Il campione Andrea Fini ai Laghi di Mezzaluna

In inverno, come tutti sanno, i laghetti sportivi come i carpodromi rappresentano il rifugio per i praticanti della pesca al colpo, che, in attesa della nuova stagione agonistica, si danno battaglia presso questi impianti che garantiscono quasi sempre comodità e divertimento.

Per noi romani, ma ormai anche per agonisti delle altre provincie laziali e oltre, come Terni e Foligno, i Laghi di Mezzaluna rappresentano sicuramente un importante punto di riferimento.

L’impianto si trova nell’area della bonifica di Maccarese è composto di tre laghi, due per le trote e uno riservato a carpodromo.

Ovviamente in questo caso stiamo parlando del lago che in realtà è un carassodromo, in quanto offre una divertentissima taglia di carassi da 300 gr di media, con qualche carpotta da 700/800 e qualche rarissimo esemplare over size.

Il lago viene gestito dal sempre disponibile Maurizio Vergilie, ed ospita 80 posti sicuri, ma spesso, per accontentare le tante richieste, bisogna stringersi un pochino per arrivare a quasi 90 posti.

Nelle due sponde lunghe prendono posto 30 persone per sponda, mentre nelle due corte 10 posti per sponda.

La domenica si organizzano trofei e manifestazioni di ogni tipo, anche con premi importanti, mentre il sabato è il giorno dedicato agli sfidini tra amici.

Sabato16 Marzo, è stato un sabato speciale, diverso dagli altri.

Il classico sfidino tra amici è stato onorato dalla presenza illustre di un campione, su invito di Rocco Greco con il quale è molto amico, è venuto infatti  a trovarci il campione del mondo dell’Oltrarno Colmic Andrea Fini.

Questa notizia, che circolava da qualche giorno, ha suscitato molto interesse, aumentando il numero dei partecipanti.

Andrea conosceva tanti dei presenti, con alcuni aveva già molta confidenza, e sin dall’inizio si è creato subito un clima molto goliardico…ed stata subito festa!

Si procede con i sorteggi, e in pochi minuti tutti hanno il posto assegnato!

Il settore di Andrea è quello al centro della sponda lunga lato casetta. Al suo interno sono presenti alcuni bravi agonisti e conoscitori del lago come Michta Janusz dello Svasso, campione in carica nel provinciale laghetto 2012, Silvio Stella PC Foligno, Alessandro Gargano Cannisti Prima Porta, Luca Sdrubolini della Blue River, oltre al sottoscritto che viene inserito nel contesto soprattutto come reporter.

L’inizio è previsto per le 09:30 e la durata sarà di 4 ore!

In questo periodo la pesca è molto difficile, i pesci diffidenti e, nonostante la quantità di pesce presente sia notevole, le abboccate sono apparse rare.

Capire come alimentare è fondamentale, ma anche avere la giusta  grammatura e il giusto appoggio e importantissimo! Le soluzioni sono diverse, e cambiano di giorno in giorno!

Finalmente la gara ha inizio e alle battute scherzose si lascia il posto alla concentrazione.

Tutti sono cauti nella pasturazione perchè basta poco per rovinare il picchetto.

I primi pesci escono, e come normale che sia, in molti sono curiosi di sapere cosa combina il campione dell’Oltrarno!

Anche per lui è dura, e sembra essere in leggera difficoltà!

Partono molto bene Januzs e Garegano che si danno battaglia alla mia destra, bene anche Sdrubolini e Stella, anche io trovo qualche pesce ma con difficoltà.!

Dopo circa un’ora ecco il campione aretino che ingrana! Andrea sembra aver trovato il verso giusto!

Anche gli altri non mollano e non vogliono perdere il piccolo vantaggio e, alternando momenti positivi e negativi, cercano di trovare i piccoli cambiamenti giusti per trovare sempre abboccate.

Ad un’ora e mezza dalla fine la classifica risulta incerta! Gargano sembra in vantaggio su Janusz ma non di molto! Andrea e Luca sembrano tenere il passo, mentre io e Silvio siamo indietro!

Quando manca un’ora Janusz perde un pesce, mentre Gargano trova regolarità pescando con le granaglie!

A poco dalla fine ecco che succede l’inaspettato! Janusz è nuovamente alla prese con un altro grosso pesce.

Dopo qualche minuto di combattimento ecco entrare nel guadino una bella carpa circa 2 Kg, e questo sembra mettere la parola fine sul risultato finale!

Rimane pero la seconda piazza! La sfida Gargano – Fini è di quelle sul filo di lana!

Fischio finale, si va alla pesa!

Janusz con 14,500 Kg sembra non avere rivali.

Alessandro che pesca 12,800 Kg spera di battere almeno il campione e inizia un simpatico siparietto tra i due.

Ecco che si arriva alla nassa di Andrea, peso 13,300 Kg!! La seconda piazza è di Andrea!

Terzo quindi Ale, quarto Luca con 10500, quinto Silvio con 9000, sesto io con 8500…che vergogna!!

Nonostante il fatto che Andrea non sia un conoscitore esperto di questo lago, e una prima ora non brillante, la classe del campione esce fuori, e solo un una ottima prestazione di uno dei più esperti del lago, con la complicità di un bel pesce, impediscono ad Andrea di vincere

Comunque complimenti a Janusz, non è mai facile ed è sempre bello battere un campione di questo calibro.

A questo punto, con la classifica alla mano, come giusto che sia, si torna a scherzare anche più di prima!

Salutando e un ringraziando tutti i partecipanti per aver contribuito alla bella giornata, un ringraziamento particolare va ad Andrea per la sua presenza e la sua disponibilità e a Rocco per averlo invitato.

Di seguito qualche scatto un po’ improvvisato che testimonia il clima di allegria che ha caratterizzato questa uscita.

Un saluto a tutti i lettori di M.F. da Roma,

Fabio Taverna


 il raduno

Andrea disponibile con tutti 

Fini vs Tortaro

 Il sorteggio

 Andrea in pesca con la F55

Il settore di ferro

Il giovane William e il grande Ario

Ecco che fine fanno i premi

Janusz il vincitore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.