AL LAGO LA FONTE (RSM) IL MILAN TORNA A VINCERE

AL LAGO LA FONTE (RSM) IL MILAN TORNA A VINCERE

Un vero piacere poter scrivere questo articolo per due motivi: il primo è che da milanista devo raccontare una vittoria “della mia squadra” , il secondo è che potrò scrivere quello che voglio contro Juve e Inter senza alcun contraddittorio, cosa che nella classica “discussione da bar” non accade mai.

Quindi premetto già che la mia cronaca sarà estremamente faziosa, ma quando di mezzo c’è la squadra del cuore questo è inevitabile.

Al “lago la fonte stadium” è andata in scena questa finale del triangolare MilanInterJuventus: per l’occasione gli interisti, rinvigoriti dai recenti successi, sono spuntati come funghi e si sono presentati numerosi all’appuntamento sventolando bandiere rimaste nei cassetti per anni ed aumentando considerevolmente il livello delle polveri sottili; juventini presenti in numero esiguo, spaventati dai rumors di controlli pre-gara; milanisti presenti in numero sufficiente e ad alto coefficiente tecnico.

Partenza in anticipo per il team nerazzurro che prima ancora del fischio d’inizio aveva già messo in nassa un pesce. Inizio gara e pesce che risponde davvero poco agli inviti degli agonisti con il solo rappresentante bianconero (esterno di gara con conseguenti sospetti sull’operato del designatore) che siglava una doppietta di carassi superando i rappresentanti neroazzurri temporaneamente primi grazie a quel “carassio di rigore” incredibilmente convalidato dal VAR.

Ma come spesso accade è nel fine partita che emergono le qualità delle squadre e poco prima del termine la compagine rossonera aggancia una grossa carpa che finisce nel guadino dopo una lunghissima lotta per poi catturarne un’altra di dimensioni minori, salpata in pieno recupero, mettendo così il sigillo definitivo sulla vittoria finale.

Vince il Milan! Almeno nella pesca la compagine rossonera porta a casa una vittoria!

Terzo tempo a tavola gustando l’ottima pasta fatta in casa, abbondante grigliata e vino rosso che alla fine ha messo tutti d’accordo, anche più del previsto visto che ad un certo punto si è visto Lauro Franciosi (un po’ attratto dalla vittoria e un po’ annebbiato dal vino) con un mantello rossonero.

Una bella giornata di pesca, anche se il pesce ha latitato i sani sfottò tra tifosi hanno rallegrato la mattinata dimostrando ancora una volta quanto sia bella la pesca, capace sempre di unire e mai (quasi) di dividere.