TASSA AGGIUNTIVA IN PROVINCIA DI MODENA: NOVITA’ IN ARRIVO!

Cari amici, la notizia apparsa nei giorni scorsi su questo portale ha di fatto messo in apprensione tanti pescatori che si recano nei canali del modenese per pescare.

Nessuno ha voglia in questo periodi di grandi difficoltà di tirare fuiori dalle tasche dei soldi aggiuntivi oltre a quelli già in bilancio destinati alla licenmza tassa regionale e alla quota associativa FIPSAS.

A questo riguardo la Federazione regionale FIPSAS, rappresentatta da Massimo Rossi, nell’interesse di tutti i pescatori sportivi e agonisti tesserati alla FIPSAS ha preso il toro per le corna, come si suol dire, e ha incontrato alcuni esponenti delle Istituzioni locali per avere dei chiarimenti onde evitare problemi e tensioni tra pescatori e guardie provinciali.

A Massimo abbiamo chiesto come stanno le cose:

Massimo allora come la vedi la situazione della tassa aggiuntiva che la provincia di Modena ha imposto da quest’anno ai pescatori?

Ma guarda Alessandro ho appena incontrato alcuni rappresentanti della Regione e della Provincia di Modena i quali mi hanno assicurato che a breeve emetteranno una nota ufficiale che ovviamente ti girerò non appena la riceverò.

In sintesi puoi anticiparci qualcosa al riguardo?
Si posso dirti che oggi 25 Giugno ho incontrato presso gli uffici dell’Assessorato Regionale a Bologna, alla presenza del dott Davide Barchi e del dott. Laura Primiceri, due dirigenti della Amministrazione Provinciale di Modena e con loro abbiamo concordato che chi va a provare il campo di gara del Cavo Lama, sia in prova che in gara, non deve pagare nessun contributo.

Bene questa si che è una buona notizia ma siamo sicuri che il pescatore non rischia nulla?
No assolutamente basta dimostrare di essere tesserati ad una Associazione Fipsas, Arci o Unpem e problemi non ci saranno.

Questo vale anche per i giorni di prove in caso di una imminente gara di calendario?
Non ci sono giorni di prove o altro, a breve l’Amministrazione Provinciale di Modena mi farà avere il comunicato ufficiale ed appena sarà in mio possesso sarà mia cura dare la massima divulgazione possibile.
Ma chi dovrà pagare questo contributo aggiuntivo potrà almeno conoscere la destinazione di questi soldi?
Nella nota della provincia di Modena mi è stato assicurato che sarà chiarita anche la destinazione d’uso di questi contributi.

Bene Massimo ottimo lavoro e rimaniamo in attesa di conoscere gli sviluppi.
Certo a presto.

Massimo Rossi

MASSIMO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.