REGIONALE FEEDER INDIVIDUALE EMILIA ROMAGNA: OSCAR GRANDONI VINCE CON DUE PENALITA’

REGIONALE FEEDER INDIVIDUALE EMILIA ROMAGNA: OSCAR GRANDONI VINCE CON DUE PENALITA’

Il canale Circondariale Sud Est Anita, questo il suo preciso nome, ha ospitato la seconda prova del campionato regionale individuale di pesca con il feeder alla quale hanno partecipato 95 agonisti.

Il raduno è stato effettuato presso il bar La Valle di Anita e in diversi sono arrivati con un pò di ritardo a causa della fitta nebbia che gravava sulla zona delle valli.

Il campo gara picchettato dalla società Renazzesi andava dal ponte al guard rail con i box dei concorrenti da 13 /14 metri ciascuno.

Giudice di gara Massimo Vanicelli della Sezione di Ravenna sempre preciso nelle operazioni dal controllo esche alla pubblicazione delle classifiche assistito dal Sig. Mauro Tinti della federazione regionale FIPSAS.

Inizio gara alle 9 e conclusione alle 14 con i classici 10 minuti pregara per la pasturazione.

Il canale non è stato subito reattivo con le catture partite al rallentatore, i primi pesci usciti sono state delle blicche, poi anche skimmer, persici sole sempre numerosi in questo canale, qualche bella breme anche superiore ai due chili, carpette da qualche etto e poi anche dei jolly da diversi chili come la carpona da oltre sette chili catturata nel settore D dal concorrente Claudio Sielli della GPO Tubertini.

Un canale ritrovato da diversi agonisti che lo avevano visto l’ultima volta diversi anni fa in occasione di gare regionali e nazionali di pesca al colpo.

Purtroppo il canale non presenta una grande profondità, al centro al massimo due metri,  ma rimane interessante per la pesca con il feeder perchè la sua larghezza, che varia dai 50 ai 60 metri, offre diverse linee di pesca.

Linea corta sui 12 metri, a metà canale sui 36 metri, sotto il gradino sui 40 metri o a ridosso delle canne sulla riva opposta a 55 metri circa.

La maggior parte dei concorrenti hanno scelto la linea oltre la metà del canale con pasturatori da 20 grammi oppure sotto canna con dei black cap e bigatto per insidiare le carpotte.

Inneschi vari  e a sentire i commenti al raduno sono stati catturati pesci con inneschi differenti come il bigattino o il verme.

Ad esempio Rizzetto con il vermone riesce a catturare una big breme sui due chili, Nizzoli con il verme riesce a raddrizzare una gara che non era partita nel modo migliore. Frulloni che questo canale lo conosce bene ha preso bene dando bigattino pescando con dei feeder bomb leggeri a bigattino.

Una regola per tutti era quella di mungere spesso la lenza per invogliare il pesce ad attaccare l’esca.

Alla fine della gara tutti erano curiosi di guardare la classifica progressiva per conoscere i promossi al campionato italiano del 2020.

Purtroppo ad oggi non è dato sapere quanti siano i concorrenti che faranno l’italiano individuale l’anno prossimo perchè occorre verificare i regionali nel suo insieme e solo alla fine calcolare il rapporto tra partecipanti ai vari regionali e numero di concorrenti previsto per la partenza del campionato italiano.

L’unico neo che emerge quando si pesca in questo canale è quello riguardante il limite delle esche consentite che in questa occasione erano di 5 litri di pastura e 0,750  litri di esche.

Al termine delle due prove, Fiuma e Anita, si laurea campione regionale Oscar GRANDONI di San Marino appartenente alla società lenza Club Riccione Artico bravo a chiudere con due penalità.

A seguire Aldo Bizzarri  Frontiera 70 A.S.D. Trabucco e terzo assoluto Sauro Uni del Gatto Azzurro Colmic.

Trofeo Emilia Romagna Individuale Feeder – 2° Prova Finale Settori

Trofeo Emilia Romagna Individuale Feeder – 2° Prova Finale