PASTURE PAN & COMPANY: SEMPLICEMENTE LE MIGLIORI

E’ ormai risaputa l’importanza delle pasture nella pesca sportiva: possiamo avere le attrezzature migliori, la lenza perfetta e la “mano giusta”, ma se la nostra pastura non funziona a dovere di pesci ne prenderemo ben pochi.

C’è una azienda che da oltre 30 anni crea e sviluppa pasture ed è la Pan & Company, azienda bresciana che con sapienza artigianale cura i propri prodotti in ogni minimo dettaglio. L’ennesimo esempio dell’eccellenza delle nostre piccole realtà italiane.

Siamo andati direttamente a Borgosatollo per incontrarli e conoscerli meglio e, in particolare, conoscere meglio il loro lavoro e grazie all’esperienza di Roberto siamo riusciti ad avere una interessante panoramica sul mondo delle pasture.

Buongiorno Roberto, la vostra azienda produce pasture da diversi anni e la vostra esperienza in materia è davvero ampia. La domanda potrà sembrare banale ma ti chiedo, quale è il segreto per fare una buona pastura? Bastano dei buoni ingredienti?

I buoni ingredienti sono la base di una pastura ma da soli non sono assolutamente sufficienti perchè ci vuole anche l’esperienza nel metterli insieme. La nostra azienda quell’esperienza la può vantare, ma oltre a quella ci avvaliamo anche di consulenze di zootecnici ed ittiologi al fine di ottenere prodotti che siano perfetti sotto ogni punto di vista, da quello nutrizionale a quello attrattivo. La qualità degli ingredienti è comunque fondamentale ed appunto per questo noi della Pan & Company in oltre 30 anni di esperienza abbiamo selezionato i migliori fornitori in tutta Europa. Infatti alcuni ingredienti arrivano dall’estero e soprattutto molti ingredienti che noi acquistiamo sono creati e sviluppati appositamente per la pesca sportiva.

copertina

Mi parlavi di zootecnici ed ittioligi, c’è uno studio anche per quanto riguarda i valori nutrizionali?

Sicuramente, zootecnici ed ittioligi collaborano con noi per sviluppare prodotti che siano sia catturanti sia “sani” dal punto di vista nutrizionale. Un’obiettivo davvero ambizioso che ci siamo prefissati e sembra che ci stiamo riuscendo.

Mi parlavi anche di meccanica delle pasture…

Ovviamente la meccanica di un composto è fondamentale e la si ottiene grazie ai tipi di ingredienti che si utilizzano. Ad esempio l’utilizzo di pane belga, un tipo di pane particolare importato direttamente dal Belgio, permette ad un composto di avere una sofficità unica e fa lavorare abbastanza velocemente tutto il composto. Al contrario se utilizziamo del PV1 il composto finale sarà decisamente tenace e si renderà adatto all’utilizzo in acqua corrente.

supreme

Per quanto riguarda gli additivi? Hai qualche consiglio in merito?

Posso parlarti delle pasture da noi prodotte che sicuramente conosco bene e ti posso dire che i nostri sfarinati sono già perfetti così come escono dal sacchetto. Dietro ogni composto c’è uno studio e il prodotto che noi vendiamo è già sufficientemente ricco e  perfettamente equilibrato senza bisogno di aggiunte. Se poi teniamo presente che oltre ad ottimi ingredienti ci sono anche vitamine e stimolatori di appetito direi che i composti sono già perfetti così. Una cosa che eventualmente si può fare è aggiungere ingredienti, come ad esempio del tortue di mais, per modificare la meccanica a piacimento del pescatore.

aqualys

Ma quali sono le percentuali degli ingredienti “base” e degli altri ingredienti “particolari”?

Praticamente in tutte le pasture l’ingrediente di base è il pane, in tutte le sue varie forme perché esiste il pane belga citato prima, il pane dolce, pane salato, fette biscottate che è un altro prodotto simile al pane poiché prodotto con farina di grano e tanti altri. Solitamente almeno il 50% di una pastura è rappresentato da questa base, la restante parte è rappresentata dai vari cereali e derivati (del mais ad esempio) che vanno a completare la pastura e completano i suoi valori nutrizionali. In ultimo aromi e stimolatori di appetito per dare profumo a tutto il composto. Da sottolineare inoltre che i nostri pastoncini vengono “grassati” a caldo, ovvero gli vengono aggiunti dei grassi vegetali che vanno a scaldare il metabolismo del pesce invogliandolo a mangiare di più.

Ma come nasce una pastura? Vengono fatti anche studi direttamente sui campi gara?

Certo, ci avvaliamo della collaborazione di alcuni pescatori ed alcune società che provano direttamente in gara i composti (vengono create anche diverse versioni dello stesso composto) e ci riportano le loro considerazioni che insieme al nostro pool di tecnici elaboriamo per migliorare il composto e renderlo perfetto.

extreme

Parliamo ora di bagnatura… c’è qualche consiglio particolare che ti senti di dare?

Un consiglio che posso dare è di bagnare la pastura sempre a mano. Non sono molto d’accordo con questa moda dei trapani poiché nella pastura vengono messi ingredienti anche in base alla loro granulometria. Un trapano ad alta velocità andrebbe a frantumare queste granulometrie modificandone inevitabilmente le caratteristiche originali. Inoltre bagnando la pastura a mano il contatto con la pelle permette di avere sempre sott’occhio la perfetta bagnatura del composto.

Bagnatura in più riprese?

Sicuramente sì. Le variabili del clima influiscono molto ma direi che in linea di massima in un’ora e mezza circa si ottiene quella che è la bagnatura perfetta del composto che ci permetterà di fargli mantenere la stessa umidità per tutta la durata della gara. Ovviamente in caso di temperature elevate potrebbe essere necessario aggiungere ulteriormente acqua durante la competizione.

gialla

Si può bagnare la pastura la sera prima?

Posso parlare delle nostre pasture e dico di sì poiché gli ingredienti dei nostri composti sono tutti tostati ed il processo di deterioramento ed inacidimento degli stessi è più lento. Inoltre l’utilizzo di ingredienti tostati garantisce maggiore digeribilità rispetto ad un ingrediente crudo.

Allora non ci resta che provare le pasture direttamente sul campo…

Certo, e sono sicuro che ne resterete soddisfatti.

PAN & COMPANY

Via Santissima 20, 25010 Borgosatollo BS

Tel 030/2701223

Clicca sul logo per entrare nel sito Pan & Company

logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *