Campionato italiano riservato agli appartenenti alle Forze di Polizia Forze armate e Vigili del fuoco…………………Forza ragazzi che fra poco si ricomincia.

Anche per quest’anno i pescatori in divisa si ritrovano per incrociare le canne, in occasione del Campionato Italiano di categoria e lo faranno nei giorni del 15 e 16 maggio 2013 in quello che è il campo gara per eccellenza, a Ostellato.

Quello che salta subito agli occhi guardando il calendario è che i giorni 15 e il 16 maggio sono un mercoledì e un giovedì.

Non è un errore, è una scelta ponderata per favorire quei molti di noi che sono impegnati con gli appuntamenti agonistici di calendario e che, così facendo, non corrono il rischio di concomitanza con altre gare.

Seguendo la prassi ormai consolidata da tempo, il Titolo Italiano, individuale e a squadre, verrà assegnato in seguito a delle prove tecniche da affrontare in due giorni distinti: il primo giorno, con canne munite di mulinello, compresa la tecnica del feeder fishing; il giorno seguente, con canne fisse e roubasienne.

Questa formula trae origine dalla necessità di adeguare il nostro regolamento a quello del Campionato Europeo del 2014, al quale parteciperemo con una rappresentativa nazionale, che verrà appunto selezionata tramite il Campionato Italiano 2013.

La Nazionale Italiana delle Forze di Polizia per l’anno 2014, sarà composta per diritto dal Campione Italiano individuale 2013 e dal resto del Podio, mentre i restanti tre componenti, a completamento della squadra, verranno selezionati successivamente in due ulteriori prove analoghe, alle quali potranno partecipare anche gli aventi diritto che per motivi loro non hanno preso parte al Campionato Italiano.

Queste due gare si terranno nell’Arno aretino, a Laterina, in data da comunicare, ma verosimilmente nel mese di ottobre.

Al fine di rendere quanto più agevole possibile questa due giorni di gare e dar modo ai partecipanti di rientrare in sede a un orario decente, viene invertito quello che è sempre stato per consuetudine l’ordine di apparizione delle due gare e quindi, la prima giornata sarà quella più lunga (5 ore), con tecnica “canne con mulinello e feeder fishing”, mentre il giorno successivo avrà luogo la gara tecnica “canne fisse e roubasienne” poiché, essendo questa di sole 3 ore, avremo più tempo a disposizione per il pranzo conviviale, in occasione del quale festeggeremo il Campione Italiano e la squadra Campione d’Italia.

Ebbene amici, questo è tutto. Non resta che darci appuntamento in quel di Ostellato, per quella che si prospetta essere una lotta furibonda all’ultimo bigattino.

Nel caso però che qualcuno avesse a male interpretare lo spirito dell’iniziativa, è bene sapere che, diversamente da circostanze analoghe, in questo caso non è richiesta la massima serietà bensì, la massima disponibilità a sapersi divertire, poiché lo scopo è quello di passare insieme, seppur in un sano contesto sportivo, due piacevoli giornate di pesca, ma dove certamente non potranno mancare momenti di ludica goliardia, per come si addice a gente abituata alla caserma.

Quindi, in perfetta sintonia con l’essenza del “panem et circenses”, tanto cara agli antichi romani, concludo con una comunicazione di servizio……”Pregasi astenere poco interessati e rompi cog…ni”.

Fermi tutti. Mi stavo dimenticando una cosa molto importante. Alle nostre gare possono partecipare come stopper, anche quegli amici che pur non facendo parte della categoria, intendono salire sul carrozzone.

Per loro sono previste una classifica e una premiazione a parte, fermo restando la religiosa osservanza di quanto richiesto nel virgolettato di cui al comma precedente…….A buon intenditor………..

Un caro saluto a tutti gli amici di Match Fishing da

Marcello Corbelli

LOCANDINA

REGOLAMENTO CAMPIONATO ITALIANO 2013

La formazione italiana di categoria che ha partecipato nel 2012 ai campionati europei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.