CANNIBAL 2: IL RITORNO

Tempo fa scrissi un articolo sull’amico Simone Carraro e lo paragonai a Merckx definendolo “il cannibale”, un soprannome che non vuole avere un’accezione negativa ma che voleva solo sottolineare il modo che ha Simone nell’affrontare tutte le competizioni, dal campionato del mondo fino alla sfida tra amici.

A causa di problemi ad una spalla Simone ha dovuto abbandonare i campi gara per un lungo periodo e, conoscendolo, per lui non sarà stato facile.

Il memorial Van den Eynde appena trascorso era per lui il ritorno “ufficiale” alle competizioni.

Il giorno prima della gara l’abbiamo avvicinato per sentire come stava andando il ritorno alla pesca…

Simone, un lungo periodo di stop che ti tiene lontano dalla pesca da diversi mesi, cosa ti è successo?

A causa di un problema ad una spalla mi sono dovuto operare e sono dovuto stare fermo per cinque mesi. Ora sembra che vada meglio e speriamo che tutto sia passato.

Pensi di essere ancora capace di pescare o la lunga sosta ti ha arrugginito?

Ma no dai, è un po’ come andare in bicicletta.. pian pianino ci mettiamo apposto.

E poi l’azienda Tubertini per venirti incontro ha studiato queste nuove roubasienne, in particolare la Concept 8 Light che stai utilizzando, così il rientro sarà più agevole…

Beh, anche se è solo la seconda volta che la utilizzo sotto quel punto di vista credo che meglio non poteva andare, al rientro ho trovato una roubasienne davvero migliorata anche rispetto alla canna dello scorso anno che già era straordinaria.

Purtroppo nel recente passato quel dolore ti ha dato parecchio fastidio, penso al mondiale in Polonia dove ti ha costretto a stare fuori il primo giorno di gara…

A dire il vero sono ormai due anni che mi dà fastidio e cerco di conviverci, poi dopo il mondiale di Varsavia ho deciso che era giunto il momento di andare sotto i ferri. Ora sembra che sto decisamente meglio.

Il Van den Eynde sarà il tuo esordio?

Settimana scorsa con Ferruccio (Gabba ndr) abbiamo fatto una pescata ad Adria e possiamo dire che questa seconda gara sarà la prima “ufficiale”.

Come ti sembra Ostellato? Lo trovi come l’hai lasciato?

A Ostellato la pesca cambia sempre, soprattutto in base al periodo. Ora siamo ad inizio stagione ed il pesce è ancora un po’ fermo, speriamo che domani (la domenica di gara) possa avere un po’ più appetito.

Grazie Simone, non ci resta che farti un grosso in bocca al lupo per domani.

Grazie a voi e.. crepi il lupo.

Come è andata a finire? Uno che viene soprannominato “il cannibale” non poteva che rientrare e fare un bel primo di settore subito all’esordio… perchè come ho scritto nel precedente articolo quando Simone si siede sul paniere intorno tutto scompare, rimane solo lui, la canna da pesca e i pesci da prendere… e poveri pesci!

copertina (FILEminimizer)

SOTTO SOTTO NON E’ POI COSI’ CANNIBALE… SIMONE SPIEGA A DEGLI AMICI L’UTILIZZO DELLE TERRE

IMG_5266 (FILEminimizer)

UN PO’ DI RISCALDAMENTO CON L’INGLESE…
IMG_5275 (FILEminimizer)

ED ORA IL TEST DELLA ROUBASIENNE
IMG_5276 (FILEminimizer)

IMG_5283 (FILEminimizer)
TUTTO OK… PASSIAMO ALLA PARTE PIU’ DIFFICILE… IL CUPPING KIT
IMG_5295 (FILEminimizer)

IMG_5298 (FILEminimizer)
TUTTO APPOSTO… PRONTO PER LE BREME!
IMG_5314 (FILEminimizer)

IMG_5319 (FILEminimizer)

y (1)

y (2)

y (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.