ANTEPRIMA NOVITA’ 2016 : ORATE CON LA GALAXY FEEDER

Dopo il successo della serie Concept Feeder, che sarà riconfermata anche il prossimo anno, nel 2016, la già ricca collezione di canne per il Feeder Fishing di casa Tubertini sarà impreziosita da un’altra serie di successo la Galaxy Feeder, disponibile in tre versioni 12”-13” ad azione medium-light e una 14” ad azione Medium.

alba

galaxy feeder

galaxy feeder 1

Com’è consuetudine per la prestigiosa ditta di Bazzano, ogni attrezzo prima di essere inserito a catalogo, segue un certosino lavoro di progettazione e test sul campo, una sinergia necessaria per arrivare a un prodotto finale che rispetti tutti i requisiti di High Quality, obiettivo fondamentale e di primaria importanza in Tubertini.
In previsione di alcuni video della fortunata serie “Tubertini Feeder in Tour”, che stavolta sbarcherà sulla splendida e seducente isola della Sardegna, dove saranno girati alcuni video sia in acque interne sia in mare, abbiamo avuto la fortuna di poter testare in anteprima uno degli ultimi prototipi della nuovissima serie Galaxy Feeder nelle versioni 12 e 13 piedi, testandole sia con pesci diffidenti e combattivi come sua maestà l’orata, sia con veri e propri big fish di acqua dolce come le carpe, di cui vi parleremo nella seconda parte di questo reportage.

Con Stefano Gardini, pescatore di Surfcasting, che da qualche mese ha deciso di avvicinarsi al feeder, abbiamo scelto la stupenda diga nord del Porto Corsini a Ravenna, diga foranea lunga 2,5Km, che in questo periodo è super frequentata da pescatori alla ricerca delle orate con la tecnica della pesca a fondo con piombo secco ed esche come koreano, muriddu ecc, per questo motivo affrontare questo spot a feeder fishing con pasturatori blockend riempiti di bigattini, pellet e pastura sarà una bella sfida.

alba 1

La montatura è una classica running rig, come feeder i blockend river di Nisa, per il terminale ci affideremo ai nuovissimi monofili 100% fluorocarbon Momoi Soflex nella misura dello 0,12-0,148.

momoi e nisa feeder

Decidiamo di clippare il nostro pasturatore di 44 grammi a circa 50 metri, in modo da rimanere al di sopra del fondone, la prima ora trascorre senza nessun tipo di movimento, cosa normalissima quando s’intraprende in uno spot una tecnica di pesca poco praticata, tra l’altro anche a surf si registrano pochissime catture di rilievo, cosi abbiamo modo di apprezzare le doti di lancio di questa nuova canna, che trattandosi della 13” medium-Light, come casting ideale si attesta appunto intorno ai 50 grammi.
La canna risulta molto stabile, si riesce a caricare molto facilmente e catapulta il pasturatore imprimendogli una traiettoria lineare, che conferisce precisione al lancio, nonostante l’utilizzo di un feeder con peso fuori asse.

Ora non ci resta di vederla in azione durante le fasi di segnalazione delle abboccate e la sua reattività in fase di ferrata.

L’attesa dura poco ed ecco la prima timida tocca, la voglia di vederla in azione è cosi tanta, e senza aspettare altri segnali ferriamo in modo deciso, la canna si curva e poi si ferma all’improvviso, segnale inconfondibile che dall’altra parte qualche bel pesce è rimasto allamato. In fase di recupero la Galaxy asseconda le potenti testate e le ripartenze del pesce,

azione galaxy

degli ostacoli sul fondo ci costringono a forzare il pesce per evitare che lo stesso vi trovi rifugio, rendendo impossibile il suo recupero. Dopo un estenuante combattimento finalmente intravediamo la sagoma di una bellissima orata, Stefano è già in postazione e con una guadinatura da manuale pone fine agli ultimi tentativi di liberarsi di questo splendido esemplare di Sparus aurata.

orata 3

Dopo questa cattura ne seguiranno altre con una pezzatura media di 500 grammi, pesci che ci hanno fatto divertire,

peppe con orata

stefano con orata

orata 2

orata 1

facendoci apprezzare questa ennesima riuscitissima serie di canne da feeder fishing, sicuri che troverà consenso tra tutti gli appassionati amici pescatori, noi naturalmente continueremo a testarla, e nel prossimo articolo la vedremo all’opera con veri big fish, avete capito benissimo la vedrete all’opera perché siamo riusciti a filmare la cattura di una carpa over size eseguita con la Galaxy 12” medium-light, e poi sarà possibile toccarla con mano in occasione dell’Expo Italianmaster, che si svolgerà nei giorni 31 settembre e 01 ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.