TRABUCCO DAY 2019: DOPO IL TROFEO I. M. VINTO DALLA RAVANELLI L’ABBRACCIO DI ROBERTO TRABUCCO AI SUOI PESCATORI

TRABUCCO DAY 2019: DOPO IL TROFEO I. M. VINTO DALLA RAVANELLI L’ABBRACCIO DI ROBERTO TRABUCCO AI SUOI PESCATORI

Anche quest’anno sono state numerose le società e i garisti che hanno riposto all’appello della ditta Trabucco per far parte del Trabucco day 2019 che come sempre si è disputato presso il campo gara delle Vallette di Ostellato.

GUARDA GALLERIA FOTO

I concorrenti si sono ritrovati presso il palazzetto dello Sport di Ostellato per visionare in anteprima le novità della ditta parmense e i vari campioni legati al brand hanno presentato le canne, i panieri e i vari accessori che faranno parte del catalogo 2020.

Roberto Trabucco non ha voluto mancare a questo appuntamento storico per salutare tutti i pescatori legati a società sponsorizzate Trabucco e anche lui ha sottolineato la difficoltà del canale molto avaro in fatto di catture.

Il Patron Roberto, assistito come sempre dal figlio Andrea, nel suo intervento ha rimarcato che quello di domenica 3 novembre è stato un giorno speciale perchè il giorno prima, la società Ravanelli riusciva a vincere il prestigioso trofeo Italian Master, l’unico che ancora mancava nella già ricca bacheca del sodalizio di Soresina.

Il successo che Trabucco ha voluto dedicare al compianto Walter Zangani che ci ha lascito un anno fa.

Un momento quello della Ravanelli che vede piano piano un ritorno ai livelli che gli competono, il ricambio generazionale è stato compiuto e infatti nel corso del 2019, sono tornati i successi con alcune ottime prestazioni nel CIS Colpo e anche nelle varie categorie minori sono state raccolte diverse soddisfazioni.

Roberto Trabucco ha voluto ringraziare tutti per la partecipazione e la dimostrazione di grande attaccamento al marchio e ai prodotti Trabucco.

Un ringraziamento particolare a chi ha dedicato tempo e risorse per il settore giovanile, per trasmettere i valori di questo sport, e in campo agonistico in diversi si sono ben distinti sia in campo nazionale che internazionale.

Risultati che, ha sottolineato Roberto, continueranno nel tempo.

I premi speciali sono andati a Federico Nosotti campione dle mondo under 15 e medaglia di bronzo ai mondiali; Kevin Bottoli medaglia di bronzo ai mondiali under 15; Mirko Sartori medaglia di bronzo ai mondiali under 15; Riccardo Raberzani vice campione d’Italia feeder under 20;

Alessandro Rossolini 3° classificato al campionato italiano feeder under 20; Inoltre sono stati premiati anche Simone La Quarta e Goran Radovic oltre ad Andrea Colombo che nel 2020 vestirà la maglia della nazionale.

Per quanto riguarda i premi speciali è stato premiato il campione italiano individuale Stefano Premoli, Maurizio Fedeli Commissario tecnico campione del mondo disabili e vice campione del mondo con la nazionale femminile.

Luigi Sorti vice campione del mondo seniores, Gianni Fenu campione italiano di pesca alla carpa, Giulio Nervi vice campione del mondo veterani, Francesco Lombardi vice campione del mondo disabili, Andrea Venturini Vice campione italiano individuale feeder.

Ad aggiudicarsi il Trabucco Day 2019 è stata la coppia formata da Goran Radovic e Kevin Bottoli con il peso di 0,160 grammi;

secondo assoluti Luca Premi e Roberto salmi con il peso di 0,140 grammi; terzi assoluti la coppia Stefano Premoli e Ruggiero Gargiulo mentre al quarto posto assoluto si piazzano Luca Porcari e Lorenzo Princigalli e per chiudere al quinto posto Maurizio Bellini e Gianluca Zambelli.

Nella sezione feeder invece a prevalso la coppia Sergio Vecchi e Paolo Bianchera della Voltese.

Sulla gara c’è poco da raccontare perché la pescosità è stata quasi zero ovunque.

Speriamo che i prossimi mesi di fermo pesca possano essere utili per trovare le cure giuste e far rinascere questo campo gara.