suddetti luoghi .

La classifica di giornata vede aggiudicarsi la gara la società Gloria Tubertini Squadra A 8 penalità e piazzarsi al secondo posto i Diavoli Torino Tubertini Squadra C con 14 penalità le stesse Gloria Tubertini Squadra B , ma la spuntano per i migliori piazzamenti.

La classifica finale vede vincere la società Con.Pe.Di.Ver. Tubertini e piazzarsi al secondo e terzo posto la società Diavoli Torino Tubertini, nella speciale classifica individuale sale sul gradino più alto Moretti Roberto della Con.Pe.Di.Ver. Tubertini che ha la meglio su Diani Roberto dei Diavoli Torino Tubertini per solo mezzo punto di scarto e il terzo scalino del podio se lo aggiudica Cattelan Gianluca degli Albatros Fishing Club 92 Maver.

La premiazione ha visto la partecipazione di tutti gli agonisti impegnati nel campionato , che a mio giudizio è stato vinto da chi si è meglio adattato alle varie pesche che sono state affrontate , per il prossimo anno speriamo di aggiungere alle 22 partecipanti di quest’anno almeno altre tre squadre e che tutte le sezioni delle provincie Piemontesi si adoperino per creare alternative alla “penuria” di campi Regionali , aspettando anche le novità che pare vengano introdotte dal 2021 dalla federazione per il ritorno di Eccellenze Nord , Centro e Sud e meccanismi più premianti per tutti , vorrei fare un plauso alle società organizzatrici delle prove e alla sportività che è stata il fiore all’occhiello di tutti gli agonisti che hanno partecipato anche a una sola gara di questo campionato.

Per MF Massimo Testa

 

CLASSIFICA 5 PROVA CON SETTORI-1

CLASSIFICA FINALE REGIONALE COLPO-1

 

dav

dav

dav

sdr

dav