CAMP. ITALIANO INDIVIDUALE FEEDER CENTRO: MICHELE BATIGNANI SBANCA IL TEVERE

Sul Tevere di Umbertide ci avrà pescato mille volte e su questo fiume si è sempre divertito. Michele Batignani adora pescare i cavedani e anche oggi sul Tevere di Umbertide, dove si disputava la prima prova di qualificazione al campionato italiano individuale feeder girone centro, ha dimostrato di saperci veramente fare.

Oltre 9 chili di pescato frutto di 27 catture sono state sufficienti per aggiudicarsi il settore e il primo assoluto e partire subito alla grande in attesa della seconda prova che si svolgerà poi sul “suo” fiume Arno a Pisa.

Un famoso proverbio recita; “chi ben comincia è a metà dell’opera” e così il forte agonista della Lomcer ha fatto intendere agli avversari di che pasta è fatto.

1 prova

Abbiamo sentito Michele per farci raccontare come ha affrontato questa prima prova da protagonista e sentite cosa ci ha detto:

bati

“il tratto di fiume Tevere utilizzato è stato quello compreso tra Carpina bassa e fili e si è presentato con acqua chiara con corrente molto forte inusuale per questo tipo di fiume. Sono capitato in un settore nel tratto strettoia e davanti avevo del pulito senza vegetazione. Ho scelto di pescare sul tiro della roubaisienne clippando a 15 metri . Sono partito con un filo dello 0,11 e amo del 18 ma ben presto sono passato allo 0,9 e amo del 22.

Io sul Tevere pesco sempre in questo modo. Sono partito con una retina da 40 grammi facendo un fondo con la pastura RIVER e canapa e poi subito dopo sono andato con i bachi incollati pescando dove avevo fatto il fondo iniziale. Ho usato sempre una retina da 40 grammi misura medium tipo cage per intenderci.

Ho fatto una bella sequenza di cavedani pescando come ho detto con finale dello 0,11 amo del 18 lungo 80 centimetri, poi quando le mangiate sono calate mi sono affinato pescando però con dei blakcap da bigatto sfuso e innescando un solo bigattino rosso all’amo.

Ho concluso la gara con 27 cavedani, contati, facendo 9300 grammi. Ho perso alcuni pesci di buona taglia ma ci sta. Ho fatto una lenza semplice senza l’uso del powergum perché io solitamente non strappo , se invece mi mangia un barbo grosso ci può stare di strappare ma i cavedani no e quelli che ho catturato oggi sono stati tra i 300 e i 800 grammi .

Ho usato una ducth master da 40 grammi con una vetta n° 3 canna abbastanza morbida nonostante la forte corrente e questa canna mi ha fatto davvero divertito.

Altri concorrenti che conoscono molto bene il fiume hanno deciso di patire armati bene per cercare di prendere pesci di taglia ma oggi questo approccio non ha pagato.

In cinque ore ho tirato quasi due chili di bigattini e canapa mentre altri personaggi come Tom Pickering su questo fiume preferisce usare la pastura River con i caster.

Io preferisco dare bachini di continuo come se pescassi a roubasieinne con una tempistica di tre minuti tra un lancio e l’altro.

La maggior parte dei pesci l’ho presi prima che il finale fosse sdraiato in terra perché pescando con un finale lungo la caduta dell’esca è più lenta e il pesce gli va incontro. A me piace pescare così spesso mi ha pagato.

La prossima gara ce l’abbiamo sull’Arno pisano sui gatti e sul fiume di casa mia che conosco molto bene mi divertito di sicuro.

Pensa che come LOMCER nell’ultima gara abbiamo totalizzato 9 penalità. Faccio parte di una squadra di amici con i quali si pesca insieme da diversi anni e ci stiamo divertendo molto. Ovviamente per questo privilegio voglio ringraziare pubblicamente il Presidente della LOMCER, che altro non è che l’azienda del suo Presidente Giovanni Cerasoli che produce grandi strutture metalliche.

Ovviamente ringrazio anche tutti i miei compagni di società con i quali ogni domenica ci divertiamo tanto e nella pesca è quello che conta. In questa società fondata dal Presidente fanno parte anche il famoso Francesco Casini e Stefano Ambrogini. Oggi mi sono veramente divertito e speriamo di continuare così”.

13450275_1142040472482757_7828234163599477235_n

13427854_1142040502482754_6048043295120129581_n

13435413_1142040539149417_1651464922741543475_n

 

bati1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.