2^ prova del Campionato Italiano Femminile di pesca al colpo: super Anita De Cesaris ancora protagonista

Week End infuocato quello del 5-6 Luglio 2014 sull’Arno aretino in quel di Laterina per le nostre gentili signore e signorine della pesca al colpo italiana in occasione della 2^ prova del Campionato Italiano Femminile .

Dopo le fatiche dello stage per la formazione della nazionale italiana femminile della scorsa settimana più altre concorrenti sin dal Venerdì le nostre indomabili donzelle si sono ritrovate, fatto salvo quelle assenti per impegni inderogabili ma comunque presenti la Domenica, sulle sponde infuocate dell’Arno aretino vogliose di confrontarsi con una realtà dai molti dipinta come quasi indecifrabile e volubile, così considerato da molti esperti locali , qual è l’Arno a Laterina in località S. Maria in Valle.

Percorsa la strada sterrata ed attraversato un piccolo guado giunti sul campo gara si apriva alla vista illuminato dalla calda luce della prima mattina uno scenario da cartolina; il fiume Arno scorreva lento solcato da una leggera e frizzante brezza mattutina fra le dolci colline toscane pronto ad accoglierci e mettere a dura prova le capacità fisiche e piscatorie delle nostre donne.

Clima sereno disteso, facce sorridenti, abbracci e saluti si anteponevano alle solite operazioni di messa in opera per essere pronte a testare questo campo gara dai più definito molto ostico e volubile ma subito sin dalle prime calate sono incominciate le sorprese; grosse e voraci carpe aggredivano le esche mettendo a dura prova l’attrezzatura e le braccia delle concorrenti e degli accompagnatori che invogliati non si esimevano, con la scusa di concedere un po’ di riposo alle nostre donzelle, dal confrontarsi con questi pesci dalla incredibile vivacità obbligando a rivedere rinforzando, per necessita virtù, elastici, lenze, ami e terminali.

Mai definizione di sesso debole affibbiata alle donne è stata più errata di così; vi posso assicurare che per smuoverle dai panchetti dopo 8-9 ore di pesca sotto un sole cocente al massimo della concentrazione e parossistica voglia di provare tutte le tecniche a loro disposizione è servita una più che buona opera di persuasione da parte degli accompagnatori.

Nessuna voleva mollare incuranti dei richiami sempre più insistenti degli spondini e se mai vi fosse ancora qualcuno che dubita della voglia di pescare, della concentrazione, delle capacità tecniche, della preparazione fisica e mentale delle nostre donzelle lo invito al prossimo appuntamento a fine Agosto sulla Fiuma a Boretto per verificare di persona le qualità di queste meravigliose “ragazze”.

Al termine delle giornate di prove del Venerdì e del Sabato nelle quali si erano testate le diverse tecniche, Roubasienne, Bolognese, Inglese, Alborella con i corti cannini, la tecnica vincente era considerata quella a Roubasienne seguita da quella alla alborella che in mancanza di pesci di taglia poteva permettere un buon piazzamento specialmente nel settore A al solito considerato più avaro di catture.

Domenica 6 luglio 2014 raduno alle ore 07.00 presso il London Bar di Laterina che ci accoglieva per una sostanziosa e corroborante colazione ad opera dei gestori; sui volti delle concorrenti ed accompagnatori era dipinta molta tensione seppur mitigata da sorrisi e sfottò ed i pensieri ricorrenti erano rivolti alla possibilità che l’Arno giocasse brutti scherzi e che per l’ennesima volta dopo aver dispensato abbondanti pescate nei giorni di prova la gara potesse riservare una pescosità limitata e molto difficoltosa.

Espletate le operazioni di rito agli ordini del Giudice di Gara Renzetti Fabio e del Delegato Fipsas della Sezione di Arezzo Baldini Miredo e della società Quarata AR che ha curato la parte logistica le 22 concorrenti si disponevano lunghe le sponde del fiume Arno.

Ancora per la terza giornata i pesci ci riservavano l’ennesima piacevole sorpresa; nel settore A prevaleva Anita De Cesaris che con 4.640 punti si aggiudicava il settore seguita dalla Marchiodi Claudia in 2^ piazza e da Bramati Stefania in 3^ piazza che votatesi alla pesca all’alborella portavano alla pesa 2.790 pt. e 2.600 pt. di argentei pescetti.

Nel settore tecnico B in cui erano sorteggiate Borsari Valentina e Visciglia Veronica a prevalere era Veronica Visciglia con 5.780 pt. frutto di una pescata tutta all’attacco e che nella ultima ora di gara ha inanellato una notevole serie di carassi.

La terza piazza in considerazione che il settore tecnico pesava con le ultime 8 concorrenti del settore A se la aggiudicava Borsari Valentina , fresca di convocazione in Nazionale, con 2.860 pt.

Nel settore C a farla da padrona era la pluricampionessa Simona Pollastri che al C10 fermava la bilancia a ben 14.110 pt. che gli fruttava il 1° di settore e l’assoluto di giornata seguita a ruota dalla sempre verde Gevenini Elvira , che non finisce mai di stupire, con 5.120 pt e dalla mia compagna di società Team 2000 Colmic Turrini Silvina, fresca di riconferma in Nazionale Azzurra, che fermava la bilancia a 3.370 pt..

La classifica progressiva dopo 2 prove vede primeggiare Anita De Cesaris con 2 penalità effettive seguita da Simona Pollastri e Turrini Silvina con 5 penalità effettive e con 7 penalità effettive da Marchiodi Claudia e Borsari Valentina.

Scorrendo la classifica dei settori il pescato è stato al di sopra delle aspettative sfatando le più nere previsioni; merito dei pesci dell’Arno o merito delle nostre ragazze?

Comunque sia lasciatemi pensare che per una volta l’Arno ed i suoi pesci si siano, in modo cavalleresco, inchinati alle qualità ed ai valori delle nostre gentili donzelle quasi voler loro ringraziare per essersi cimentate nelle acque toscane.

Per tutti arrivederci alle ultime 2 prove che si svolgeranno il 30-31 Agosto in Fiuma a Boretto che sanciranno la classifica finale di questo combattutissimo Campionato Italiano Femminile di pesca al colpo.

Da Laterina per Match Fishing Italia
Un abbraccio
Spagolla Giuseppe
spago

Campionato Italiano Femminile 2014 – 2a Prova

DSC_3566

DSC_3567

DSC_3568

DSC_3569

DSC_3571

DSC_3573

DSC_3574

DSC_3575

DSC_3576

DSC_3578

DSC_3579

DSC_3580

DSC_3581

DSC_3582

DSC_3583

DSC_3587

DSC_3588

DSC_3589

DSC_3591

DSC_3593

DSC_3594

DSC_3595

DSC_3597

DSC_3598

DSC_3600

DSC_3601

DSC_3603

DSC_3604

DSC_3607

DSC_3615

DSC_3616

DSC_3620

DSC_3622

DSC_3626

DSC_3628

DSC_3629

DSC_3631

DSC_3632

DSC_3633

DSC_3638

DSC_3639

DSC_3640

DSC_3648

DSC_3651

DSC_3652

DSC_3654

DSC_3658

DSC_3660

DSC_3662

DSC_3663

DSC_3667

DSC_3668

DSC_3670

DSC_3671

DSC_3672

DSC_3673

DSC_3677

DSC_3678

DSC_3682

DSC_3683

DSC_3684

DSC_3688

DSC_3690

DSC_3692

DSC_3695

DSC_3696

DSC_3697

DSC_3698

DSC_3699

DSC_3700

DSC_3707

DSC_3709

DSC_3710

DSC_3711

DSC_3712

DSC_3713

DSC_3714

DSC_3715

DSC_3716

DSC_3717

DSC_3718

DSC_3720

DSC_3721

DSC_3722

DSC_3724

DSC_3725

DSC_3727

DSC_3728

DSC_3736

DSC_3739

DSC_3740

DSC_3743

DSC_3745

DSC_3751

DSC_3753

DSC_3754

DSC_3756

DSC_3757

DSC_3758

DSC_3766

DSC_3775

DSC_3776

DSC_3781

DSC_3782

DSC_3783

DSC_3784

DSC_3786

DSC_3790

DSC_3791

DSC_3792

DSC_3794

DSC_3795

DSC_3797

DSC_3799

DSC_3800

DSC_3801

DSC_3802

DSC_3804

DSC_3805

DSC_3806

DSC_3807

DSC_3808

DSC_3810

DSC_3811

DSC_3812

DSC_3813

DSC_3814

DSC_3815

DSC_3816

DSC_3818

DSC_3819

DSC_3822

DSC_3823

DSC_3824

DSC_3826

DSC_3828

DSC_3833

DSC_3840

DSC_3843

DSC_3844

DSC_3846

DSC_3849

DSC_3850

DSC_3851

DSC_3853

DSC_3854

DSC_3855

DSC_3856

DSC_3858

DSC_3859

DSC_3860

DSC_3861

DSC_3862

DSC_3863

DSC_3864

DSC_3866

DSC_3867

DSC_3868

DSC_3870

DSC_3871

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.