SUPER UNGHERIA IN CANALBIANCO: IL RUGGITO DI WALTER TAMAS

Al termine della seconda manche del Campionato Europeo in Canalbianco a Loreo non potevamo non intervistare Valter Tamas, il grande campione ungherese della pesca al colpo e top player di una delle nazionali di pesca più forti al mondo.

Al termine della prima manche la squadra magiara sembrava tagliata fuori dal podio ma il ruggito dei magiari arrivava nella seconda manche con una gara tutta da incorniciare che gli consentiva di conquistare la terza piazza per una incredibile medaglia di bronzo.

Valter Tamas è un grande campione grazie ai diversi titoli vinti in campo internazionale dei quali l’ultimo proprio l’anno scorso nel campionato europeo ad Almère in Olanda.

 

Tamas nell’intervista di Alessandro Scarponi ha così commentato questo europeo italiano:

Il Team Ungheria una delle squadre top in Europa e nel mondo..e anche oggi lo avete dimostrato…

Si Alessandro grazie tante non avrei mai immaginato di riuscire a recuperare fino ad arrivare al podio ma anche l’anno scorso in Olanda ad Almere abbiamo fatto una cosa simile. Avevamo finito gara 1 in undicesima posizione ma poi grazie ad una grande prova in gara 2 siamo riusciti a conquistare il terzo posto.
In Olanda io ho vinto il titolo individuale ma la squadra ha fatto il miracolo vincendo la seconda manche con 12 punti e così abbiamo ottenuto un incredibile podio.

Ieri in gara 1 siete andati male ma poi che avete deciso di fare per riuscire a vincere gara 2?

Ieri sera con i ragazzi del nostro team ci siamo ritrovati nel consueto meeteng, e tutti eravamo convinti che sarebbe stato impossibile ripetere il miracolo di Almere del 2016, pensavamo di chiudere in quarta o quinta posizione, ma abbiamo deciso di provarci tanto non avevamo più nulla da perdere.

E così grazie ad una condotta di gara perfetta siamo riusciti ad ottenere 18 penalità riuscendo ad agguantare il podio, incredibile Italia come in Olanda, ancora non ci posso credere.

Il podio di questo Europeo ora è ufficiale: Italia, Belgio e Ungheria….top team nella pesca delle breme in canale..

No io penso che i Team  Top della pesca delle breme in canale siano Italia, Inghilterra e Ungheria.

E il Belgio dove lo metti?

Il Belgio mi piace molto come pesca molto bene i pesci piccoli ma sui pesci grandi io penso che Inghilterra è senza dubbio la migliore del mondo.

Ma ieri loro hanno fatto qualcosa di sbagliato come noi d’altra parte mentre l’Italia ha fatto la sua gara sfruttando anche la perfetta conoscenza del campo gara.

Quali sono state state le difficoltà che avete incontrato in gara 1?

Ma guarda Alessandro io penso che il tempo climatico sia cambiato molto rispetto alle giornate di prova. Infatti nei giorni di allenamento abbiamo avuto sempre giornate calde e sole e acqua lenta e ferma e così abbiamo pescato diversamente dalla gara del sabato alla quale non eravamo abituati.

Il canale è stato molto differente dalle prove e infatti paesi come Belgio e Francia sono andati molto bene perché non c’era da fare una pesca su tanti pesci. Oggi per fortuna invece abbiamo ritrovato lo stesso canale affrontato nelle prove quando si sono presi tanti pesci.

Cosa hai cambiato tu come team Ungheria tra la gara 1 e la gara 2?
No noi non abbiamo cambiato niente perché abbiamo fatto un buonissimo allenamento con pesi sempre molto alti 50, 60 e anche 80 chili in 6 persone e questo dimostra che abbiamo sempre pescato positivo. In gara 1 ha piovuto molto e ha fatto freddo mentre in gara 2 tutto è ritornato come nelle prove. Tutto qui.

Io ho visto che il pesce di taglia è uscito molto bene soprattutto nell’ultima ora di gara, cosa avete fatto per far entrare i pesci grossi?
La gestione delle esche limitate è sempre molto importante. Con un quarto di ver de vase (250 grammi) e mezzo litro di vermi (500 grammi) dovevamo dosare il tutto in ragione della durata della gara di 4 ore. Noi non abbiamo usato ne ver de vase ne lombrichi nella prima ora, poi via via in seconda e terza ora siamo andati in crescendo aumentando le esche  dando ver de vase e mezzo litro di lombrichi tutti nell’ultima ora perché i pesci grandi arrivano nell’ultima ora .

Ieri il Belgio ha fatto una grande pescata con vermi sull’amo, tu?
Dipende che tipo di lombrico, noi abbiamo usato lombrico rosso di Ungheria di letame, un verme solo anche se nelle prime tre ore abbiamo usato il ver de vase e nell’ultima ora solo il lombrico.
Questa impostazione la usiamo spesso per separare i pesci piccoli da quelli grandi, ma io penso che buttare tutte le esche vive nell’ultima ora sia molto importante per prendere pesci grossi.

Tu hai trovato un fondo buono dove poter pescare?

Mah devo dire che ho faticato molto a trovare nel mio picchetto un posto dove poter pescare, infatti ho dovuto sondare per mezz’ora tutto il mio picchetto fino a quando sono riuscito a trovare a dieci metri di distanza un fondo di due metri abbastanza regolare con una profondità di 4,5 metri.

Poi mi era rimasta solo un’ora e mezza per preparazione e questo è stato molto difficile per me.

A Tamas piace di più il canale Waart di Almere dove è diventato campione d’Europa nel 2016 o il  canalbianco?
Oh no no senza dubbio il Canalbianco molto meglio del canale di Almère, non c’è storia.

Però ad Almère hai vinto il titolo…

Io ad Almère sono stato molto fortunato a trovare due posti molto buoni che mi hanno permesso di fare due primi. Ma in tutto il campo gara di 150 posti solo 20 sono con presenza di pesce. Ci sono breme ma in altri posti non c’è pesce.

Questo canale è fantastico e per me nella top four ci metto: Radece, Canalbianco, Ostellato e Sedged in Ungheria dove c’è il mondiale l’anno prossimo.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.