PROMOZIONALE TERAMO: ZAMPATA VINCENTE DEL P.C.TERAMO MILO B

Si conclude allo sprint finale il Campionato di serie C della provincia di Teramo.

La P.C. Teramo Milo batte in volata la Top Carp Colmic e l’Airone S.Omero Milo che hanno avuto tutte le chances per potersi aggiudicare, anche loro, l’ambito Campionato tornato ai massimi livelli di attenzione provinciale dopo il ripristino della 5° prova (prima erano 4), che ha ridato dignità di competizione “vera” al Torneo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

E checché ne dicano i detrattori, di grande agonismo si è trattato!

Pur essendo una manifestazione a carattere Promozionale, i 50 partecipanti non si sono risparmiati “sportellate” agonistiche (sempre entro i limiti di una correttezza estrema), volendo tutti ben figurare nella classifica finale .

Ottime e raffinate le tecniche messe in campo; il Provinciale a Squadre è ormai da anni “rifugio” di chi non ha tempo, voglia o denaro da spendere per seguire competizioni di serie B o A che solitamente si svolgono su campi lontani centinaia di chilometri e che non sempre sono qualitativamente migliori della serie C.

Le più accreditate alla vittoria , gli Aironi S.Omero Milo di Claudio D’Urbano (Campioni uscenti) e il Top Carp Colmic di Roseto degli Abruzzi (che gareggiava in casa) si sono “marcati” allo spasimo, consentendo al P.C. Teramo B una rimonta che sembrava alquanto complicata.

Teatro dell’ultima sfida della stagione è stato l’impianto FONT’ANTICA , una fisheries che ospita nelle sue acque tonnellate di pesce.

Carassi e carpe di tutte le taglie, grosse amur, bass e minutaglia varia che impegnano anche fisicamente i concorrenti visti i pesi elevati da raggiungere pescando con un’attenzione ed una concentrazione ai limiti massimi; impossibile rilassarsi un attimo, le catture vanno cercate su tutte le linee della francese a innesti, utilizzando sempre lenze sottili e leggere con ami piccoli.

Pasturazione quasi a senso unico con l’utilizzo del bigattino sia sfuso che in colla, poca pastura e pellets. Mais e altre esche vegetali come i ceci (qui usati spesso) sono risultati poco appetiti dalle carpe dell’invaso in questo inizio autunno.

Osservati speciali erano gli esterni di settore; solitamente avvantaggiati nei piccoli laghi, stavolta non hanno influito più di tanto.

Buona la resa della pesca a galla che ha consentito diversi ribaltamenti di fronte, sia per la dimensione over size delle catture, sia per la valida alternativa alla corta ratto pesca non sempre praticabile su tutti i box.

Veniamo ora alla cronaca di gara:

Incredibile il flop dei ragazzi del Top Carp, sicuramente sotto eccessiva tensione per la possibilità di vittoria finale; nonostante la gara in casa, i 3 picchetti esterni e la loro indiscussa bravura, affondano letteralmente nei rispettivi settori, con il solo Di Sante a “tenere botta”, “regolando” il settore A con la classe che lo contraddistingue.

Yuri pesca da par suo contro l’esterno Marozzi (Airone Milo), diretto avversario, e lo tritura letteralmente a suon di carpe; il santomerese (stagione da dimenticare la sua) “rompe” e slama diversi pesci con una tecnica, la “ratto” a lui molto gradita.

Pasqualino Pompetti (Top Carp) all’E, in odore di vittoria individuale, si fa prendere dall’emozione e “affonda” nel suo settore vinto da un Matè (Martin Alba Maver) strepitoso primo assoluto con oltre 23 kg; Valerii S. (Airone Milo) gli tiene testa finchè può, cedendo solo a due grosse catture di amur dell’albense.

Grande Simone! Stagione ai massimi livelli la sua.

Stessa storia per Mariani Mirco (Top Carp) anch’egli esterno di zona al B; non riesce a trovare il ritmo e non “punge” mai. Termina 6.5 nel suo settore insieme a Gualà (Airone Milo) anch’egli in grande difficoltà nell’ultima parte di una annata che lo aveva sempre visto protagonista.

Bene Iannetti A. (Top Carp) al C, ottimo secondo dopo un testa a testa con il sottoscritto, battuto per pochi grammi; nello stesso segmento un frastornato Tavoni (Airone Milo) non inquadra la pescata e finisce malamente 8°.

Ottima la prestazione degli atleti Martin Alba Maver che chiudono la competizione al 3° posto, in rimonta, aiutati dai 10 punti della giornata odierna che li ha visti vincitori della prova.

Veniamo ora ai Campioni Promozionali per questo 2015.

Che dire della P.C. Teramo?

E’ la Società più forte di questi anni, non solo di Teramo e dell’Abruzzo secondo i risultati, ma una delle migliori d’Italia.

La partecipazione al C.I.S., la vittoria nella Serie A5, protagonisti al Regionale, tanti elementi finalisti ai Campionati Italiani e atleti al Club Azzurro e ora vittoriosi anche nel Campionato di serie C.

La crescita di Michele Di Antonio, Andrea Lucidi, Marco De Renzis, e l’innesto di esperti come Davide Bracalè e Stefano Calvaresi (all’ultima prova) ha determinato il primato. Una competizione priva di grandi acuti la loro, ma è sempre la certosina costanza di risultati che premia!!

Pescano molto bene e possono avvalersi di uno staff tecnico che ha pochi eguali nel Centro Italia. “Sponde” di esperienza e preparate che non consentono ai meno esperti eccessive sbavature, fornendo quell’apporto tecnico e quella tranquillità che porta sempre a risultati positivi. Organizzazione perfetta!

Nella classifica individuale il riscatto di Top Carp Colmic con Francesco Di Domenico (Zio Franco) primo assoluto e Campione Individuale Promozionale seguito a ruota da Simone Valerii e Andrea Iannetti.

Nel ringraziare tutti i partecipanti, colgo l’occasione per dire “grazie” ai gestori dell’impianto FONT’ANTICA di Roseto degli Abruzzi, Sabrina & Gabriele, sempre disponibili ad aiutare tangibilmente gli organizzatori delle manifestazioni nel loro magnifico lago (che invito tutti a “provare”), ottimo sia per le competizioni che per la pesca relax, immerso nelle verdi colline teramane a due passi dal mare.

Sperando di aver fatto un buon lavoro organizzativo in questa ultima gara del Promozionale, la LC Valvibrata Nereto Milo ringrazia il G.D.G Mario Cacciatori e il Presidente FIPSAS Teramo Renato D’Alessio per il loro prezioso aiuto e partecipazione all’evento.

Da Teramo per Match Fishing

JURY IANNI
ianni3

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.