LENZA EMILIANA TUBERTINI: UN ANNO RICCO DI SCUDETTI

“Un anno come questo è irripetibile”…dice Glauco Tubertini, infatti non capita tutti gli anni di vincere contemporaneamente il tricolore nelle tre diverse specialità colpo, feeder e natante. La Lenza ci è riuscita e statene certi che ci riproveranno e da come sono affiatati tra loro i componenti delle squadre possiamo immaginare che in futuro tutto potrebbe ripetersi.

Oggi in Romagna presso il lago Le Querce situato nella vallata del Montefeltro si sono ritrovati tutti i componenti della società che ha sede a Bazzano proprio presso la sede dell’azienda Tubertini.

Per festeggiare i campioni sono arrivati con il Patron Glauco Tubertini, il Presidente Franco Galliani, il Segretario Luciano Benassi, ed i seguenti atleti:

Mare: Volpi, Volpini, Plazzi, Giacomini e Brunettin;

Feeder: Marchese, Mariotti, Zaffani e Capoccia oltre a Moldovan, Trani, Nonni, Cavicchi, Giaconi e De Guidi;

Colpo: Gabba, Prandi, Ballabeni, Ravaglia e Corradi;

C’erano praticamente tutti ad onorare questa giornata di pesca e di festa per i successi ottenuti al termine di una stagione entusiasmante che però era partita male a causa della prematura scomparsa di Carraro e Buzzoni.

In ogni caso la giornata doveva essere di festa e alla fine tutti hanno dato il massimo per creare l’ambiente giusto dove non è mancata, oltre alla parte tecnica, anche quella goliardica, come la consegna del tapiro a Paolone Zaffani, dei tanti sfottò e ben altro ancora tra trucchi leciti e non.

Il tutto è stato ripreso dalle telecamere di Italian Fishing TV grazie alla quale sono stati realizzati tre video visibili nelle prossime settimane sul canale 811 della piattaforma Sky.

Con Italian Fishing TV hanno collaborato Giuseppe Trani per la parte feeder in lago, Luca Caslini per la parte pesca in laghetto colpo e Alessandro Scarponi per la parte agonistica.

Anche se la giornata è stata un po’ uggiosa con una coltre di nebbia che ha stazionato da mattina a sera nella valle a ravvivare il grigiore ci ha pensato il colore giallo solare della ditta Bolognese, che da alcuni anni contraddistingue tutti i prodotti Tubertini.

L’appuntamento era fissato al lago alle 9 del mattino e dopo i saluti e una necessaria colazione di gruppo, tutti i concorrenti hanno sistemato la postazione di pesca pronta per l’assetto di gara.

Nel lago grande si sono sistemati i patiti del feeder e della pesca in mare con natante organizzati in squadre da tre concorrenti ciascuna (due del feeder e uno da natante) mentre nel lago piccolo, il cosi detto “carassodromo”, si sono accomodati i concorrenti di quattro squadre: Lenza Emiliana (Gabba, Prandi, Ballabeni, Ravaglia e Corradi), Team Match Fishing (Caslini, Bandini, Tani, Belli e Lozupone), Team Albatros Rimini (Brugnoli, Zamagna, Matteini, Cangini, Agati) e Lenza Biancazzurra di San Marino che dista da questo lago solo una decina di chilometri (Angelini, Biordi I., Carattoni, Biordi M. e Po).

Dopo avere testato le attrezzature, e visionato le novità della stagione 2015 della linea Concept che caratterizza la nuova roubaisienne ma anche le canne da feeder e i mulinelli, alle 11,30 tutti hanno consumato un abbondante e ottimo pranzo preparato dalle donne romagnole del lago con Mara a servire a tavola.

Alle 12,30 è stato disposto il giù le canne e i primi carassi nel lago piccolo sono subito arrivati a guadino. Un discreto avvio di pesca sulla media distanza con 7 pezzi di canna ma poi nella seconda parte di gara le mangiate diminuivano costringendo i concorrenti alle prime variazioni.

Chi si è allungato, chi ha scelto di andare a galla, e chi invece ha deciso di insistere sul fondo.

Nel carpodromo, invece, i pesci hanno tardato ad entrare in pastura ma man nano che la gara trascorreva qualche mangiata in più la si vedeva.

Il lago piccolo ha una forma rettangolare che accoglie sulle pedane 10 pescatori su una sponda e altri 10 di fronte sull’altra sponda.

I pescatori sorteggiati negli angoli hanno fatto classifica tra loro e per gli altri 16 sono stati organizzati due settori per sponda da 4 agonisti.

Il settore formato dai 4 angoli vede prevalere Matteini (A) con 9560, davanti a Tani (M.F.), Prandi (L.E.)e Po (L.B.);

Il settore A viene vinto da Gabba (L.E.) con 5540 poi Bandini (M.F.), Biordi (L.B.) e Brugnoli (A);

Il settore B viene vinto da Caslini (M.F.) con 7270, poi Ballabeni (L.E.), Angelini (L.B.) e Zamagna (A);

Il settore C viene vinto da Carattoni (L.B.) con 9820, poi Ravaglia (L.E.), Lozupone (M.F.) e Cangini (A);

Il settore D viene vinto da Biordi I. (L.B.) con 6080, poi Corradi (L.E.), Belli (M.F.), Agati (A);

La classifica finale vede prevalere la squadra della lenza Emiliana Tubertini con 10 punti, seconda Team Match Fishing con 11, terza Lenza Biancazzurra con 12 e quarta Albatros con 17.

Nel lago grande invece prevale il trio formato da Peppe Trani, Marco Volpi e Michele Capoccia con 43900 punti, inseguito da Volpini, Marchese e De Guidi con 36000 punti. Poi a seguire Plazzi, Nonni e Mariotti (32500), Cavicchi, Moldovan, Brunettin (21200), Giaconi, Zaffani e Giacomini (16000).

Il dopo gara è stato riservato alle premiazioni dove non sono mancate le ultime battute tra gli amici e i festeggiamenti di rito.

Una bella festa che si è potuta realizzare grazie alla collaborazione della ditta Tubertini che ha permesso, con l’apporto tecnico alle squadre, di salire sulle vette più alte delle classifiche con l’augurio che si possa issare la bandiera tricolore anche sui pennoni dei prossimi mondiali per clubs.

Un’ultima battuta prima del rompete le righe è stata strappata a Glauco Tubertini: “ma perché l’azienda investe notevoli risorse per sostenere l’agonismo delle squadre della lenza?”…risposta: “l’investimento sull’agonismo può sembrare un costo ma un’azienda che vuole continuare ad essere leader sul mercato ha il dovere di investire sulla ricerca, sul miglioramento continuo dei materiali e dei prodotti. A volte i suggerimenti ai nostri Ingegneri, per migliorare una canna piuttosto che un amo, provengono proprio da chi durante l’anno nelle varie situazioni di pesca, prova, testa, corregge, individua migliorie e difetti da correggere. Ogni piccolo particolare è di fondamentale importanza e questi si individuano solo pescando ore e ore in posti diversi. Questa è la nostra filosofia e la qualità dei nostri prodotti è tangibile, anzi visibile ad occhio.”

IL FILM DELLA GIORNATA

LENZA EMILIANA TUBERTINI

 

IMG_8298

IMG_8300

IMG_8301

IMG_8302

IMG_8303

IMG_8304

IMG_8306

IMG_8307

IMG_8310

IMG_8312

IMG_8316

IMG_8317

IMG_8320

IMG_8324

IMG_8325

IMG_8331

IMG_8334

IMG_8336

IMG_8337

IMG_8340

IMG_8342

IMG_8343

IMG_8344

IMG_8345

IMG_8346

IMG_8347

IMG_8348

IMG_8349

IMG_8350

IMG_8351

IMG_8352

IMG_8353

IMG_8354

IMG_8355

IMG_8356

IMG_8357

IMG_8358

IMG_8360

IMG_8361

IMG_8363

IMG_8364

IMG_8365

IMG_8367

IMG_8368

IMG_8371

IMG_8372

IMG_8373

IMG_8374

IMG_8376

IMG_8377

IMG_8379

IMG_8381

IMG_8382

IMG_8383

IMG_8384

IMG_8387

IMG_8388

IMG_8391

IMG_8392

IMG_8394

IMG_8395

IMG_8396

IMG_8397

IMG_8398

IMG_8399

IMG_8400

IMG_8401

IMG_8402

IMG_8403

IMG_8405

IMG_8406

IMG_8408

IMG_8409

IMG_8410

IMG_8411

IMG_8412

IMG_8416

IMG_8417

IMG_8419

IMG_8420

IMG_8422

IMG_8424

IMG_8426

IMG_8427

IMG_8428

IMG_8429

IMG_8432

IMG_8434

IMG_8435

IMG_8438

IMG_8440

IMG_8441

IMG_8443

IMG_8446

IMG_8448

IMG_8449

IMG_8452

IMG_8454

IMG_8455

IMG_8460

IMG_8465

IMG_8468

IMG_8472

IMG_8477

IMG_8480

IMG_8483

IMG_8486

IMG_8488

IMG_8490

IMG_8493

IMG_8496

IMG_8499

IMG_8500

IMG_8503

IMG_8505

IMG_8508

IMG_8512

IMG_8515

IMG_8517

IMG_8518

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.