ITALIAN MASTER FEEDER: VINCE LA CASTELMAGGIORE DI BOLOGNA

Dopo il Team LBFItalia Fishing Italia .com che ha dominato nelle prime due edizioni ad aggiudicarsi il trofeo del 3° Italian Master Feeder è stata, un po’ a sorpresa, la squadra bolognese della Castelmaggiore Hydra che vince con 4 penalità.

La gara si è svolta con la formula dei garisti disposti in coppia e la formazione bolognese ha pescato con Padriali – Soverini e Cevenini – Pandini.

Secondi classificati i modenesi del Saliceta Pianeta Pesca Milo con 4 penalità ma con peso inferiore e terzo posto per il GPO Imolese Tubertini con 5 penalità.

Di questa gara è doveroso mettere in risalto l’alto numero di concorrenti iscritti che di fatto ha sancito il record per una sola gara di feeder fishing.

Questo record sta a testimoniare che la disciplina è in forte ascesa e che nuovi adepti si stanno orientando verso la pesca con il pasturatore.

Ai nastri di partenza sabato 9 novembre si sono presentate ben 76 coppie e tra questi hanno preso parte campioni di fama internazionale come Angelo e Massimiliano De Pascalis, Mario Molinari, e i componenti della nazionale italiana che parteciperà tra pochi giorni al mondiale di categoria in Sud Africa.

La gara si è svolta sul Circondariale di Ostellato nel tratto denominato “cavalli” che per l’occasione la sezione Fipsas di Ferrara aveva provveduto a sfalciare a dovere.

Questo tratto di campo gara è decisamente affascinante per via dei suoi argini coperti di erba ma non raggiungibile in caso di piogge abbondanti.

Fortunatamente tutto è andato per il verso giusto e a parte qualche piccolo disagio sulla carraia i concorrenti hanno raggiunto ognuno le proprie postazioni di pesca e hanno cercato di insidiare le breme.

Tutti si aspettavano la stessa pesca del Valle Lepri ma nel tratto cavalli i pesci non sono abituati alla pressione agonistica e infatti hanno mostrato un atteggiamento tra il diffidente e l’impaurito tanto che alla fine le catture non sono state ne omogenee ne abbondanti salvo qualche picchetto.

Ne sanno qualcosa Andrea Berzacola e Andrea Di Benedetto i quali capitati nel picchetto A1 non hanno fallito il jolly e hanno portato alla pesa oltre 34000 punti facendo registrare l’assoluto di giornata.

Per gli altri la pesca più redditizia è stata trovata su una linea di pesca abbastanza corta tra i 15 e i 20 metri dove si sono catturate bremette di pochi etti.

Ovviamente i pesci di taglia si sono anche presi, pochi per la verità, ma determinanti per il risultato di settore.

E dopo quattro ore di gara ad avere la meglio sono stati i concorrenti della società di Castelmaggiore i quali iscrivono il loro nome per sempre nell’albo d’oro dell’Italian Master Feeder.

Il raduno così come le premiazioni si sono effettuate al palazzetto dello sport di Ostellato dove è stata organizzata anche l’esposizione 2014 dei prodotti per la pesca al colpo e feeder fishing.

Sul podio oltre alla Castelmaggiore Hydra sale anche la squadra del Pianeta pesca Saliceta Milo di Modena e la lenza Emiliana Tubertini per la terza piazza.

Nulla da fare per la corazzata Team LBF Italia Fishingitalia.com, la quale, forte dei suoi campioni stravincenti nel corso di questo 2013, cercava, non riuscendoci, il non c’è due senza tre, dopo avere vinto le prime due edizioni.

Nonostante le difficoltà riscontrate nella pescata da parte dei concorrenti tutti alla fine hanno espresso soddisfazione per avere partecipato all’evento agonistico che di fatto chiude la stagione agonistica di alto livello in Italia.

Coppie-Prog-MF

Progressiva-MF

Settori-MF

1425635_444412985668714_1904459676_n
I PROTAGONISTI DELL’ITALIAN MASTER

FABIO PADRIALI – Castelmaggiore Hydra

1. Complimenti Fabio, una bella vittoria a questa quarta edizione dell’Italian Master Feeder , insieme ad i tuoi compagni di squadra: Soverini Massimo, Pandini Moreno e Cevenini Elvira?

Una bella soddisfazione per noi vincere questa bella competizione ma nonostante tutto rimaniamo con i piedi per terra, perché per arrivare davanti a De Pascalis e soci, abbiamo dovuto chiedere un grosso aiuto anche alla dea bendata.

2. Da quanto tempo ti dedichi a questa tecnica?

Dopo molti anni di gare di pesca al colpo, ho incominciato ad appassionarmi a questa tecnica “nuova” lo scorso anno quasi per scherzo, con i mie amici: Moreno Pandini ed il “mitico” Marco Mazzetti..

3. In che settori siete capitati e come avete pescato?

Io e Massimo Soverini , siamo capitati in un difficile settore terminale (A8) , dove siamo riusciti a fare il terzo pescando corto a 20 metri. Invece Pandini e Cevenini, hanno fatto il primo nel settore B sempre con questa tecnica che avevamo preparato bene il giovedì in prova e ci credevamo molto.

4. Avete catturato breme di grossa taglia?

Le nostre breme erano di bella taglia, specialmente per il mio compagno Massimo.. quei pesci importanti che fanno la differenza ad Ostellato.

5. Che tipo di pastura avete utilizzato?

Abbiamo utilizzato per pastura uno sfarinato molto leggero a base di farine di pesce specifico per il feeder. Ma la marca non posso dirla.

6. Cosa ne pensi di questa tecnica che sta prendendo, giustamente, sempre piu’ piede in Italia?

Sono convinto che questa tecnica del feeder è destinata a fare sempre più successo e non solo fra gli appassionati del colpo, ma anche fra i carpisti ed io lo spero, perché fra loro ci sono tanti ragazzi e ragazze giovani che sono il futuro per il nostro sport!!!

7. Tra la pesca al colpo ed il feeder, secondo te quale delle due è piu’ difficile ?

Non esiste una tecnica più difficile di un’ altra per me, basta divertirsi e fare le cose che ci piacciono con passione.

8. Vuoi ringraziare qualcuno in particolare?

Grazie a te per i complimenti e per tutto l’impegno che mettete voi di Match Fishing , per seguire i vari campionati e dare un pò di visibilità a questo sport.

IMG_2528

IMG_2532

IMG_2534

INTERVISTA DI NATASCIA BARONI

FABIO PADRIALI

padriali

MASSIMO SOVERINI

soverini

ELVIRA CEVENINI

cevenini

MORENO PANDINI

PANDINI

 

It Mast 001

It Mast 002

It Mast 003

It Mast 004

It Mast 005

It Mast 006

It Mast 007

It Mast 008

It Mast 009

It Mast 010

It Mast 011

It Mast 012

It Mast 013

It Mast 014

It Mast 015

It Mast 016

It Mast 017

It Mast 018

It Mast 019

It Mast 020

It Mast 021

It Mast 022

It Mast 023

It Mast 024

It Mast 025

It Mast 026

It Mast 027

It Mast 028

It Mast 029

It Mast 030

It Mast 031

It Mast 032

It Mast 033

It Mast 034

It Mast 035

It Mast 036

It Mast 037

It Mast 038

It Mast 039

It Mast 040

It Mast 041

It Mast 042

It Mast 043

It Mast 044

It Mast 045

It Mast 046

It Mast 047

It Mast 048

It Mast 049
IMG_1206

IMG_1207

IMG_1208

IMG_1209

IMG_1210

IMG_1212

IMG_1213

IMG_1215

IMG_1216

IMG_1218

IMG_1220

IMG_1222

IMG_1223

It Mast 050

It Mast 051

IMG_1172

IMG_1171

IMG_1170

IMG_1169

IMG_2525

IMG_2528

IMG_2532

IMG_2534

IMG_3095

IMG_3096

IMG_3097

IMG_3098

IMG_3099

IMG_3100

IMG_3101

IMG_3103

IMG_3104

IMG_3105

IMG_3106

IMG_3107

IMG_3108

IMG_3110

IMG_3111

IMG_3112

IMG_3113

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.