7^ COPPA D’INVERNO: I PRIMI RESPONSI!

DSC_4167 (FILEminimizer)

 

CLASSIFICA 1 SEMIFINALE

 

In una giornata che ha sancito appieno la denominazione della gara, Coppa d’Inverno, caratterizzata da calo delle temperature, foschia e pioggia, é andata in scena la prima prova di qualificazione della 7^ edizione di questa classica della pesca invernale in carpodromo.

Come tradizione, il palcoscenico dell’evento sono stati i laghi del Centro Sport Aria Aperta di Bentivoglio, nella pianura bolognese.

Tutto esaurito in quest’occasione, con 110 agonisti, tra colpo e feeder, in rappresentanza di 11 formazioni, che sono scesi in pedana per guadagnarsi l’accesso alla finalissima del 10 gennaio 2016, quando si assegnerà il cospicuo montepremi in palio.

Nel lago destinato alla pesca al colpo, le coppie ed i singoli impegnati hanno dato luogo a tiratissime sfide testa a testa, spesso risoltesi sul filo degli etti, con lenze leggere e leggerissime per cercare le mangiate di carassi, clarius e determinanti carpe a far pendere di volta in volta l’ago della bilancia a favore di uno o l’altro dei concorrenti. La migliore prestazione a livello di coppia è stata quella di Marino Grandi e Franco Drusiani, della formazione rappresentante il negozio Ciccio Pesca di S. Lazzaro di Savena (Bo), che hanno fatto fermare il display della bilancia elettronica sul peso di 23.160 grammi.

A livello individuale la performance migliore, con poco più di 4 chilogrammi, è stata quella di Fico, notissimo agonista romagnolo, schierato con i colori de L’Hobby B di Faenza (Ra).

Grande attesa, quest’anno, per la sezione feeder, per la prima volta compresa nella Coppa d’Inverno e al suo esordio assoluto a Bentivoglio, sul rinnovato Lago 2. Tra i presenti anche nomi noti dell’agonismo nazionale come Giordano Morandi dell’Alto Panaro, schierato con la formazione del negozio Piranha di S. Giovanni in Persiceto (Bo), Manuel Golinelli, finalista al Campionato Italiano individuale feeder, per il Team Bazza, mentre doveva essere della partita anche il “secco”, ossia Marco Mazzetti, purtroppo fermato da una improvvisa forma influenzale.

Tra gli interessati spettatori anche l’Azzurro Mirko Govi e Francesco Bonaveri del Club Azzurro di specialità, prossimamente impegnato con i colori di Benozzi Pesca di Lamporecchio.

La gara a feeder ha messo in risalto l’approccio perfetto di Gianni de L’Hobby A di Faenza, che con oltre 20 chili di carpe di taglia oltre a qualche bel carassio, ha letteralmente surclassato tutti. Bella prova anche per il giovanissimo Nicoletti Matteo della Val d’Amone, schierato con la squadra de L’Hobby C, che ha regolato il settore con 10.700 punti. Generalmente sembra che l’approccio più redditizio sia stato quello a method caricato con del piccolo pellet ma i vincitori, in questo, sono stati logicamente un po’ lacunosi. Meno redditizia é sembrata, invece, la scelta di impiegare le esche classiche del carpodromo come bigattini o mais, che hanno offerto solo qualche cattura di taglia mediamente più contenuta.

Alla fine, come prevedibile, la classifica é risultata piuttosto corta ed ha decretato la vittoria, con 10 punti complessivi, de L’Hobby B di Faenza davanti agli amici/rivali de L’Hobby C, secondi con 9, 5.

Al seguito, a completare la cinquina delle squadre qualificate alla finale del 10 gennaio, un terzetto di formazioni tutte con 7 punti e discriminate tra loro dalle vittorie sugli scontri diretti tra coppie e dai piazzamenti dei singoli nei settori del colpo e del feeder; capeggia il terzetto la squadra A di Iannelli Pesca di Medicina (Bo), a cui hanno fatto seguito, rispettivamente, Pesca In A di Vignola (Mo) e Team Bazza Blù di Lavino di Mezzo (Bo).

Il lotto delle finaliste si completerà con le cinque migliori che scaturiranno dalla prossima semifinale, in calendario il 5 dicembre, a cui prenderanno parte le rappresentative: Benozzi Pesca di Lamporecchio (Pt), Bologna Fishing Market di S. Giorgio di Piano (Bo), Sport Fishing (Re), Al Pscadaur di Castenaso (Bo), L’Hobby D ed E di Faenza (Ra), Iannelli B di Medicina (Bo), De Franceschi di Casalecchio di R. (Bo), Gottardi Pesca di Malalbergo (Bo), Obiettivo Pesca B (Re) e la formazione Verde del Team Bazza di Lavino di Mezzo (Bo).

Sarà certamente una bellissima gara, che vedrà sfidarsi ancora fior di campioni, sia al colpo che a feeder. Sono preannunciati, infatti, diversi bei nomi delle due specialità schierati sulle sponde dei laghi di Bentivoglio.

Sarà, ancora una volta, una gara tutta da vedere!

 

Angelo Borgatti

SETTORI FEDDER

ZONE A e B COLPO

ZONE C e D COLPO

 

REGOLAMENTO 7^ COPPA D’INVERNO

 

DSC_4174 (FILEminimizer)

 

DSC_4178 (FILEminimizer)
DSC_4173 (FILEminimizer)

DSC_4175 (FILEminimizer)
DSC_4177 (FILEminimizer)

DSC_4179 (FILEminimizer)
DSC_4180 (FILEminimizer)

 

DSC_4170 (FILEminimizer)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.