TROFEO AMOPESCA ADRIA: LE BIG NON FALLISCONO

Domenica 22 settembre si è svolta nel canal bianco ad Adria la 22° edizione del trofeo Amopesca.

La gara quest’anno si svolgeva proprio la domenica antecedente il week end di gare della serie A2, così molti dei concorrenti che partecipano a questo campionato hanno potuto approfittarne per testare il campo gara.

Ad onor del vero mancavano alcuni dei protagonisti poichè impegnati ad Umbertide alle finali dei campionati italiani.

Erano comunque presenti circa 200 concorrenti, quindi possiamo affernare che la competizione si è avvicinata molto a quelle in programma il prossimo week end, se non altro per numero di partecipanti.

La marea durante la gara è stata sempre in aumento con la corrente che muoveva fino a 15 grammi.

In questi casi indispensabile avere il paletto in acqua che segnasse il livello, visto che in tre ore l’acqua è aumentata di quasi 80 centimetri.

La pesca si è dedicata principalmente alla cattura delle breme, ma non sono mancate le apparizioni di qualche cefalo e, soprattutto, qualche siluro che ha mosso la classifica in maniera importante.

La competizione era sia singola che a squadre e, come già citato nel titolo, quelle che attualmente sono protagoniste nel campionato di A2 non si sono smentite e riescono a far bene anche in questa gara.

Infatti vince il 22° trofeo Amopesca il Team Crevalcore Tubertini con 8 penalità, seguito dal Bellaria Rimini Miramare Maver con 12 e dal GPO Imolese Tubertini con 15, tre squadre che anche in A2 viaggiano nelle parti alte della classifica.

Ma chissà se nel prossimo week end riusciranno a ripetersi, per saperlo restate collegati a Match Fishing.

 Classifica Individuale

Classifica Individuale no fouilles

Classifica Squadre

Settori 

Da Cavanella Po per Match Fishing

Luca Caslini

CASLINI-1

 

20130922_144520 (FILEminimizer)

bellaria adria (FILEminimizer)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.