CIS COLPO: LA PAROLA AI PROTAGONISTI

E dopo aver provato a raccontare queste due prime prove del CIS Colpo è giunta l’ora di andare a sentire l’opinione di chi questa gara l’ha vissuta da dentro ovvero i protagonisti delle due gare di Novi di Modena.

ALBUM FOTOGRAFICO DI SIMONE RAVIZZA

Partiamo ovviamente dalla testa della classifica dove troviamo la Lenza Emiliana Tubertini squadra B.

MARCELLO CORRADI – LENZA EMILIANA TUBERTINI

Marcello, ieri vittoria di giornata ed oggi 10 punti e testa della classifica per voi della squadra B e quarto posto per la squadra A. Direi gara di grande regolarità per tutti…
Sì, diciamo che l’avevamo impostata bene, siamo stati tutti calmi perchè avevamo provato ad impostarla fuori, in modo un po’ più lento e con pesci di taglia maggiore, una pesca più lenta rispetto alla classica peschina da fare sotto, quindi bisognava stare calmi ed aspettare il pesce bello che ti faceva fare la differenza alla bilancia.

Come squadra B siete davanti alla squadra A, qualche anno fa siete arrivati davanti fino all’ultima prova ma poi avete ceduto il passo per davvero pochissimo. Non vorrete giocargli un brutto scherzo?
L’intento è stargli davanti, noi ce la mettiamo tutta fino alla fine e poi tireremo le somme. Il bello è che in ogni caso c’è un grande gruppo con una grande coesione perchè i membri delle due squadre si sono ben amalgamati ed abbiamo un bel gruppo, tutti disponibili, ci confrontiamo molto ed alla fine possiamo dire che questa unione fa la nostra forza.

Raccontaci qualcosa di quello che avete usato…
Abbiamo usato come pastura un mix di Gold Medal Brown e Black con all’interno un pochino di Big Fish. Abbiamo alimentato regolarmente. La pastura l’abbiamo data un po’ più corta ed i bigatti li abbiamo incollati con della ghiaia di colore rosso. Per quanto riguarda le lenze devo dirti che sono rimasto molto contento dei nuovi ami che abbiamo utilizzato, la serie 202 del n 18 e 16, ami davvero leggeri ed al tempo stesso decisamente robusti che ti permettevano di presentare l’esca nel modo migliore possibile e di stare abbastanza tranquillo anche se incocciavi un pesce di taglia come una carpa. Galleggianti abbiamo usato i PRO91 ed i PRO103, galleggianti che grazie ad una bella antenna ben visibile ci hanno permesso di pescare a bolla e di vedere bene le mangiate.

MICHELE NARO – LE GROANE MAVER

Michele, una buona prova ieri con 13 penalità ed un’ottima prova oggi con 7 punti e la vittoria di giornata…
Sì, sarà perchè oggi sono rimasto fuori io (ride ndr) … scherzi a parte, siamo una squadra da 5 e quindi peschiamo un po’ per uno, siamo comunque molto contenti del risultato di questo week end.

Come avete impostato la gara in un canale difficile, non perchè non c’erano pesci ma al contrario perchè ce n’erano davvero tanti…
Ho visto impostazioni differenti e tutte vincenti, ho visto fare oltre 200 pesci a sei pezzi di canna oppure cercare di selezionare la taglia rimanendo fuori a 13. Entrambi questi tipi di pesca erano vincenti se interpretati nel modo giusto in base a quello che offriva il picchetto.

Cis difficile, siete partiti col piede giusto e siete già là davanti in un bel gruppo di squadre toste…
Sì certo, lo sappiamo bene che questo campionato è davvero difficile ed ora i carassi sono finiti perchè nelle prossime prove probabilmente la pesca sarà indirizzata alle breme. Andreamo a Ostellato, che speriamo possa riprendersi come in occasione del mondiale per club dell’anno scorso in quanto adesso è un po’ poco pescoso, poi abbiamo il Fissero che è una incognita perchè è già qualche anno che non si va a fare il Cis e poi Corbara che l’anno scorso ha risposto in maniera egregia e speriamo possa fare altrettanto quest’anno. In ogni caso il mio motto è “rispetto per tutti, paura di nessuno”, affronteremo le prossime prove con la giusta concentrazione e vedremo.

Grazie mille Michele e complimenti ancora
Grazie a te.

GIANCARLO ARMIRAGLIO – SOMMESI HYDRA

Giancarlo, due buone prove con 12 e 14 punti, due prove di grande regolarità che vi hanno portato al secondo posto nella classifica progressiva…
Sì, abbiamo fatto due buonissime prove che spero ci portino alla salvezza con il massimo anticipo possibile visto che lo scorso anno ci siamo salvati proprio all’ultima gara, quindi spero che questa volta sia differente…

Mi parli di salvezza, ma la Sommesi ci ha abituato anche ad altro in passato…
Sì , certamente, abbiamo fatto diversi buoni risultati negli anni passati, ma il ricordo dello scorso anno dove le gare non ci hanno sorriso è ancora molto fresco. Quest’anno abbiamo ringiovanito parecchio la squadra, si respira un clima davvero sereno, tranquillo, pieno di ragazzi giovani come mio figlio e Ghisini che si alterneranno nelle gare, due ragazzi giovanissimi di 18 e 19 anni per cui noi puntiamo sui giovani e tutto quello che viene è tanta roba.

Invece raccontaci qualcosa di queste due gare, abbiamo visto squadre fare risultati completamente diversi tra ieri e oggi, voi invece grande regolarità. Stessa impostazione nei due giorni?
Sì, abbiamo puntato tantissimo sulla pesca corta a raccogliere tutto quello che si poteva. Ad esempio sia Pavan sia Donetti hanno superato i 250 pesci in 4 ore sia in gara 1 che in gara 2. Abbiamo puntato molto sulla pesca corta e ci ha dato ragione.

La tua impressione sul campo gara?
Cavo Lama davvero eccezionale, ricchissimo di pesci e veramente bello, non sipoteva chiedere di meglio…

Ed ora basta carassi, si passa alle breme…
Sì, adesso cominciamo a sporcarci le mani con la terra, speriamo di poter far bene anche lì. Adesso andiamo ad Ostellato che negli ultimi anni ci ha abituato un po’ ad alti e bassi. Mi raccontano però che in questo periodo lo scorso anno, in occasione del mondiale per club è stato davvero all’altezza, speriamo che per il cis possa ripetersi.

Grazie mille Giancarlo…
Grazie a te Luca.

ANDREA TRABUCCO – TEAM RAVANELLI TRABUCCO


Andrea, ieri come Ravanelli forse qualche punto di troppo, oggi invece grande prova e secondi di giornata…
Sì, oggi abbiamo cambiato impostazione ed è andata decisamente meglio con la squadra A che ha totalizzato 9 punti.

Cosa avete fatto di differenza rispetto a ieri?
Abbiamo aggredito un po’ di più la pescata per cercare di prendere qualche pesce un po’ più di taglia aumentando un pochino i bigattini a scapito della pastura e semba che questo ci abbia portato bene.

E adesso con la squadra siete sesti in classifica generale ad un soffio dalle primissime posizioni. Siamo solo all’inizio ma chi ben comincia…
Sì, la squadra è ancora molto ma molto lunga, è comunque importante che siamo riusciti a raddrizzare questa gara della Lama.

Una tua opinione sul campo gara…
Molto molto bello, tanti pesci, tecnici, difficili, davvero devo dire campo gara promosso a pieni voti.

Grazie Andrea e complimenti…
Grazie a voi.

BIANCHINI GIONATA – VALDERA PONTEDERESE COLMIC

Gionata, ieri una gara così e così con 20 punti, oggi grande riscatto con 10 punti e terzi di giornata. Cosa avete cambiato nell’impostazione?
Ieri è andata male perchè per pochi etti abbiamo perso tantissime penalità, oggi abbiamo rivisto un pochino le cose ad abbiamo cambiato un po’ la pesca, l’abbiamo fatta prevalentemente sotto e ci siamo trovati bene. Io personalmente sono rimasto sottoriva per quattro ore prendendo tanti pesciolini di piccola taglia che però hanno pagato.

Una tua impressione su questo campo gara che sembra tornato ai fasti di un tempo…
Sì, bello , molto pescoso, molto lineare… pensa che in molti settori in mezzo chilo c’eravamo tutti e 10, davvero molto regolare.

Quindi quale è il segreto per fare quel mezzo chilo in più?
Concentrazione e sicuramente l’attenzione a rimanere meno fermi possibili, non avera mai pause e non rischiare cercando di prendere tutto quello che c’è.

Grazie Gionata e complimenti.
Grazie a te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.