Il Team Riviera Trabucco è Campione Provinciale per Società di Venezia

Il 20 settembre, sulle sponde di un bel Brian, noto campo gara nazionale, si è disputata la quarta ed ultima prova del Campionato Provinciale per Società della provincia di Venezia.

Competizione che per anni è stata quasi esclusivamente ad appannaggio delle blasonate società del sandonatese.
Quest’anno però, l’ultima prova paventava un agguerrito testa a testa tra il Team Riviera Trabucco e la Lenza Club Mogliano Preston.

Già dalle prime due prove il Team Riviera Trabucco, faceva capire di aver fatto il salto di qualità e di essere ormai pronta a battagliare con le più quotate avversarie, vincendo la prima prova e piazzandosi sul gradino d’onore nella seconda.

La terza prova vedeva Mogliano recuperare al Team Riviera quattro penalità vincendo con 15 punti la classifica di giornata e con i rivieraschi secondi con 19 penalità.

Si arrivava cosi all’ultima prova con praticamente sole due pretendenti al titolo, Team riviera a 61 penalità e Lenza Club Mogliano a 64,5.
Le prove del sabato davano delle indicazioni diverse dalle prove precedenti, dove l’alborella se non vincente era sicuramente piazzante. Le pescate della settimana segnalavano presenza di pesce sulla roubaisienne.

La pesca all’alborella, estremamente congeniale ai ragazzi del Riviera, non sembrava essere più cosi sicura per un piazzamento vincente o di difesa.

La tensione alla domenica mattina, si sentiva durante tutta la preparazione prima della gara.
Tutte le società volevano chiudere bene la competizione ma in particolare Mogliano e Riviera, sapevano di giocarsi un traguardo importante del 2015.

Il Team Riviera Trabucco era rappresentato da Enrico Boscaro, Ennio Polo, Massimo Conton, Flavio Scarpa e Franco Corro. Cinque agonisti di ottimo livello e di provata esperienza, per alcuni anche di serie A.

La sorte dava alla Lenza Club Mogliano Preston il picchetto numero uno ed al Team Riviera il numero due. Il meglio per potersi controllare a vicenda.

L’obiettivo dei primi in classifica era quello, inizialmente, di capitalizzare le tre penalità di vantaggio, tenendo sotto controllo i diretti concorrenti che possedevano, sulla carta un picchetto migliore, avendo il primo di gara, che sarà poi sfruttato al meglio.

Per il Team Riviera, la tattica di squadra decisa al sabato era partenza in ruba, prendere quello che c’èra da prendere e poi come macchine ad alborelle a difendere o migliorare il piazzamento conseguito.

Inizialmente la Lenza Mogliano parte alla grande e nel settore C, vede il proprio agonista salpare quasi subito un mega cefalo e poi qualche altro pesce di taglia, Boscaro al suo fianco non perde la testa e cerca di limitare al massimo il distacco.

Alla fine gara Mogliano chiuderà al terzo posto e Boscaro (Team Riviera) al settimo, salvando il salvabile. Il settore sarà vinto dall’APS Musile Maver che con il suo piazzamento contribuirà ad un importante podio per la propria società.

Nel primo settore se la giocavano il primo di gara per Mogliano e Conton Massimo per il team riviera al picchetto numero 2.
La spuntava il moglianese con 3710 punti ma Massimo Conton si difende alla grande portando alla bilancia 3600 grammi, a pari merito con il concorrente di Musile, soverchiando tutti i pronostici, che lo vedevano a metà gara in estrema difficoltà.

A questo punto la lenza Club Mogliano era avanti.
Nel secondo settore, il Team Riviera era rappresentato da uno dei più forti agonisti della provincia e non solo, Flavio Scarpa, il quale strappava un ennesimo primo di settore, partendo con la tecnica della roubaisienne, mettendo in nassa subito sette breme e poi mettendosi a testa bassa all’alborella.

L’agonista del Team Riviera, uno dei più completi in assoluto, riusciva a recuperare quattro penalità al Mogliano che in questo settore fa 5.
Subito dopo Scarpa si piazza ancora Musile, che rafforza l’ottima prova di giornata

Nel settore D, il quarto, si prospettava uno scontro tra due agonisti di grande esperienza e che in tempi non lontani pescarono assieme: Gabriele Trevisan per il Mogliano e Franco Corro per il Riviera.

Sia l’amico “Lele” che Franco sono due agonisti di grande duttilità, atleti che sanno spaziare senza problemi dalla cannina da 1.50 alla ruba, all’inglese.

Anche in questo settore Mogliano parte subito alla grande, salpando pesci importanti, ma alla lunga “Francone”, come lo chiamano gli amici, recupera e s’impone con un perentorio primo di settore davanti all’amico del Mogliano che fa il secondo. Ancora un ottimo piazzamento per Musile, anche nel settore D, che porta a casa un terzo.

A questo punto il Team Riviera Trabucco, ha in pratica recuperato quanto lasciato per strada e l’ultimo settore risulterà quello decisivo, quello che deciderà il campionato.

Nel settore E, l’ultimo di gara, fa il suo dovere e vince senza problemi.
La sfida nella sfida è però tra l’agonista della Lenza Club Mogliano, ed Ennio Polo del Team Riviera, agonista sempre molto regolare nei suoi piazzamenti.

La sua regolarità e una sicurezza per il Team Riviera. Fatto è che dietro al già citato ultimo di gara si piazza l’agonista della Lenza San Stino, ed al terzo posto si piazza proprio Ennio Polo, che tra l’alborella e la tecnica della canna ad innesti, segnerà sul tabellino 2010 grammi, staccando di cinque penalità il diretto concorrente per la vittoria finale, il quale si piazza all’ottavo posto.

A fine giornata, la classifica parla di un vero trionfo per il Team Riviera Trabucco che con 14.5 penalità stravince la prova di giornata e rafforza la sua classifica finale, confermandosi con questa perentoria prova di forza la Società più forte della provincia di Venezia per il 2015.

02
Nella foto la squadra vincitrice:  da sinistra: Gianni Segantin (direttore sportivo), Flavio Scarpa, Ennio Polo, Franco Corrò. Massimo Conton, Enrico Boscaro.

Un applauso va anche ai ragazzi dell’ ASD APS Musile Maver che un’ottima prova si piazzano secondi di giornata davanti proprio a Mogliano, con 19 penalità, a pari merito, ma con dei migliori piazzamenti, e salendo di diritto sul terzo gradino del podio.

Non resta che fare i complimenti a tutti gli agonisti che in questo Campionato Provinciale per Società, hanno saputo battagliare con correttezza e massimo agonismo.

Un plauso particolare va al Team Riviera Trabucco che questo campionato ha saputo vincerlo e meritarlo.

Moreno Coin
trab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.