VINCENZO NATALE TOP PLAYER MASTER IN GERMANIA

In occasione del campionato europeo di pesca al colpo sul canalbianco abbiamo incontrato un amico di nome Vincenzo Natale, un personaggio molto conosciuto in Germania ma pure nel nostro paese da tanti anni impegnato nel mondo della pesca agonistica.

Vincenzo era presente nella giornata del sabato e dopo i saluti è ripartito per la Germania in quanto doveva iniziare la preparazione per il campionato nazionale tedesco della categoria MASTER.

Questa gara nazionale per Vincenzo aveva un grande significato sportivo in quanto dalla classifica finale si stabilivano gli accessi a partecipare alle super selezioni per formare la nazionale MASTER che dovrà partecipare ai Mondiali nel 2018 in Croazia.

A Vincenzo ovviamente, prima del rientro gli avevamo formulato il classico “in bocca al lupo” e ora vediamo come gli è andata a finire questa sfida.

Per saperlo lo abbiamo chiamato al telefono…

Ciao Vincenzo allora com’è andata la gara nazionale Master?

Ciao Alessandro, bene ma poteva andare meglio visto che perdo il titolo nazionale per poco. Il primo giorno per 10 grammi e il secondo giorno per 130 grammi. Però alla fine termino al quarto posto assoluto e questo piazzamento mi permette di rimanere nel giro della nazionale Master.

Ci spieghi come funzionano le selettive da voi in Germania?

Ma guarda di questa classifica i primi 15 vengono convocati alla selezione, più i dieci dell’anno scorso, di questi 25 i primi 5 vengono convocati per la nazionale tedesca per il prossimo anno in Croazia al campionato del mondo per Master!

Ottimo allora ancora una volta un grande in bocca al lupo per le selettive..Ed ora parliamo delle due gare. Dove si è disputata questa sfida nazionale?

Sul canale Oder – Spree nella città di Brandenburgo, vicino Berlino. E’ un canale largo 35 metri e profondo dai 3,5 ai 4 metri. I pesci presenti sono le breme, le blicche, i persici, i gardon e le alborelle.

Che esche e pastura hai utilizzato?

In base al regolamento ho preparato un litro di fouille e ver de vase oltre a mezzo litro di vermi. Pastura usata 2 Kg Xtreme Match e 1 Kg Impressive Mix Tagliata al 50 % con della terra.

E come è andata la gara Vincenzo?

La pesca è stata molto difficile perchè in questo canale il pesce è poco e molto diffidente. Nella prima gara ho cercato il pesce piccolo alla distanza di 6,5 metri, gardon da 60-70 grammi l’uno, e stavo andando molto bene. poi uno spondino mi riferisce che nel settore iniziano a uscire le breme e così decido di abbandonare la pesca al pesce piccolo e di provare anch’io a catturare un pesce di taglia. Purtroppo non l’ho preso e se avessi continuato a fare la mia pesca avrei vinto, infatti perdo per soli 10 grammi.

E nel secondo giorno?

Nel secondo giorno di gara ho abbandonato la pesca al pesce piccolo e ho cercato più convinto le breme di taglia. Sono partito con il filo dello 0,10 e amo del 18 ma non avevo un grande riscontro. Intanto nel mio settore qualche breme iniziava ad uscire. Così sono passato al filo dello 0,9 e amo del 20 e ho visto qualche miglioramento con qualche mangiata in più ma non ero soddisfatto. Così decido di passare al filo dello 0,7 e amo del 22 e da quel momento la mia pescata è cambiata perchè ad ogni calata vedevo la mangiata di breme anche di buona taglia tanto che alla fine chiudo con oltre 8000 punti.

Bene Vincenzo puoi considerarti soddisfatto lo stesso, sei sempre tra i primi della classifica, un top player dei master..

Grazie Alessandro ci vediamo a luglio in Austria al “Frontiere Aperte” da Gargantini dove pescheremo a feeder le grandi breme della Drava.

Certo Vincenzo, non vedo l’ora. A presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.