AGONISMO FEEDER MAVER: A RAVENNA PRESSO LA TENUTA AUGUSTA

Gli Amici del Mare Maver è una società di pesca ravennate che solitamente si cimenta con l’agonismo in mare partecipando alle varie manifestazioni nazionali Fipsas e tra le sue fila ci sono agonisti che già oggi praticano la pesca sia in mare che in acque dolci come Umberto Fontemaggi.

Sabato 22 aprile era stata organizzata una gara di feeder in mare nelle acque interne della diga foranea di Porto Corsini ma le condizioni di bassa pescosità hanno indotto gli organizzatori a trasferirsi nel vicino lago della tenuta Augusta a Casalborsetti.

La crescita continua del feeder fishing nelle acque interne è sotto gli occhi di tutti ma siccome l’Italia è un paese circondato dal mare e da coste non è escluso che presto questa specialità possa esplodere anche tra i pescatori del mare.

Ed è per questo che la Maver, sempre attenta alle tendenze, ha sostenuto questa iniziativa portando a visionare le attrezzature studiate per praticare la pesca del feeder in mare.

Matteo Pirazzini accompagnato da Alessandro agente Paioli per l’area della Romagna, ha presentato le nuove canne specifiche per esercitare la pesca con il feeder in mare unitamente alla nuova buffetteria e al paniere richiudibile e trasportabile all’interno di una borsa.

Sicuramente queste accessori, visto il grande consenso riscontrato tra i presenti, saranno scelti e utilizzati nelle varie giornate di pesca in mare.

Ma attenzione alla grande novità: il 18 di giugno all’interno della Diga Foranea di Porto Corsini sarà organizzata la prima edizione del Campionato Italiano di feeder in mare con utilizzo di bigattini e muriddu come esche.

Nei prossimi giorni torneremo su questa iniziativa perchè l’invito a partecipare, oltre a coloro che già si cimentano con il feeder in mare, sarà aperto a tutti coloro che lo praticano nelle acque interne.

Mettete in agenda dunque il 18 giugno, una data storica che segnerà la svolta nella pesca sportiva italiana.

La gara presso il lago della Tenuta Augusta è durata quattro ore e al termine sono riusciti a conquistare il podio i seguenti agonisti:
1° Strollo Francesco Lenza Romagnola
2° Puntirolo Edo Amici del Mare Maver
3° Scarponi Alessandro Gambero Milords Maver

La pescata è stata effettuata con il feeder tradizionale insidiando pesci come carpe, carassi e clarius.
In ogni caso per vincere la diffidenza di questi pesci i più scaltri hanno deciso di affinare amo e filo scendendo fino allo 0,10 e amo del 20 per innescare un solo bigattino.

Molte anche le carpe perse per rottura della lenza o per slamatura e questo ha fatto infuriare più di un concorrente ma questa è la pesca.
Tra i partecipanti si segnala la presenza anche di Domenico Salvatori del Team Artico Riccione e Domenico Nizzoli del team Gambero Milords.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.