BETTI SPORT PRESENTA SONUBAITS: 50 : 50 Method & Paste

Tutti noi sappiamo quanto sia importante la giusta meccanica della pastura nella pesca a method.  Le numerose esperienze fatte durante gare di pesca in acque commerciali mi hanno dato la certezza che nella pesca a method non si può tralasciare nessun particolare se si vuole ottenere un buon risultato.

La maggior parte delle acque commerciali Italiane è derivata da ex cave di estrazione di materiali inerti, generalmente con profondità che variano da 3m fino a 10m e più. In questi ambienti la pesca a Method è resa ancora più difficile proprio dalla profondità dell’acqua che mette a dura prova la meccanica della pastura durante la discesa del “Flat” sul fondo. Quante volte avete lanciato il vostro method e subito dopo sentito dei forti colpi nella canna?

Angelo De Pascalis

Questo accade perché le carpe sentendo il rumore dell’impatto sulla superficie dell’acqua, lo associano al cibo avventandosi per mangiare la pastura. Se la consistenza della pastura non è appropriata il pasturatore arriva sul fondo scarico quindi i tempi di attesa si allungano e le catture diminuiscono e in alcuni casi non avvengono.

La stessa cosa può succedere anche in acque basse quando si pesca su un fondo scosceso dove a causa dell’impatto con l’acqua del method la pastura può staccarsi scivolando lungo il fondo lontana dall’amo. Quando si pesca a method è fondamentale avere la certezza che la pastura sia ancora in posizione quando il pasturatore arriva sul fondo, questo per poter svolgere un azione di pesca corretta.

sonulogooutlines

Nel 2011 ho iniziato insieme a Massimiliano la collaborazione con Preston Innovations/Sonubaits, per lo sviluppo del marchio sul mercato Italiano e per l’utilizzo delle pasture Sonubaits nelle nostre acque. Da subito mi è apparso evidente che la pastura da method deve essere molto appiccicosa e compatta così da poter essere modellata sul pasturatore con il 100% di sicurezza che non si stacchi nel lancio, nell’impatto con l’acqua o quando viene colpita dal primo assalto di un pesce. Inoltre deve avere una meccanica di disgregazione sufficientemente veloce per far entrare in pesca l’esca nel minor tempo possibile, una volta che il pasturatore si è appoggiato sul fondo. Queste sono le caratteristiche che secondo noi deve avere una pastura da method feeder per acque commerciali.

Sonubaits ha diverse pasture a catalogo adatte a questo impiego, prime fra tutte la 50/50 method & paste Green e Natural. Entrambe sono perfette per affrontare qualsiasi situazione e mentre la versione Green è da utilizzarsi senza aggiunte di altre pasture, la Natural si presta molto bene ad essere “adattata” ai gusti dei pesci in base ai luoghi e alle stagioni.

La preparazione di entrambe le versioni è estremamente semplice e veloce basta aggiungere ad un sacchetto di pastura da 2kg 1,2 litri di acqua. L’importante è impiegare quasi tutta l’acqua, in un’unica soluzione, senza esitazione durante la prima bagnatura. Inizialmente avrete l’impressione di aver esagerato ma basta aspettare alcuni minuti per vedere il composto assumere una consistenza quasi perfetta, aspettate 20 minuti e poi aggiungete a piccole dosi, l’acqua avanzata durante la prima fase. Al termine setacciate la pastura prima di utilizzarla.

50 50 both

Per esempio un buon mix per il periodo estivo da utilizzare sia in acque libere che commerciali, è composto da una base di 50/50 Natural e una percentuale dal 20 al 30% di Bream Feeder, in questo caso la dose di acqua non deve superare 1 litro per 2kg di pastura.

A seguire potrete cliccare sul link per visionare il nuovo catalogo Sonubaits in lingua Italiana che contiene numerose altre indicazioni sui singoli prodotti.

http://www.bettisport.it/flipping/Sonubaits-2015/

Per maggiori Info https://www.facebook.com/Preston.Innovations.Italy?fref=ts

Grazie dell’attenzione.

image001

banner_bettisport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *