COPPA ITALIA FISHERIES: NEWS DAI LAGHI COMMERCIALI D’ITALIA

Domenica scorsa in alcune province d’Italia è stata giornata di gare selettive, chi ha affrontato la prima prova dopo i rinvii dettati dal maltempo, e chi ha disputato la seconda prova con la sentenza dei primi qualificati alla fase eliminatoria regionale.

Da Roma il nostro inviato Andrea Vagnarelli ci comunica che al lago 3 Denari di Torrimpietra si sono affrontati nella seconda prova 19 agonisti su carpe e qualche amur risultate più attive rispetto alla prova precedente.

Grande prestazione e vincitori dei rispettivi settori per i concorrenti Campagnaro Leandro (Lenza Frusinate) kg. 33520, Longo Patrizio (Blue River) kg. 25790, i quali chiudono con 2 penalità ciascuno questo primo percorso di selettive. Con loro si sono distinti nella seconda prova anche Paradisi Giorgio (Tevere Roma) kg.21890, e Milillo Claudio 21480.

ALCUNE FOTO DELLA GARA DI ROMA (TRE DENARI)

1

2

3

4

5

A Leandro Campagnaro (foto sopra) dominatore di queste selettive ai laghi Tre Denari abbiamo chiesto il suo approccio alla gara:

Per prima cosa tanti complimenti Leandro, due prove, due primi, un bel biglietto da visita per gli avversari che troverai nella prova selettiva regionale su questo lago. Ci puoi raccontare i segreti dei tuoi successi?

Ma guarda ti ringrazio per le parole. Ho impostato la mia pescata a centro lago con un flat method da 30 grammi e 45 grammi e vetta in vetro da un’oncia per vedere le toccate anche quelle più sensibili dei carassi presenti in questo lago.

Quindi due situazioni di pesca da gestire…

Si ma le mangiate sono limpide, quando mangia la carpa la vetta parte decisa mentre con i carassi le vibraziuoni sono più sospettose.

E quindi come fai a selezionare il pesce?

Nulla pratico un  approccio che vada bene per l’uno e per l’altro pesce.

Esempio che terminali e ami hai usato?

amo del 18 P38 e filo del 0,19 o 0,17 alternando come innesco bigattini e bandum anche se il bigattino mi ha assicurato più continuità nelle mangiate.

Ma veniamo alla pastura, è il tuo segreto o ci sveli il mix vincente?

Certo che ve la svelo, ci mancherebbe, io ho usato la pastura che vendo come rappresentante della Preston per la zona di Roma ovvero la Match Method e Tiger fish della Sonubaits.

Ah complimenti allora prodotti che conosci molto bene e le canne?

Uso un attrezzo spettacolare come la Mini Plus  10’6 e la Dutch Master Method 11’8 della Preston appunto.

Bene allora in bocca al lupo per le prossime gare.

Grazie a voi di match Fishing.

6

7

8

9

10

11

12

14

15

16

17

Invece presso l’impianto di pesca sportiva Eko Lago di Roma pescavano altri concorrenti e tra questi il “marziano” Di Veronica Francesco (Cannisti Prima Porta) kg. 29490 che chiude di forza il suo cammino verso la finale regionale di Torrimpietra.
Francesco realizza due primi di settore in due prove portando alla pesa ben kg 56420 di carpe ma a fargli compagnia sul podio di queste selettive romane con due penalità ci sono anche Giannizzari Pasquale (Cannisti Prima Porta) kg. 56050 e Giovannangeli Manuel (Team LBF Centro) kg. 26370.

Sulle acque del lago laziale infatti nella seconda prova oltre ai sopra citati agonisti si è distinto, vincendo il proprio settore, anche Falocco Daniele (Cannisti Prima Porta) kg. 7660.

Dal Lazio all’Abruzzo e precisamente sul lago Teaterno dove un certo D’Intino Valentino kg. 13700 si aggiudica il settore così come Di Giulio Alessandro kg. 12700 e Giardinelli Gabriele kg. 10480.

Di Giulio Alessandro e D’Intino Valentino chiudono la loro selettiva con due penalità entrambi, kg. 25540 il primo e 24140 il secondo.

nella foto D’Intino Valentino con una super carpa
valentino-d'intino

In Umbria, sui laghi di Faldo, teatro della finale nazionale, si impongono invece Sonaglia Luca kg. 28600 e Bassani Andrea kg. 26000.

Dal centro sud al nord, in Veneto sul lago Mattiola dove vince il settore Bergamasco Vittorino (Lenza Paradiso) kg. 3000.

A qualche km più a nord troviamo i Laghi di Azzano Decimo di Pordenone dove si impongono nella seconda prova Macor Giovanni (L.C. Mogliano) kg. 11800 e Ionescu Catalin (L.C. Mogliano) kg. 17750.

Nella 1 Prova di selezione VR-VI al Lago al Brolo il pescatore Venturini Luigi (Amo Club Ronigo) chiude la pratica con kg. 12160.

La 2° Prova di selezione di Brescia vede prevalere Scomparin Federico (ASD Fishing Club L. Mella) con kg. 16375, Benatti Francesco (A.S.D. Team LBFItalia) con kg. 22025; Camozzinni Filippo kg. 22670; Ruberto Davide (ASD G.S. I Cagnacci) con kg. 49280; Traversoni Mario kg. 14080.

Ai Laghi Euganei (Veneto) nella 2° prova la spuntano nei rispettivi settori Marcellan Alberto kg. 21910; Tacchetto Max kg. 8940;

Invece al lago Lago Musestre (Veneto) dominano la scena il “colpista” Furlan Alessandro (Cannisti Club Vicenza Maver) con kg. 6090 e il feederista Morganti A. (Lenza Club Mogliano) con kg. 12540.

Anche a Piacenza domenica scorsa si è svolta la seconda prova di selezione dominata dai Garisti Piacentini con i primi posti per Paganelli Matteo (Garisti Piacentini) kg. 8340; Zanotti Fiorenzo (Garisti Piacentini) kg. 7730; Devoti Daniele (Garisti Piacentini) kg. 12240.

Daniele Devoti chiude la sua fase selettiva con due primi e passa a pieni voti alla fase regionale. Notevole la sua prestazione se non altro per i nomi altisonanti del mondo feeder che si lascia alle spalle, Angelo De Pascalis, Fabio Cappelletti, Max De Pascalis, Gianmario Lombardi.

(nella foto Daniele Devoti)

DEVOTI DANIELE

Al lago Molinella di Bologna invece si è svolta la prima prova Coppa Italia Fisheries. Le carpe e qualche carassio e gatto americano in alcuni picchetti hanno davvero incendiato le canne facendo registrare pesi notevoli.
Vincono i settori con l’assoluto di giornata Alessandro Scarponi (oltre 32 kg) carassi, Mirko Govi (29 kg) Marco Mazzetti (26 kg) e Roberto Generali (20 KG.).
La pescata è stata sviluppata a 40 metri di distanza a ridosso delle isole centrali con lanci di precisione sotto la vegetazione.
Pioggia a catinelle per l’intera gara e bigattini sparsi ovunque. Domenica prossima il recupero della seconda prova.

scarponi govi

Ai laghi Vivinatura di Modena si è disputata la prima prova di selezione con la vittoria di settore per Costantini Marco ( Alto Panaro Sensas) kg. 29800, Mari Cristian (Lenza Mantovana) kg. 28800, Orlandi Maurizio (ASD Modena Pesca) kg. 23900.

A Ravenna, per chiudere questa prima carrellata di news dai laghi commerciali d’Italia, presso il lago la Sorgente di Bagnacavallo si sono sfidati nella prima prova di questa Coppa Italia, i concorrenti della Romagna e San Marino. La taglia dei pesci ha fatto la differenza tanto che qualcuno con soli due pesci ha vinto il settore battendo chi di pesci ne aveva catturati cinque. In ogni caso a spuntarla con l’assoluto di giornata è stato BALDRATI Gianluca (ASD Lenza Club Ravenna Matrix) con kg. 25.500; altre vittorie di settore con CRISTOFERI Enrico (A.S.D. Red 90 (Maver) kg. 25.400, GIACOBBE Alessandro (ASD Lenza Club Ravenna Matrix) kg. 12.400, MASCHIO Luciano (ASD Lenza Club Ravenna Matrix) kg. 10.200 e MARCHI Paolo (A.S.D. Red 90 (Maver) kg. 10.050.

nella foto i ragazzi del Lenza Club Ravenna Matrix

lenza club ravenna matrix

Nelle Marche le due prove di qualificazione si sono concluse con la grande performances di Luigi Belli (Golden Fish Tubertini) che sigilla il passaggio con due primi lasciandosi alle spalle la temibile coppia già sul podio nel CIS Feeder del 2014 Marini Pierpaolo e Federico Cirilli quest’anno passati alla Blue River Maver
luigi belli 1

luigi belli 2
Nelle prossime ore ulteriori aggiornamenti da altri laghi sulle gare di domenica scorsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.