La Asd Team Riviera Trabucco si riconferma campione.

Domenica 13 novembre, sul Brian ad Eraclea si è disputata la quarta ed ultima prova del Campionato Provinciale per Società di Venezia.

Il campionato Provinciale per Società è una competizione che si disputa su quattro prove e senza scarto.
Ogni associazione presenta una squadra composta da cinque concorrenti ed ogni concorrente prende lo stesso numero di settore.

I sorteggi del venerdì vedono in testa con 55 penalità la L.S. Team Sandonà Colmic, al secondo posto la Lenza Club Mogliano Preston con 66 ed al terzo la Aps Musile Maver con 74.

Più distaccata a 77 la vincitrice dell’anno scorso, il Team Riviera Trabucco.

I distacchi erano talmente ampi che tutti davano il duello tra Team Sandonà e LC Mogliano, decisivo per il primo ed il secondo posto, con però nettamente favorita la prima in virtù delle undici penalità di meno.

Il terzo posto sembrava se lo giocassero Musile, Team Riviera e Cannisti Sandonatesi, in quanto racchiusi in un fazzoletto.

Al mattino Il Brian, picchettato tabella 15, si presentava in una veste a dir poco strano.

Vento non forte ma molto fastidioso. Temperatura abbastanza fredda, la notte le auto si erano letteralmente ghiacciate. Acqua abbastanza torbida e tante tante e tante alghe che si muovevano in superficie. Banchi d’alghe così estese che in alcuni momenti rendevano difficile, se non impossibile, pescare con la roubaisienne o fare l’alborella.

Insomma un Brian davvero difficile da interpretare.

Il sorteggio sorrideva alla Lenza Club Mogliano che pescava il numero 1, ma non andava male neanche Al Team Sandonà che era abbinata al numero 2.
L’ideale per controllarsi a vicenda.

Da segnalare che il Team Riviera sarà l’unica società, tra quelle iscritte, a non essere mai capitata in un picchetto terminale.

Il via alle 9.30. Subito il campo gara si dimostra difficile ed avaro. Pochissime le catture e grande difficoltà a scappottare per tutti.

La canna ad innesti si dimostra quasi nulla anche a causa delle fastidiosissime alghe. E così tantissimi sono quelli che ripiegano sulla pesca all’inglese.

Diversamente, invece, decideva il Team Riviera Trabucco, la quale si buttava convinta, alla ricerca delle alborelle. Poche, piccole, ma quando non prendi niente, utilissime.

A metà competizione, radio gara, dava il Team Sandonà con due cappotti e Mogliano, (che schierava anche il fortissimo Massimo Vezzalini), in un difficile ma possibile recupero.

Il Team Riviera ancora non faceva paura ma veniva dato ben messo per una vittoria di giornata.

L’alborella sembrava pagare e gli uomini sulla sponda, cercavano di aiutare al meglio, con utili direttive, i cinque ragazzi impegnati in una impossibile impresa.

A circa un’ora dalla fine Sciardi Gianni del Team Sandonà, salpava una bella carpa balzando al secondo posto e facendo tirare un sospiro di sollievo ai compagni.

Ma il Team Riviera inizia a preoccupare quando Franco Corro, penultimo di gara porta a guadino un cavedano da circa 600/700 grammi.
Quel pesce sarà decisivo.

A mezz’ora dalla fine le notizie davano Polo Stefano 3, Canova Nadio 1 o 2, Polo Ennio 2, Conton Massimo 1, e Corrò Franco 2.
Se fosse finita così si gli scenari immaginati erano quasi impensabili prima del via.

A fine gara la pesatura si presentava piuttosto difficile a causa del pochissimo pesce.
Molte erano le nasse vuote o con uno o due pesciolini e che le bilance, purtroppo, neanche segnavano.

E così i 390 grammi fatti da Canova con le piccole alborelle lo portavano ad un primo di settore, dove il secondo fa 220, e credo che questo si commenti da solo.

Alla fine delle pesature, l’incredulità.

Il Team Riviera Trabucco vince la classifica di giornata con sole 10 penalità. (1+1+2+3+3).

img-20161113-wa0006

Ma questa impresa, abbinata alla giornata negativa del Team Sandonà e della LC Mogliano, la fa balzare incredibilmente in testa alla classifica finale.
In una sola prova i rivieraschi hanno recuperato 23.5 penalità.
Riconfermandosi campioni anche nel 2016, bissando l’anno precedente.

Campionati come questo si vincono solo se sei una società solida e con ricambi affidabili.
E per questo, trovo giusto ricordare tutti gli agonisti che hanno messo del proprio per la vittoria finale.

Davvero un bravo a Flavio Scarpa, Massimo Conton, Ennio Polo, Stefano Polo, Enrico Boscaro, Nadio Canova, e Roberto Stocco.

Questi ragazzi si sono alternati nelle quattro prove ed hanno meritatamente vinto un campionato davvero difficile, visti gli avversari da battere.

Per la cronaca sul secondo gradino del podio Il Team Sandonà Colmic, e su quello più basso la L.C. Mogliano Preston.

img-20161113-wa0002

Con questa impresa il Team Riviera Trabucco si conferma come la società più porte della provincia di Venezia.

Dopo aver vinto nel 2015 sia il Provinciale per Società che la Serie C, si riconferma anche nel 2016, rivincendoli e completando l’annata con il secondo posto nel Campionato Regionale Veneto.

Che dire, complimenti ragazzi

Moreno Coin

coin-moreno

20161113_134643

20161113_134651

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.