A FRANCESCO VASELLI LA 3^ EDIZIONE DEL PETRIGNANO PESCA SPORT

Sabato 9 Giugno, sul Chiascio a Petrignano di Assisi, si è svolta la terza edizione del PETRIGNANO PESCA SPORT.

Purtroppo inizierei il racconto dall’unica nota negativa, fuori da ogni aspettativa : la quasi totale assenza dei cavedani, specie di cui questo fiume è particolarmente ricco. L’unica perché l’affluenza dei partecipanti, degli spettatori e la vittoria di ospiti prestigiosi non è mancata.

Si aggiudica l’assoluto di giornata Francesco Vaselli, uno che ai cavedani da molta confidenza ma che, con la classe che solo i campioni hanno, ha capito immediatamente che per vincere era necessario cambiare strategia e prendere quello che il fiume offriva.

Oltretutto si è imposto in un settore dove un sorteggio maligno ma molto scaltro e curioso lo aveva inserito con il campione Italiano Marco Solfanelli, il padrone di casa Marco Catasti e Stefano Ambrogini, un altro che di cavedani se ne intende.

Il settore era quello terminale a valle, provvisto di 2 stoppers per la regolarità della gara.

Francesco ha vinto il settore con 7450 gr, catturando prevalentemente carpette sui 400/ 450 gr e pescando sulla linea dei 5 pezzi. Ho chiesto a Francesco come mai abbia deciso di impostare questo tipo di pesca, con quale intuito dato che si trattava della prima volta che veniva a Petrignano e non aveva neanche provato il giorno prima.

La risposta è stata che, essendo venuto qui perché attratto dalla pesca del cavedano, si è subito reso conto che, oltre alla giornata no dei cavedani, a 13 mt aveva molto disturbo di alborelle e pesce  piccolo quindi, avendo lo stesso fondo sui 5 pezzi ha optato per pescare corto, con il vantaggio di alimentare la pasturazione a mano. Ha utilizzato una lenza leggerissima 4 x 10 e pasturato con bachi alternati  a canapa.

Con molta onestà ha anche ammesso che è riuscito a fare questa pesca grazie al picchetto e alla condizione in cui si è trovato, in quanto accanto a lui non la facevano.

Un grande complimento a Francesco, personaggio molto atteso a questo evento che non ha tradito le aspettative.

Per la cronaca il secondo posto va a Catasti Marco, che precede Ambrogini e Solfanelli.

Purtroppo negli altri settori c’è stata meno pesca, soprattutto nei settori centrali dove oltre al cavedano sono mancati anche i carassietti e le carpe, molto presenti di solito in questo campo gara.

Sul gradino del podio, dietro a Vaselli, sale Marco Corsi, grande agonista locale e simpaticissimo ragazzo, seguito da Claudio Renzi del Fornacette PISA.

Come anticipato purtroppo questa manifestazione si chiude con l’assenza degli ospiti più importanti che in questo periodo dell’anno, contrariamente al passato, stanno facendo i capricci un po’ su tutti i campi gara.

Eppure le condizioni dei fiumi sono magnifiche, ma forse i pesci sono in ritardo con il periodo di “ frega “ oppure non mangiano per cause a noi sconosciute.

Tutto questo non toglie il merito ai ragazzi del Petrignano Fishing Club, che sono riusciti a dare a questa manifestazione, che anno dopo anno  ospita personaggi sempre più prestigiosi e bravi, un’impronta importante.

Nel ringraziare tutti il Petrignano Fishing Club da appuntamento al prossimo anno.

Da Petrignano, per Match Fishing, Luigi Belli.

GALLERIA FOTOGRAFICA

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.